JE SUIS ....L'HUMANITE'.

IO SONO ....L'UMANITA'.
Io sono Bianco, sono Nero, sono Meticcio, sono Mulatto.
Io sono Cristiano, sono Ebreo, sono Mussulmano, sono Ateo...
Io sono arabo, sono europeo, sono asiatico, sono africano
E tanto altro ancora
Sono l'umanità, non costringermi a scegliere da che parte stare.
Dentro di me vive il ricordo di chi è già vissuto.
Sono quello che deve ancora nascere
Da me potrebbe venire il mondo che verrà.


Sono l'uomo, sono la donna,
Sono quello che voglio essere.
E voglio essere libero.
Sono l'umanità ferita.
Ma voglio rialzarmi ancora.

Sono la madre che allatta
Sono il padre che sorride
Sono il vecchio
Ma non voglio essere come l'assassino
E tu che ammazzi i tuoi simili
Non vincerai.

Sono l'umanità.
Ed alla fine sarò quello che rimane.



                                                        Ma quando finirà questo schifo?

31 commenti:

Patricia Moll ha detto...

Ciao Nick! L'hai scritta tu? Complimenti!!!! Stupenda!!!!!!!!
Condivido tutto quanto e ti condivido in g+ e sul blog!
Un bacione carissimo!

Nick Parisi. ha detto...

@ Patricia Moll
Si l'ho scritta io.
Vorrei poter fare di più, alle volte è frustrante assistere a tutta questa barbarie.

Patricia Moll ha detto...

Nick, nel nostro piccolo possiamo fare poco. Intanto parlarne e non dimenticare è già importante!

Juan Segundo ha detto...

Perfetta, complimenti! quello che possiamo fare è solo quello che riusciamo a fare. una goccia d'acqua non è il mare, ma senza quella goccia il mare non sarebbe competo. la 'nostra' umanità è quella che gira attorno a noi, le persone che conosciamo e con cui interagiamo; se continuaniamo a pensare di voler cambiare 'il mondo' in senso generico, sarà tempo ed energia sprecata; ma se cercheremo di capire e interagire in modo diverso con chi ci sta intorno sarà una battaglia vinta, e tante battaglie, forse, alla fine fanno una guerra.

MikiMoz ha detto...

Bel post, belle parole. "Siamo umani, non può andare così", cantavano i Litfiba.
Ma così in tutti i sensi, anche con l'informazione pompata.

Moz-

Nick Parisi. ha detto...

@ Patricia Moll
Io ho sempre pensato che la cosa peggiore sarebbe il non fare niente. Nel nostro piccolo possiamo solo parlarne.
Sono felice di averlo fatto. ;-)

Nick Parisi. ha detto...

@ Juan Segundo
Infatti, l'errore sarebbe pensare di "voler cambiare il mondo" in maniera generica. Invece no, bisognerebbe porsi degli obiettivi e sopratutto saper interagire anche con gli altri.
Il non fare niente sarebbe peggio.

Nick Parisi. ha detto...

@MikiMoz
Miki, tu hai ragione...però non far niente e sopratutto il non voler vedere niente o non dire almeno "NO" quando avviene qualcosa che non ci piace sarebbe peggio.
Un abbraccio.

Patricia Moll ha detto...

E io con te Nick!

Nick Parisi. ha detto...

@ Patricia Moll
:)

Anna Maria Fabbri ha detto...

Splendida, dall'inizio fino alla fine. Non posso che imitare Patricia la condivido e la metto sulla mia pagina facebook.

Salomon Xeno ha detto...

Il testo ricorda molto "Vengo dalla Luna" di Caparezza, una bella canzone contro i pregiudizi e il razzismo. Che condivido.

Beatrix Kiddo ha detto...

bellissima, condivido e rebloggo (o almeno ci provo..)

Glò ha detto...

Penso che la sola cosa che si possa fare, sia parlare delle situazioni orribili di cui siamo responsabili, tutti. Se prendiamo su di noi le colpe collettive, siamo pronti alla solidarietà e alla compassione (in senso proprio, del "patire con"). Se continuiamo a ghettizzare e a innalzare muri, continuerà così.
Questo non significa giustificare, ma mettersi in gioco, perché facciamo parte dell'umanità tutta.

A.H.V. ha detto...

Nick quello che hai scritto è bellissimo, ma purtroppo non posso tacerti un pensiero personale: non so se questo sia solo il sogno o l'illusione che l'umanità ha dipinto ed immaginato di se stessa.

L'umano è anche quello che ammazza il simile, quello che deturpa il simile, lo denigra, lo violenta nel fisico e nella psiche. L'umanità è la vampira di Barcellona, l'umanità è Jack lo squartatore, l'umanità è Hitler e al contempo, allo stesso medesimo tempo l'umanità è Gandhi, è Nelson Mandela, è Francesco D'Assisi.
Ma questi ultimi sembrano sogni, lumi potenti ma troppo piccoli da illuminare la tenebra che i primi che ho elencato hanno trascinato con sé, perché nonostante le loro lotte il male continua ed è continuato: sta continuando. Cosa è l'umano, quindi? Cosa l'umanità?

È bello poter credere che un giorno il gene buono prevalga sul marcio, forse accadrà pure e lo spero sinceramente, ma intanto so per certo che in millenni di storia è mutato molto poco, veramente molto poco in relazione al tempo trascorso.

So che sembro disfattista, ma io non ho mai avuto molta fiducia in questo valore collettivo, e dovevo dirtelo per sincerità e rispetto. Scusa se sono stata inopportuna. ^^

Obsidian M ha detto...

Ti ammiro. A me mancano le parole.

Ariano Geta ha detto...

