Accade in Italia #66- Alcune Segnalazioni per Halloween!

 Ciao gente! oggi vi propongo una puntata speciale di "Accade in Italia" dedicata all' imminente avvicinarsi di Halloween. Come sapete non sarà un Ognissanti come i precedenti, mentre sto scrivendo le voci di nuove restrizioni dovute al correre del coronavirus si stanno trasformando in  triste realtà, i DPCM si stanno rincorrendo uno dopo l'altro. Questo 2020 che non si è ancora concluso si è rivelato un osso duro per tutti noi, comprendo come la gente sia stanca e che mesi e mesi di restrizioni e sacrifici ci abbiano fiaccato però mai come in questo momento bisogna resistere.  E cercare di rimanere quanto più possibili lucidi mentalmente Sapete che di solito non mi piace commentare ed esprimere giudizi  in merito alla quotidianità, una cosa però  vorrei dirla e cioè che quando tutta questa situazione sarà finita (perché finirà siamone tutti coscienti!) bisognerà ridefinire alcune cose del nostro stile di vita, capire che se arriva una pandemia del genere e colpisce a livello mondiale qualcosina di sbagliato sicuramente c'è stata.

La finisco col pippone e sperando di fornire un minimo di svago e di sollievo al momento affronto un paio di segnalazioni volanti per questa settimana. Tutte a tema horror però visto che la famiglia del fantastico è ampia e ricca di ramificazioni cerchiamo di dare spazio a tutte quante loro.

Prima di cominciare però fedele alla tradizione "nocturna" sono ben felice di dare spazio a:

 L'ARTISTA OSPITE.

 Oggi sono ben felice di dare spazio al bravo Franco Battaglia con una sua poesia, che personalmente ho trovato stupenda. Franco è attivo in rete col suo sito POSTODIBLOGGO (che vi consiglio di visitare) ma Franco è prima di tutto un ottimo poeta, tra parentesi ricordo sempre che come tutte le opere pubblicate finora su questa rubrica la presente poesia è di assoluta proprietà del suo autore. Nel caso della poesia di questa puntata i diritti sono ovviamente di Franco Battaglia che ne detiene il copyrigh e la paternità intellettuale , la presente pubblicazione su Nocturnia avviene su autorizzazione  dell'autore stesso.

 E SE.

E se non ti scrivessi più, 

se fiumi di files inscenassero un prodigioso sciopero

all'interno di tutti i computers,

se poi prosciugasse l'inchiostro del mondo intero,

e gli alberi rifiutassero linfa per ogni carta,

ed ogni superficie divenisse dura e levigata

da non essere scalfita col diamante più puro,

e se tutte le vernici magicamente seccassero

ed il vapore svanisse sul vetro d'incanto,

e la sabbia vorticosa cancellasse ogni minima traccia,

e se anche il sangue sciogliesse ogni alfabeto

come di stremata rugiada,

e se poi dimenticassimo l'arte di trascrivere ogni pensiero

amore mio,

rimarrei a far da guardia ad ogni sensazione intuita

e condurrei tutte le mie parole ad accarezzarti i timpani

e riporle poi ancora odorose

tra pagine sognate di un tuo sorriso,

decadenti petali ormai disadorni,

a colezionarsi come vana immagine.

 
La poesia è apparsa nella raccolta  personale Non sono Nuvola, editrice Pagine, anno 2003. Ma altre poesie di Franco Battaglia sono presenti nell'antologia collettiva L'Altro Novecento curata da V. Esposito. 
Cosa ne dite? Vi è piaciuta? 
E sempre fedele alla tradizione, eccovi una breve bio:
 

 
 
 
EVENTI.

SERATA DI LETTURE HORROR A CURA DI TEATE CIMMERICA. 

