NOCTURNIA AND ME!

E così rieccoci qua!
Dopo un' assenza di parecchi mesi riprendo a bloggare, presto ci saranno cambiamenti anche nella grafica e nelle rubriche. Ho deciso però in questo caso di riprendere per gradi, un passettino alla volta principalmente voglio tornare a divertirmi quindi questo sarà davvero un ritorno soft e slow. Magari con uno o max due post alla settimana ed interventi graduali nella struttura.



Prima di andare avanti, avevo chiesto ad alcuni amici di esprimere i loro pareri su Nocturnia, cosa pensavano del blog, i motivi per i quali lo seguono e magari anche le cose che apprezzavano di meno. Ecco le risposte ricevute, ve le propongo in rigoroso ordine di arrivo. Ringrazio gli amici che mi hanno inviato i loro commenti.
Se ne avete voglia sentitevi liberi di farlo anche voi...sarete inseriti nel post.
Mi eravate mancati gente!

Davide Del Popolo Riolo:
"Nocturnia è utilissima, a volte indispensabile : recensioni, interviste, anticipazioni, pagine di storia sconosciute e stimolanti. È sempre molto interessante e credo che per un appassionato di fantascienza e affini sia irrinunciabile."

Cristiana Astori:
"All'estero , in particolare in America e nel Nord Europa, c'è il culto del fantastico in tutte le sue declinazioni, dall'horror al gotico. Purtroppo in Italia, anche per via della matrice neorealista che ha influenzato il cinema e la letteratura, del genere si parla poco e spesso in modo amatoriale. La stessa cosa non si può dire di Nocturnia, il blog curato da Nick Parisi, che tratta del fantastico e dell'insolito in tutte le sue declinazioni in modo approfondito e documentato. Per "deformazione professionale" tra i miei pezzi preferiti ci sono quelli riguardanti i film perduti e i misteri legati al mondo del cinema, che spesso mi hanno sorpreso e che ho tesaurizzato come futuro spunto di ispirazione. Nick lo sa bene, questo è un mio tormentone... ma i pezzi di Nocturnia sono così professionali e ben scritti che sarebbero perfetti per essere raccolti in un volume cartaceo da tesaurizzare nella mia libreria insieme ai saggi e ai romanzi migliori!"

Valeria Barbera:
"Ho scoperto Nocturnia qualche anno fa. Vedevo i miei amici condividerne gli articoli su Facebook parlandone molto bene e mi sono incuriosita.
Ho trovato contenuti interessanti, che trasudano passione e professionalità da ogni rigo.
Leggendo gli articoli salta all’occhio una fondamentale verità: Nocturnia non sarebbe la stessa cosa se dietro non ci fosse Nick Parisi, la cui origine napoletana, inoltre, mi rende ancora più orgogliosa. Persone intelligenti, acute e conoscitrici del fantastico come lui sono rare, soprattutto in Campania. Ha avviato Nocturnia per passione e nel tempo l’ha trasformato in un sito di riferimento del settore, quindi tanto di cappello.

I miei articoli preferiti sono i dossier sui casi di cronaca del passato che spesso giacciono irrisolti o sui fenomeni misteriosi che si prestano a molteplici spiegazioni.
Nick Parisi è molto bravo a raccontarli in maniera avvincente, competente e intrigante, senza mai indulgere in conclusioni affrettate e bizzarre, ma sempre mantenendo i piedi per terra, come un vero investigatore. Mentre analizza i casi con occhio clinico, viene facile immaginarlo nelle vesti di un Carlo Lucarelli del fantastico.
Anzi, non sarebbe male se qualche rete televisiva gli desse spazio per un programma tutto suo. La butto lì, chissà che un giorno il mio augurio non diventi realtà.
Intanto, Nick, continua così."

