L'"Area 51" è uno Stato dell'Anima.

Un Buon Agosto a tutti.
Il sottoscritto domani si dirige verso la sua personale "Area 51".



Con chi vorrà ci rivederemo a settembre alla riapertura di "Nocturnia"!
Buone Vacanze gente!

Accade in Italia # 53 - Le Segnalazioni di Maggio.

Per qualche tempo questo sarà l'ultimo post di Nocturnia.
Non preoccupatevi, semplicemente sento il bisogno di ricaricare un attimo le batterie. In tutti questi anni ho ottenuto un sacco di soddisfazioni come blogger, ho incontrato (a volte di persona, a volte solo via web) tante persone in gamba e vi assicuro che la passione non è mai andata via.  Semplicemente ho voglia e bisogno di staccare un attimo e recuperare le forze per un paio di settimane, chi vuole ovviamente nel frattempo può contattarmi sia attraverso le mie mail sia attraverso telefono (se non lo avete scrivetemi e ve lo passo)
Ripeto, non preoccupatevi, consideriamolo come un arrivederci, un saluto momentaneo.
E' adesso cominciamo con le segnalazioni

NARRATIVA.
1) NUOVE  PUBBLICAZIONI BY MAX CITI & SILVIA TREVES.

La prima è l'avvenuta uscita di Calibano o l'Ultimo Spettacolo a € 2,99.


Che può essere acquistato qui in formato kindle


Per quanto riguarda i tre e-book a suo tempo promessi: 

La confessione di Padre Bertolt, gesuita di Alberto Costantini


 Il prezzo è di € 2,99 (prezzo comune a tutta la collana) e il numero di pagine  secondo Amazon.it è di 102. 

 Configurazione Alieno di Mario Giorgi


e Isole nella Corrente di Massimo Citi



Se avete intenzione di leggerli potete cercare in Amazon.it a questi indirizzi per il formato kindle

Libro Costantini

Libro Giorgi 

Libro Citi 

O se li preferite in formato .epub, potete andare qui: 


Libro Costantini 


Libro Giorgi 


Libro Citi 


2 ) "TERRE  RARE", DI MATT BRIAR (BY "WATSON")

Titolo: Terre Rare Autore: Matt Briar Riconoscimenti: finalista premio Urania Mondadori 2018 Editore: Watson Uscita: metà maggio Formato: cartaceo ed ebook Reperibilità: tutte le librerie e i principali portali online (Amazon, Ibs).

Biografia autore

Nato nella selvaggia regione del Quetzal, vive a Reggio Emilia e scrive da quando ha memoria. Dopo le prime pubblicazioni semi-amatoriali, nel 2014 pubblica L'Era della Dissonanza vincendo il premio Kipple. Nel 2018 con Terre Rare va in finale al premio Urania Mondadori, ed è finalista anche per Odissea e Short Kipple, tutti importanti premi nazionali di narrativa fantastica. Di recente ha contribuito alla monografia Stephen King: L'altra metà oscura (Weird Books) e all'antologia Next Stream: Visioni di realtà contigue (Kipple). Nel web collabora con www.rockinfreeworld.com. Il suo sito è www.mattbriar.com

Sinossi breve

La scoperta di un’alga dalle proprietà straordinarie sconfigge le carestie e ridefinisce la pace nel mondo. Alan, geologo senza più lavoro, ha appena trovato l’amore della sua vita quando si accorge di percepire le emozioni delle altre persone. E non è il solo. Una ricerca segreta istruisce delle spie necessarie a mantenere un equilibrio molto più instabile e crudele di quanto sembri. A Brena, caotica metropoli europea, le pedine in gioco sono ignare l’una dell’altra. Ad avvicinarle c’è solo una domanda: è giusto rinunciare alla propria felicità in nome di un’apparente utopia?

Slogan promozionali

· E se la scoperta più importante nella storia umana dopo il fuoco arrivasse sulla tua tavola?


· Rinunceresti alla tua felicità per creare un mondo di pace e cooperazione?


· Se il mondo diventasse un'utopia di pace e cooperazione, ci crederesti?

Link : QUI.