Il nostro amico Long John Silver mi segnala che l'associazione Teate Cimmerica (della quale fa parte)  sta organizzando un evento per Halloween. Si tratta di ripescare la vecchia tradizione di raccontare delle storie a tema horror e soprannaturale nella notte più cupa dell'anno. Ognuno potrà registrarsi mentre legge una storia dell'orrore o ne racconta una propria (sostiene l'Argenteo Johnny -e io sono d'accordo con lui- che le nostre regioni sono piene di storie del Terrore che meritano di essere raccontate) a lume di candela per poi inviarla agli organizzatori (che la pubblicheranno sulla pagina fb di Teate Cimmerica).



 LIBRI.

 "DECLUNA", DI FEDERICA LEONARDI BY MOSCABIANCA EDIZIONI.

Federica Leonardi, del blog Letture Pericolose, presenta il suo ultimo romanzo:

 

 


Italia, anni Novanta. Alba ha trent’anni e si barcamena tra lavori poco impegnativi e relazioni che non durano a lungo. Era poco più che una bambina l’ultima volta che ha visto sua madre, Camilla. Tutto ciò che ricorda di lei è il momento in cui l’ha lasciata, con la promessa di fare ritorno. Ma Camilla non è mai tornata e, con il passare del tempo, Alba ha smesso di aspettarla. Fino al giorno in cui una telefonata rimette tutto in discussione.

Partita alla volta della città di Decluna per ricostruire gli ultimi anni di vita di sua madre e tentare di dare un senso alla sua inspiegabile assenza, Alba si troverà catapultata in un paese fuori dal tempo, abitato da una comunità chiusa, incentrata su culti arcaici e segreti.

Mentre la città si prepara per festeggiare la propria santa, Alba si addentrerà sempre più a fondo nel mistero di sua madre, la cui esistenza sembra legata a filo doppio con quella di Decluna, e sarà costretta ad affrontare gli spettri del passato e gli incubi del presente nel disperato tentativo di sottrarsi a un destino già segnato.

EDIZIONE CARTACEA: EURO 14,90

EDIZIONE CARTACEA + BORSA SHOPPER (COTONE ILLUSTRATO DA ELISA SEIZINGER

AUTRICE ANCHE DELLA COVER) EURO:19,90

LINK: MOSCABIANCA: QUI  

SITO MOSCABIANCA: QUI.

ARTICOLO BLOG LETTURE PERICOLOSE: QUI.

E con questo è tutto!

Buon Halloween a tutti!

MIDNIGHT CLUB : OGGETTI VOLANTI NON IDENTIFICATI. - Il Caso di Maury Island. - Prima Parte.

La prima parte è uscita QUI

 

"Questo è il Midnight Club!
Benvenuti!
mettetevi comodi e raccontateci la vostra storia.
Questo è il Midnight Club!
Benvenuti!
Sentitevi a casa vostra.
Questo è il Midnight Club!
Benvenuti!
I bambini lasciati incustoditi saranno venduti come schiavi"

 

- L'INIZIO DELLA STORIA.

Ci sono momenti in cui la Storia rischia di prendere strade diverse rispetto a quello che conosciamo. Basta un attimo, un avvenimento per cambiare le cose.

 Il 24 giugno del 1947 un aviatore privato statunitense sta svolgendo una missione di routine, i vertici militari gli hanno chiesto di partecipare alla ricerca di un veicolo militare andato perduto tempo prima. La missione si dovrebbe svolgere nelle vicinanze del Monte Rainier nello stato di Washington (secondo altre fonti Arnold avrebbe invece deviato di proposito verso quel luogo per battere percorsi fino a quel momento non ritenuti interessanti dai soccorritori), ma proprio quel giorno avviene qualcosa: l'aviatore che risponde al nome di Kenneth Arnold al suo ritorno riferisce di aver visto in volo nove luci intermittenti dl movimento irregolare. 

Arnold ha la ventura di raccontare la sua esperienza durante uno scalo per rifornirsi di carburante nella cittadina di Pendleton in Oregon ad un gruppo di curiosi.

 

Kenneth Arnold ( 1915-1984)

 Il caso vuole che tra questi curiosi ci siano anche dei giornalisti.

In poco tempo l'avvistamento di Arnold spopola sulle prime pagine dei quotidiani americani.