Dario Tonani:
"Passione, competenza e uno sguardo che si spinge sovente fuori dai confini augusti del mondo editoriale italiano. E quel pizzico di taglio personalistico che lo differenza da molte piattaforme che hanno come tema il fantastico. E' un po' tutto questo "Nocturia" di Nick Parisi: un contenitore di spunti per riflettere - con garbo e leggerezza - su un genere a volte tendenzialmente autoreferenziale. Se mi permettete un azzardo, in epoca di blog e social sguaiati mi ricorda la voce di una una radio che ci fa compagnia...".

Fabio Lastrucci:
Nocturnia, per quanto mi riguarda, è uno dei punti di riferimento più rassicuranti del ribollente
milieu del fantastico sul web. Rassicurante perché c’è , resistendo agli impegni quotidiani, all’impegno continuativo che richiede una pagina aggiornata e attenta a quel che succede, alla voglia di chiudere baracca e burattini per andarsene a passeggio senza una meta.
Rassicurante perché da anni il buon Nick Parisi, come uno scafato prestigiatore, ci sa sempre
intrigare e sorprendere tirando fuori dal cilindro un pezzo documentatissimo e ricco di suggestioni su un pazzesco vampiro metropolitano oppure su fantasmi che di creepypasta ci fanno spuntini e insalate di rinforzo. Osservatorio inesausto del weird, Nocturnia guarda al mondo come a un libro dai mille messaggi criptati, coinvolgendo il lettore nelle sue crepuscolari cacce al tesoro, dove il premio è uno scrigno di sogni, col piacere di sentirsi parte di una bizzarra comunità di alieni che parlano la stessa lingua. Rassicurante, infine, perché al contrario delle arene mediatiche, col suo stile impeccabile da gentlemen’s club, da ospita discussioni, ma non polemiche, e i flame li smorza con la pacatezza di chi senza esibizionismi critici da narciso della tastiera cerca il dialogo e non la rissa.
Nell’ecosistema internettiano, siti come nocturnia sono spazi liberi dove respirare una boccata d’aria in buona compagnia, lontani dal frastuono, eppure al centro degli eventi. Se non siete già in orbita a cavalcioni di un satellite, la corsa vale senza dubbio il prezzo del biglietto, cioè prendersi la briga di fare “click” su http://wwwwelcometonocturnia.blogspot.com/ . C’è già la fila... io un pensierino ce lo farei.​

Maico Morellini:
Il mondo del fantastico italiano è vasto, complesso, sfaccettato e pieno di sfumature. Basta avere un po' di curiosità e grattare appena la superficie della cose per scoprire che è così. Ci sono Editori che si impegnano per dare spazio alle molteplici voci lo animano. Ci sono Autori che con serietà danno il loro contributo offrendo una selezione davvero vasta (e di qualità) di storie a cui gli appassionati possono attingere.
E poi c'è un altro lavoro dietro le quinte. Quello dei blog di settore, dei portali che cercano di proporre coordinate a chi vuole navigare nel grande oceano del fantastico italiano. Nocturnia è uno di questi. Con pazienza, passione e sincerità Nick ha sempre cercato di aprire una finestra (o un oblò) sulle acque della fantascienza, dell'horror, del fantasy, del weird italiani. Ha intervistato, ha proposto notizie, ha offerto la visibilità del suo portale a chiunque avesse voglia di rispondere alla curiosità che lo anima.
Un lavoro meritorio, che si è guadagnato nel tempo il mio rispetto e i miei ringraziamenti.

Giuseppe Di Bernardo:
Nocturnia ha molti meriti. Tra i tanti, oltre agli articoli ben scritti e approfonditi che sono sempre un possibile spunto per un narratore di storie fantastiche, mi piace sottolineare il garbo con cui l'ideatore, Nick Parisi, si relaziona con gli autori dando spazio al frutto del loro sudore, non solo facendo dei banali copia-incolla dei comunicati, ma cercando di entrare nel merito e di capire davvero cosa e chi si trova di fronte. Nocturnia mi ricorda una lama forgiata di enigmi, misteri e curiosità che lacera il tessuto della nostra scialba realtà, e mentre la penetra ci aiuta a capirla meglio. Meno male che sei tornato a scrivere, Nick, ci mancava il tuo prezioso punto di vista.