3) "NEL MARE DELLE OMBRE", DI MARCO FEDELE (BY "ARGENTO VIVO")


Sinossi
Luna, Mare delle Ombre, colonia mineraria di Pitagora. un operativo muore ubriaco in servizio. Qualcuno gli ha venduto whisky sottobanco, cosa illegale poiché lo smercio di alcolici e narcotici è regolato unicamente dalla compagnia proprietaria. Il governatore Jack Mackintosh incarica la direttrice Monique, responsabile del reparto ricreativo, e il colonnello Bachmayer, comandante delle forze di sicurezza, di scoprire chi è il contrabbandiere. I due scopriranno un legame tra la morte del minatore e l’Aquila Bianca, un’organizzazione di mercenari intenzionata a destabilizzare il fragile equilibrio sociale dell’insediamento per ridurne le capacità produttive.
Note Biografiche
Marco Fedele, nato a Milano nel 1968, è laureato in chimica. Ha esordito nel 2018 con il thriller “Il Bar”. “Nel Mare delle Ombre” è il suo primo romanzo di fantascienza.
Altre informazioni
Editore: Argento Vivo Edizioni
Collana: Fuoriclasse
Pagine: 410
Target: +14
Anno pubblicazione: 2019
Prezzo: 15 €

Link: QUI


GRAPHIC NOVELS.

1) "LA MUSA  DIMENTICATA #2", DI EMILIA CINZIA PERRI & DEDA DANIELS.




La Musa Dimenticata n.2 (di 2), la Storia di Hoffmann
(testi) Emilia Cinzia Perri, (disegni) DeDa Daniels

Ad Amburgo, durante la Belle Époque, un giovane tenta di realizzare un sogno impossibile. Secondo la mentalità dominante nell'Impero Tedesco dovrebbe diventare un soldato impeccabile, un marito inflessibile, un cittadino modello per la gloria del secondo Reich. Lui vuole diventare soltanto un pittore... l'incontro con una donna misteriosa, la sua Musa ispiratrice, gli permetterà di realizzare il suo sogno di libertà? E se una potente maledizione gravasse sulla Musa che è stato in grado di richiamare dalle onde del mare?

Book Trailer: https://vimeo.com/326735480

Graphic novel di genere storico-fantastico
vol. 2 (di 2), 112 pagine, colore, 12 euro.
ISBN 9788832758313
BD Edizioni, Milano. https://www.edizionibd.it/
Data di uscita: Marzo 2019
L'opera è un tributo a Tezuka Osamu.

Sito Internet: https://lamusadimenticata.blogspot.it/

SAGGISTICA.

1) "IL MITO DI AMITYVILLE", DI LUCIUS ETRUSCUS.



L'eBook è disponibile sui vari grandi eStore, in particolare:

Amazon (Kindle)
https://www.amazon.it/Mito-Amityville-casa-mistero-film-ebook/dp/B07Q7YXP9S/&tag=zinefilo-21&qid=1556453792&s=digital-text&sr=1-1

ibs.it (tolino)
https://www.ibs.it/mito-di-amityville-ebook-lucius-etruscus/e/9788832559347

kobo (Mondadori)
https://www.kobo.com/it/en/ebook/il-mito-di-amityville

GooglePlayStore (Android)
https://play.google.com/store/books/details/Lucius_Etruscus_Il_Mito_di_Amityville?id=MruPDwAAQBAJ

iTunes (Apple)
https://itunes.apple.com/it/book/il-mito-di-amityville/id1458438326?mt=11&ign-mpt=uo%3D4

Prezzo: 0,99 EURO.

BIO:

Lucius Etruscus è vice-curatore di ThrillerMagazine e redattore di SherlockMagazine, gestore del database “Gli Archivi di Uruk” e di vari altri blog come il CitaScacchi (blog e sito). Scrive saggi su riviste on line, ha partecipato (sia come giuria che come autore) al romanzo corale “Chi ha ucciso Carlo Lucarelli?” (Bacchilega Editore) e su ThrillerMagazine ha iniziato a raccontare le indagini del detective bibliofilo Marlowe... non “quel” Marlowe, i cui retroscena sono presentati nel blog NonQuelMarlowe

TRAMA:

«Qualunque cosa si aggiri qua dentro, credo si tratti di una forza del tutto negativa»: con questo responso, Lorraine Warren dà il via ad una lunga carriera da demonologa insieme a suo marito Ed. La frase è stata pronunciata all'interno della casa in 112 Ocean Avenue che ormai viene indicata semplicemente con il nome della località in cui si trova: Amityville.
Sono passati quarant’anni dall’uscita del film “Amityville Horror” (1979) ma il Mito in esso raccontato non solo non è invecchiato di un giorno, ma è cresciuto a dismisura, malgrado la qualità delle opere ad esso collegate crolli verticalmente con gli anni Duemila. Per festeggiare questo anniversario è il momento di intraprendere un viaggio attraverso libri-inchiesta inediti in Italia e una panoramica su ben diciotto film che si riferiscono dichiaratamente alla casa di Amityville e al suo “mistero”: tale ovviamente solo per chi ci vuole credere.
Attraverso traduzioni esclusive di testi inediti e recensioni dissacranti di film - anch’essi a volte inediti - siete tutti invitati alla scoperta di uno dei miti moderni meno consistenti eppure più ricchi di opere derivate.