Si diffonde una disciplina ( o pseudoscienza, fate voi) l'Ufologia, nasce un nuova definizione, quella di Flyng Saucers (piatti  o dischi volanti) che ancora fa discutere e divide le convinzioni. Anche se lo stesso Kenneth Arnold più volte in futuro dichiarerà di non condividere il termine sostenendo che gli oggetti in cui si era imbattuto avevano si un movimento discoidale ma erano dotati di forme molto diverse da quelle di un disco.

Eppure le cose potevano essere molto diverse.

Tutto poteva cominciare ben tre giorni prima.

In un altra parte degli Stati Uniti.

ESSERE BLOGGER NEL 2020: UNA PROPOSTA DI INTERVISTA COLLETTIVA.

Sto provando a lanciare una nuova iniziativa, come sapete in passato ho dedicato diverse interviste collettive, oggi ne propongo una dedicata a noi operatori della rete. Una serie di domande su cosa significa essere blogger ( e altro) in questo scorcio di 2020. Lo so, per questo c'è da anni il Franken-Meme ( tranquilli, torna anche quest'anno) ed anche altre iniziative simili e tutte ottime su tanti blog. Però voglio provare questo nuovo esperimento.

Se vi va quindi trovate una serie di domande alle quali potrete rispondere. 

Avete la massima libertà: potrete rispondere a tutte o a parte delle domande, anche ad una sola-se vi va. Potete decidere anche la modalità delle risposte: commenti in calce a questo post, post sui vostri blog, via mail oppure su facebook o altro.

Oppure non rispondere per niente. 

Verso gli inizi di dicembre io poi pubblicherò uno o più post che raccoglierànno gli esiti e le vostre risposte

 Cominciamo?

INTERVISTA: LE DOMANDE. 

Accade in Italia # 65.....e anche un poco in Europa.

Prima di cominciare ci tengo a fare i miei complimenti agli amici Linda De Santi e Omar Serafini e a tutta la truppa di Fantascientificast che hanno meritatamente vinto l'edizione 2020 degli ESF Award (conosciuti anche come Premi Europa), il più importante riconoscimento del continente nel settore della Fantascienza,durante l'ultima edizione della Eurocon  quest'anno la manifestazione si teneva nella splendida cornice di Rieka (Fiume) in Croazia, con tutte le limitazioni dovute al Covid purtroppo (QUI, QUI e QUI trovate le info in merito). Faccio anche i miei complimenti a tutti i finalisti italiani ed europei, tra cui diversi miei amici.


 

Come seconda cosa mi scuso per non riuscire a coprire tutte le novità e le uscite con questa mia rubrica, purtroppo ci sono tantissime cose potenzialmente interessanti che sfuggono alla maglie di questa rubrica, per esempio a causa di tutta una serie di cose non sono riuscito a pubblicizzare come avrei voluto e come avrebbero meritato le quattro serate online di StraniMondi, una manifestazione che amo tanto, spero però di rimediare. Come molti di voi probabilmente sapranno la manifestazione programmata il 17 e  Per questo sto pensando (ma è una ipotesi ancora da valutare per bene, di cercare collaboratori almeno per questa rubrica). Le segnalazioni odierne penso potranno interessare più di qualcuno tra voi.

Cominciamo con una segnalazione che mi sta particolarmente a cuore. Si tratta di un libro che una volta tanto non riguarda i generi "Nocturniani", ma che affronta un tema importante.

L'ARTISTA OSPITE.

- CARA LILLI...DIARIO DI UNA MAMMA DI DUE MONELLI CON UN DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO", DI MARISTELLA BOCCIERO. 

 Molti di voi conoscono bene Maris e il suo blog Cara Lilli.... (visitatelo perché merita, ogni volta io ne ricavo una bella boccata di ottimismo). Nei suoi post lei parla spesso del suo rapporto con i suoi bambini.  Qualche mese fa è andata anche più avanti, pubblicando un libro di cui bisogna parlare specialmente per il tema affrontato. Visto che siamo in argomento vi segnalo anche la bella recensione fatta dal buon MAX su un altro bel blog (inutile dire che vi consiglio anche questo )  e cioè lo stupendo IL BUIO IN SALA. 