Io odio soprattutto il fatto che questo schifo tiri fuori il peggio di noi. Vorrei che questa gente venisse punita coi loro stessi "metodi", occhio per occhio, dente per dente. E tu capisci che non è bello quando ti accorgi di desiderare cose simili, significa che il tuo livello di civiltà e tolleranza sta regredendo.

Nick Parisi. ha detto...

@ Anna Maria fabbri
E io ti ringrazio moltissimo, grazie di cuore.
Non riesco a dire altro.

Nick Parisi. ha detto...

@ Salomon Xeno
Non so, è probabile. L'ho scritta di getto.
Purtroppo alle volte è l'unico modo in cui riesco a rispondere alla follia del mondo.

Nick Parisi. ha detto...

@ Beatrix Kiddo
Benvenuta e grazie per gli apprezzamenti e per la condivisione. Io, ti dico la verità, alle volte il mio unico modo per reagire a queste manifestazioni di violenza e dire forte il mio no è proprio quello di scrivere.
Una volta si diceva che la civiltà è l'unico modo per reagire alla violenza e al fanatismo.
Lo so che non è l'unica risposta sufficiente, però in questo momento è l'unica che riesco a dare.
Grazie ancora e, non sai quanto piacere mi ha fatto il tuo commento.

Nick Parisi. ha detto...

@ Glò
Hai ragione, i muri vanno abbattuti, uno dei mali del mondo moderno sono proprio i fanatici che vogliono creare nuovi muri (oltre che abbattere quelli delle case dove vivono gli altri).
Grazie per esserti messa in gioco. ;)

Nick Parisi. ha detto...

@ A.H.V
No, non sei stata inopportuna, ci mancherebbe. ^^
Hai espresso quello che pensavi ed è giusto, è quello che mi piace sempre nelle persone.
Alle volte capita anche a me di essere pessimista, ma come ho scritto un altra volta spero che la parte dell'umanità più vicina a Mandela un domani vinca contro quella che somiglia all' ISIS o ai vari Hitler.
Forse sono io ad essere ingenuo, magari.
Chi lo sa?^^
Almeno ci proviamo a resistere alla barbarie, tu che dici? ^^

Nick Parisi. ha detto...

@ Obsidian M.
Io invece invidio te, che riesci a reagire in maniera più tranquilla di me a queste cose.

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano Geta
Siamo esseri umani amico mio.Hai espresso il pensiero di molti di noi.
In famiglia - e mi vergogno a dirlo - è capitato anche a me di pensare le stesse cose, poi però mi è capitato di riflettere che è proprio quello che queste scimmie barbute vogliono da noi ed allora capisco che non voglio ridurmi al loro livello di animali.

Poiana ha detto...

Ciao Nick, molto bella e condivisibile, complimenti.
Purtroppo temo che "questo schifo" non finirà, fino a quando non cambierà l'umanità.... e l'idea che tutta l'umanità possa cambiare mentalità verso un obiettivo di pace comune, sia a dir poco utopico.

Nick Parisi. ha detto...

@ Poiana
Lo so, sarebbe utopistico.
Però basterebbe che almeno riuscissimo ad isolare i vari fanatismi, sopratutto quelli religiosi.
Sarebbe già un grande passo avanti.

Poiana ha detto...

Già i fanatici religiosi... che poi fanno esattamente il contrario di ciò che chiede la loro Religione, poiché nessun Dio, in qualsiasi modo vogliamo chiamarlo, incita alla violenza e alla guerra. Purtroppo si usa la scusa delle religioni per uccidere in nome del proprio Dio, cosa che non può essere più blasfema. La religione dovrebbe servire a dare quella coscienza verso il prossimo che le leggi impongono ma non danno.
Hai ragione, bisognerebbe isolare questa gente ed in particolare i fanatici e bisognerebbe anche, per come la vedo io, non dargli tutta questa risonanza mediatica, poiché questo amplifica il clima di terrore e fa il loro gioco.

Perdona se il concetto non fosse particolarmente chiaro, ma biochimica non aiuta il cervello a mantenere alta la capacità di espressione xD

Patricia Moll ha detto...

Poiana, sono pienamente d'accordo con te. Io ho sempre sostenuto che qualunque Dio di cui qualunque fondamentalista (musulmano, indù, cattolico o altro che sia) si fa portavoce si strappa i capelli a vedere certe stragi compiute a suo nome.
Nessun Dio vuole questo!

Nick Parisi. ha detto...

@ Poiana e @ Patricia Moll
Uno dei maggiori mali moderni sono proprio i fondamentalisti, coloro che pretendono di parlare in nome di Dio. In realtà io non so se Dio esista, però voglio poter credere che se esiste un essere superiore non ci sia nessuno sulla faccia della Terra che possa arrogarsi il diritto di detenere la verità e di parlare a nome di questo essere superiore.
I fondamentalisti islamici per lo più sono persone che il Corano non lo hanno nemmeno letto e lo stesso vale per i fanatici cristiani con la Bibbia, per gli ebrei, per gli indù e così via.
Alla larga dalle piccole persone convinte di avere la ragione in tasca!

Angie Ginev ha detto...

E' la tua prima poesia? Bella. davvero..
In quanto Dio o una mente Altissima penso che ci sia, ma se c'è, ascolta solo i più umili e crede in loro..anche se loro non credono in Lui.
Un abbraccio...

Nick Parisi. ha detto...

@ Angie Ginev
Ciao Angie! In realtà sono anni che scrivo poesie, ma per timidezza non le ho mai postate sul blog, che oltretutto non sarebbe nemmeno la sede adatta per postare le mie poesie. Stavolta ho fatto una eccezione e sono felicissimo di averlo fatto ma penso che rimarrà per l'appunto una eccezione.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...