E con questo siamo siamo arrivati alla fine delle segnalazioni
Ci si rivede il prima possibile.
That's All Folks!

FIGLI DI UN CICLO MINORE, LA SAGA DI "URBAN LEGEND" ! - La Fine del Ciclo.

La prima parte di questo post è uscita QUI.

C'è qualcosa di magico e di particolare nei Cicli horror, quando tutti gli elementi funzionano si crea una particolare alchimia che finisce per fidelizzare gli spettatori verso la serie in sè stessa, verso i personaggi ma sopratutto nei confronti del cattivo o del Mostro titolare del ciclo, chiamatelo villain; babau, bogeyman o come preferite ma alla fine sarà sempre Lui o Lei il vero mattatore (o la vera mattatrice ) dello spettacolo, nonché il motivo principale che spingerà le persone a tornare per assistere allo spettacolo capitolo dopo capitolo.
Questo vale sia per le serie di maggior successo e appeal sia per quelli secondari è ovvio, però lo stato di salute di un genere (che sia letterario o cinematografico, la distinzione non importa) viene definito non solo dalle produzioni maggiori-quelle più importanti, i blockbusters e la Cosiddetta Serie A- ma principalmente da tutto quel sottobosco costituito dalle produzioni minori, dai cicli secondari e da tutti i vari film classificabili come serie B, C se non addirittura Z.
Da che esiste il Cinema del Brivido e del Perturante, che ci piaccia o meno, sono state spesso le pellicole minori a creare le nuove mitologie dei nostri tempi.
In parecchi altri casi però, come dicevo nel post precedente,  ci sono stati tanti altri Cicli che sono rimasti nel limbo, produzioni non abbastanza riuscite per assurgere allo Status di Classici e non abbastanza trash per risultare di Culto sia pure per pochi intimi.
Facevo l'esempio di una delle serie più "derivative" per non dire "copione" realizzate tra la fine dei rutilanti anni '90 s e l'inizio del XXI Secolo.
Stiamo parlando della serie di Urban Legend.

Indovina Come Finisce: Io SpoilerSerial-Meme!

Tra qualche giorno, per la precisione il 1° di maggio, il sottoscritto compirà i suoi primi cinquant'anni, tempo di bilanci quindi, un momento per rievocare il cammino fatto, le cose giuste e quelle sbagliate combinate finora.
Tuttavia non è certo mia intenzione essere pesante o fare oggi delle considerazioni tristi.
Tutt'altro!



Vi propongo quindi un divertente giochino, o perlomeno spero che lo sia.
Il tutto è nato dalle frequenti discussioni che ho letto in questi giorni sui vari social fatte da gente che non aveva ancora visto Avengers Endgame e che chiedeva agli altri di non effettuare spoiler in merito col semplice risultato di ritrovarsi le loro pagine ripiene di commenti del tipo: "l'assassino è stato il maggiordomo!"
Quindi perché non provare a fare una cosa del genere? Magari unendole con lo spirito delle vecchie fanfiction, quelle che si leggevano un tempo sulle ormai scomparse fanzine cartacee nelle quali poteva capitare veramente di tutto, anche come fece un mio conoscente di far finire Sailor Moon a bordo dell' Enterprise (storia vera ve lo giuro)
Quindi col massimo rispetto per le property, per i diritti, per gli autori e gli artisti coinvolti vi sottopongo questo gioco.
Si può giocare in due modi diversi.
Potete scegliere la modalità "persona seria" e nei commenti a questo post potete raccontare come avreste preferito che finisse un fumetto\ romanzo\ film\ serie televisiva\vecchio sceneggiato che avete particolarmente amato ma del quale avreste voluto che finisse in maniera differente.