QUI invece trovate il link del libro su Amazon.

 


Le confidenze fatte ad un’amica, seppur immaginaria, sono una finestra aperta sul mondo di una famiglia normale nella sua specialità. Mamma Maris condivide pensieri sparsi, ricordi, emozioni. Non un manuale medico, ma un diario che racconta immagini, aneddoti di un percorso fatto insieme tra salite e discese, lacrime ma anche tanti sorrisi contagiosi, qualche inciampo, ma tanti piccoli-grandi traguardi intermedi. Puntando ad una meta che non è prefissata ma muta e si evolve cammin facendo. Perché non si finisce mai di capire, di imparare, di meravigliarsi con due Monelli così, che ti scompigliano la vita e te la riempiono di amore incondizionato, con la loro disarmante spontaneità

Prezzo ed. Kindle: 0,99 Euro

Prezzo Ed. Cartacea: 7,90 Euro.

Pagine 206

L'argomento merita, dategli una occhiata.

MIDNIGHT CLUB # 13: OGGETTI VOLANTI NON IDENTIFICATI! -Premessa.


"Questo è il Midnight Club!
Benvenuti!
mettetevi comodi e raccontateci la vostra storia.
Questo è il Midnight Club!
Benvenuti!
Sentitevi a casa vostra.
Questo è il Midnight Club!
Benvenuti!
I bambini lasciati incustoditi saranno venduti come schiavi"
 

 Da sempre una delle domande che ci siamo posti è se siamo soli nell'Universo, se la vita e sopratutto la vita in forma intelligente si sia formata per un mero frutto della casualità solo in questa nostra roccia, la terza nell'ordine di distanza da una stella chiamata Sole oppure se da qualche altra parte (oppure da molte parti) si siano evolute altre specie, razze magari simili a noi oppure totalmente differenti da poter essere definite "aliene" al punto da risultare difficile ogni tipo di comprensione.

Razze da poter definire come "amiche" ed alleate, oppure avversarie, o magari semplicemente come dei vicini da ignorare ma dei quali si conosce l'esistenza.

Abbiamo sempre volto lo sguardo in alto, forse anche solo per dimenticarci la fanghiglia dalla quale proveniamo. Abbiamo cercato pianeti, stelle, risposte alle nostre domande. 

Ma mentre facevamo tutto questo ci siamo imbattuti anche in qualcosa d'altro.

Cose che almeno inizialmente non sapevamo come spiegare.

Forme in movimento nei nostri Cieli, forme sigariformi, discoidali, globulari a volte perfino triangolari. A molti di noi piace pensare che siano una risposta alle nostre inquietitudini.

LA ZONA MORTA PRESENTA 05:CREATORS - THE PAST & L' ORGIA DEI MORTI.

 A distanza di un paio di anni ecco un nuovo capitolo per una collaborazione che mi sta molto a cuore, quella con Davide Longoni ed il sito La Zona Morta.

La collaborazione consiste in uno scambio di link, io pubblico oggi ben due pezzi già apparsi su quel sito mentre i ragazzi de La Zona Morta hanno gentilmente già ristampato qualche mese fa la mia intervista con Levent Cakir  ( QUI trovate la ristampa su LZM)



Ho scelto ben due post stavolta (e ringrazio il gentilissimo Davide, autore di entrambi, per avermi concesso la loro pubblicazione) perché l'occasione mi permette di poter mettere a confronto un film del passato (L'Orgia dei Morti) con una pellicola italiana contemporanea, che anzi dovrebbe uscire nelle sale in questi giorni, sto parlando di quel Creators -the Past che può vantare un cast stellare che comprende nomi come William Shatner (il celeberrimo Kirk di Star Trek) e Gerard Depardieu, a riprova che qualcosa si sta muovendo nel settore del Cinema di genere.
La Zona Morta è una delle realtà più attive della rete per quanto riguarda il genere fantastico e in questi anni ha  più volte ottenuto premi,sia come sito sia con singoli articoli al Premio Italia. Da sempre Nocturnia La Zona Morta hanno dimostrato una costante e reciproca stima, per questo io e Davide Longoni, più volte in passato abbiamo collaborato con uno scambio di link, questa è la nostra quinta collaborazione. Ecco a voi il post del bravissimo Davide, l'ottima è sempre quella di una proficua e reciproca collaborazione tra  amici e tra siti che si rispettano.

VOLTI DA FILM: I NATURALIZZATI.

 Volevo solo avvertirvi che per la prossima settimana potrebbe non uscire nessun post su Nocturnia. Ricordate quando dissi che questa estate avrei dovuto dipingere casa? Beh, per tutta una serie di motivi (concorsi anticipati e lutti familiari) ho dovuto rimandare a questi giorni, domani comincio l'impresa, inoltre ho promesso ad un amico di scrivere un articolo per una bella rivista che lui sta dirigendo. Di conseguenza la prossima settimana sarò ancora più assente, ma non vi preoccupate ( o non nutrite troppe speranze LOL) Tornerò presto a postare e a visitare i vostri blog.....è una minaccia una promessa. RI-LOL. Nel frattempo godetevi questo post.

 

 

Oggi mantengo una mia vecchia promessa.
Due anni fa (QUI per la precisione) al termine di un articolo di questa ormai longeva serie sugli attori di "culto" televisivi e cinematografici europei che avevano arricchito il nostro Cinema di genere con la loro presenza avevo preannunciato un imminente post incentrato su quegli artisti che avevo definito come "naturalizzati".
Definizione forse non esaustiva e magari anche riduttiva, però l'occasione mi permette di potermi concentrare su un gruppo di attori importantissimi, di cui non si parla quanto meriterebbero.
Poi a causa di tutta una serie di imprevisti non ero stato in grado di tener fede all'impegno preso.
La vita e le sue rogne spesso infieriscono sui programmi più di quanto si tenda a pensare, oggi però riprendo pienamente la barra almeno con questo ciclo.
E presto tornerò ancora sull'argomento.
Se volete approfondire ecco i post precedenti (QUI e QUI)

QUALI MISTERI VOLETE VEDER TRATTATI SU NOCTURNIA IN FUTURO ?

 Buongiorno a tutti, oggi lancio un piccolo sondaggio.

La domanda è semplice di quale mistero o quale caso di cronaca (italiano o straniero) volete leggere in futuro su Nocturnia


 

Premesso che ci sono due dossier ancora da finire, il primo quello del giudice Joseph Force Crater (le due parti uscite le trovate QUI e QUI) risale ormai al lontano 2017 quando dovetti sospendere il blog perchè all'epoca avevo cominciato a lavorare per una di quei lavori definiti come part time ad orario spezzato, il che significava che lavoravo sei giorni su sette ( quando anche i riposi non saltavano ovviamente ) per tre o quattro ore al giorno ma standone fuori 10 o anche 12. Logicamente venivo pagato solo per quelle ore che lavoravo e con turnazioni che cambiavano non giorno per giorno ma ora per ora, in base alle necessità. Il resto era tempo perso in tutti i sensi. Il che significava ancora che tornavo a casa più stanco, incazzato e stressato di quando facevo lavoravo otto ore in fabbrica.

Anzi le otto ore in fabbrica al confronto, erano anche riposanti. 

E perfino più soddisfacenti a livello di gratificazione umana ed economica.

La paga era quello che era, la possibilità di avere un minimo di vita sociale scarse se non nulle, la possibilità di poter programmare la scrittura di un post o cose scontate come una cena con la propria moglie assenti se non di più. L'azienda in sè stessa era anche seria ma era proprio la tipologia del lavoro ad essere respingente al massimo. Di conseguenza dovetti sospendere tutta una serie di cose blog compreso. Quando poi lasciai quel lavoro (per vari motivi che si erano accomulati nel tempo) preferendo recuperare la mia salute e ripresi anche col blog rimase quel dossier sul Giudice Crater sospeso, dato che per me quella storia era collegata ad un periodo infernale della mia vita anche se conto di riprenderlo prima o poi.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...