Oppure potete sempre nei commenti adottare la linea del "oggi mi va di cazzeggiare" e quindi suggerire voi il finale ironico di qualche fumetto \ romanzo\ film\ serie televisiva\vecchio sceneggiato a vostra preferenza.
Ovviamente risposte ironiche ma garbate e mai offensive o lesive.
E ricordatevi che è solo un gioco.
Siate fantasiosi magari ci farete scoprire che Darth Vader è il vero padre di Thanos o chi sa.... e che gli zombi di The Walking Dead esistono per colpa delle scie chimiche ...o che Kaiser Soze in realtà è l'identità segreta di Nick Parisi
Ma, mi raccomando silenzio su quest'ultima rivelazione....shhhhhhhhh.....

FIGLI DI UN CICLO MINORE, LA SAGA DI URBAN LEGEND! -Il Primo Capitolo

L' Horror cinematografico è un genere fatto di cicli, di trilogie e di ripetitiva serialità
Ma è anche un genere fatto di Mostri e di Personaggi difficili da dimenticare.
Alcuni di questi personaggi sono diventati iconici, altri sono assurti al rango di momentaneo fenomeno.
E poi ci sono tutti gli altri.
Già, perchè il Cinema del Terrore non è fatto solo dei vari Nightmare, Halloween o Venerdì 13, e per ogni Freddy Krueger; Michael Myers; Jason Voorhees o Saw ci sono decine e decine di cicli meno conosciuti, meno riusciti e di minor successo.
Eccone uno.
Anche in questo caso parliamo di una trilogia, sia pure completamente sgangherata e i cui capitoli non sono ben collegati l'uno con l'altro.
Urban Legend, almeno per quanto riguarda le prime due pellicole, è un chiaro prodotto derivativo e non fa nemmeno niente per nasconderlo.
Infatti il primo film intitolato semplicemente Urban Legend esce nei cinema statunitensi nel 1998 cercando di sfruttare il successo di Scream, iscrivendosi per l'appunto in quel filone citazionista e parzialmente revisionista dello slasher e dell' horror adolescenziale che al'epoca stava conoscendo un grandissimo spolvero grazie a serie come, per l'appunto, lo stesso Scream e i vari So Cosa hai Fatto.
L'idea iniziale,quella di ispirarsi alle tantissime leggende metropolitane che da sempre circolano sul territorio americano non è nemmeno troppo male ed il film si fa anche vedere, praticamente un tranquillo pop corn movie.

Accade in Italia # 52 - Le Segnalazioni del Lungo Ponte.

Si sta per appropinquare un lungo periodo colmo di giorni di festa tra  Pasqua; il 25 Aprile ed il 1° di maggio.  I più fortunati tra noi (non certo il sottoscritto) ne approfitteranno per concedersi un lungo ponte.
Cosa di meglio quindi che consigliare qualche buona lettura?
Eccovi una corposa lista di uscite recenti.
Procediamo senza indugio

1)"NUBILA" DI ALBERTO GRANDI BY "PROSPERO EDITORE" (LINK)



Sinossi:
Fuggiti dalla Terra gli esseri umani si sono stanziati su Nubila, un sistema planetario situato in un’altra galassia. Qui hanno fondato un impero che col tempo è diventato sempre più repressivo, creando malcontento e riducendo in schiavitù i mutanti, la specie autoctona che crede negli antichi dei. Per impedire che l’imperatore Elwaar Gassan sviluppi l’arma definitiva con cui diventare padrone dell’universo, i ribelli si affidano a Nero, un sicario mutante esperto nell'arte dell'avvelenamento e nel travestimento. Un’antica profezia però, cambia quella che doveva essere una missione contro l'impero in qualcosa di diverso, un’avventura da cui dipenderanno le sorti del tempo e dello spazio.

Bio:
Alberto Grandi è nato nel 1973 a Milano. Laureato in lettere moderne, lavora come giornalista nella redazione di Wired Italia. Ha fondato la community di social writing Penne Matte (www.pennematte.it), sito di riferimento per chi si interessa di letteratura in rete. Nel 2018, per Delos Digital, ha pubblicato il fantasy mitologico L'odissea di Timoteo, come self publisher la raccolta di racconti fantastici Tutte le bestie del mio giardino. Gli piace leggere e scrivere (soprattutto fantascienza).

Qui il link del sito dell'editore
https://www.prosperoeditore.com/autori/Alberto-Grandi
Quello dell'acquisto su Amazon
https://www.amazon.it/Nubila-Alberto-Grandi/dp/8885491758/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=Nubila&qid=1554735328&s=gateway&sr=8-1

Il prezzo di copertina è di 14 euro scontato a 11,90 se comprato sul sito di Prospero (è disponibile solo in formato cartaceo)

ANA NEL CAMPO DEI MORTI (2018) - Racconti dal XXIV Premio RiLL

Ci sono alcuni appuntamenti che si ripetono anno dopo anno, quasi una tradizione silenziosa, un modo per tracciare un bilancio di quanto avvenuto nel corso dei mesi precedenti.
Una di queste tradizioni riguarda le antologie che raccolgono i migliori racconti di una data annata.
Oppure le opere vincitrici di determinati concorsi.
Un esempio calzante di questa seconda categoria potrebbe dato dalle antologie urate dall'associazione romana RiLL (col supporto della Casa Editrice Wild Boar) dedicate al concorso omonimo.

Non è un segreto che di queste antologie io ne pensi tutto il bene possibile, al punto che è ormai la sesta volta che recensisco le loro uscite (potete leggere le mie precedenti  recensioni  QUIQUIQUI QUI e anche QUI).
Questa volta è il turno dell'ultima arrivata Ana nel Campo dei Morti uscita a fine anno scorso.
Se  continuo a parlare della collana è sia perchè i racconti presenti nelle varie raccolte sono nella loro quasi totalità di alto, anzi altissimo livello ( poi ovviamente, decidere le proprie preferenze o il proprio "non gradimento" dei singoli racconti sta sempre al gusto personale di ognuno di noi), sia perchè in passato questo concorso ha permesso a molti validi autori di cominciare a farsi conscere, sia perchè grazie al lavoro della RiLL e ai contatti internazionali allacciati edizione dopo edizione il concorso ha acquisito una validità che trascende i confini nazionali.
Veniamo ora all'analisi di Ana nel Campo dei Morti e ai tredici racconti in essa contenuti.
La RiLL  mantiene il solito equilibrio nella suddivisione in sezioni del volume, con una prima parte destinata ai racconti classificatisi nelle prime cinque posizioni del concorso, non importa se horror, fantasy o science-fiction , basta che apprtengano in senso lato al genere fantastico. Con questa siamo arrivati alla XXIV edizione del trofeo, un bel risultato, sicuramente. Subito dopo troviamo l'usuale seconda parte ribattezzata RiLL World Tour che ospita invece racconti provenienti da concorsi internazionali gemellatisi con quello italiano (si tratta della sezione da cui in passato sono provenute alcune delle maggiori sorprese per i lettori e che in uno spirito di mutuo scambio ha permesso la pubblicazione di diversi tra i vincitori del concorso italiano su riviste o antologie in Irlanda; Spagna e Sud Africa)  A chiudere il volume anche in questo caso c'è una terza sezione intitolata Sfida che raccoglie le opere vincitrici (stavolta 4 opere ) provenienti da un concorso parallelo riservato agli scrittori giunti in finale al concorso principale.

STAR TREK DISCOVERY -LA PRIMA STAGIONE

Questo post fa parte di una ideale trilogia dedicata alla serie Star Trek Discovery (gli altri due post li potrete trovare QUI e QUI).

Si prova una strana sensazione di straniamento nel guardare la prima stagione di Discovery: come scrivevo nel primo post di questa ideale trilogia, S.T Discovery, almeno nella sua prima stagione è' Star Trek ma al tempo stesso è come se non lo fosse!
Pur essendo un chiaro seguito di Enterprise ed un prequel della serie classica non sembra corrispondere alle idee che ci siamo fatti finora dell'Universo creato dalla fantasia del grande Gene Roddemberry, tanto per cominciare ci sono ancora i Klingon, sono ancora i grandi nemici storici della Federazione ma subiscono l'ennesimo restyling sia nell'aspetto fisico che nella loro cultura. La Federazione stessa ci appare irriconoscibile, distantissima da quegli stessi valori che avevano fatto la sua fortuna presso il grande pubblico presa com'è dal conflitto contro i suoi nemici interni ed esterni.
Cosa questa amplificata all'ennesima potenza dall'insaziabile comportamento guerrafondaio di un personaggio come quello del comandante della USS Discovery, il capitano Gabriel Lorca (il brillante attore e doppiatore britannico Jason Isaacs).
Questo almeno nei primi episodi

Michael Burnham.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...