Obsidian Mirror
Ho scoperto Nocturnia parecchi anni fa, praticamente subito dopo aver aperto il mio piccolo blog. Cercavo da qualche parte un mio “simile”, che avesse interessi paragonabili ai mei, e il motore di ricerca che avevo utilizzato mi aveva immediatamente restituito, assieme ad altri, il blog dello zio Nick. Gli “altri”, nel tempo, li ho persi un po’ di vista (alcuni hanno addirittura chiuso i battenti), ma il blog di Nick è rimasto e ha sempre avuto un posto d’onore nella lista dei miei preferiti. E non solo per una mera questione di contenuti. Ricordo che quando muovevo timidamente i primi passi in questo ambiente fu Nick a darmi gli stimoli giusti per credere in quello che facevo, dicendomi che quello che scrivevo non era poi così male. Nei momenti di sconforto fu ancora Nick, guerriero inossidabile della blogosfera, a darmi l’esempio di come gestire al meglio ogni situazione. Quando poi lo incontrai di persona, in un lontano pomeriggio di primavera, ebbi la conferma che la persona che si celava dietro l’avatar di una pantera era esattamente quella che mi ero immaginato e che avevo sperato: la stessa persona che traspare dal suo blog, quella che dona tutta se stessa agli altri senza chiedere mai nulla. È davvero un privilegio, credetemi, poter dire di essere amici di Nick Parisi.

Simona B.
Di Nocturnia amo il fatto è che non è un blog monotematico, ma propone gli argomenti più disparati, dai dossier alle interviste alle semplici segnalazioni e recensioni, ma soprattutto il fatto che si occupa di quelli che sono anche i miei maggiori interessi, ovvero la fantascienza, il gotico e il fantastico in generale. La passione di Nick per questi argomenti è evidente anche a uno sguardo superficiale; se ad esempio leggiamo le sue interviste non troveremo mai le solite domande di routine, ma domande fatte su misura per l'interlocutore, che dimostrano come Nick conosca a menadito ciò di cui parla. Ma ciò che più conta in questo caso è la persona che sta dietro al blog: una persona speciale, non perfetta ma umanissima, che è bello frequentare, fosse anche solo virtualmente.

Danilo Arona:
Plaudo con sincerità al ritorno di Nocturnia in rete. Se si potesse stilare una classifica delle interviste, quella che mi fece tempo fa Nick Parisi si troverebbe in lizza per il primo posto per acutezza di domande e completezza tematica. Se non si capisce, ho un po' di nostalgia delle interviste intelligenti...

Santos Costa:
"Nocturnia é Nick Parisi, não podia ser outro qualquer a fazer este blog. É um napolitano que faz de Nocturnia um círculo de leitura e de amigos para Itália e para o mundo. Quero mesmo dizer, para usar o título de um filme de Claudio Villa (Vedi Napoli e Poi Muori-1951) que deve ser entendido e lido como Vedi Nocturnia e Poi Vivere.
Trata-se de um trabalho meticuloso, abrangente, uma sala aberta onde se juntam os amigos para trocar ideias, onde não faltam entrevistas e novidades de todos os géneros de literatura e banda desenhada, mistério e um ou outro vampiro que surge da noite para nos assustar e acaba por conviver connosco. É um mundo do fantástico e da fantasia no que de mais nobre tem esta arte.
Com Nocturnia aprendo a falar italiano e há uma frase que já decorei há muito tempo, que é esta: “Obrigado, amigo Nick “.

"Nocturnia è Nick Parisi, non potrebbe essere nessun altro a fare questo blog. È un napoletano che fa di Nocturnia una cerchia di lettura e amici per l'Italia e il mondo. Voglio davvero usare il titolo di un film di Claudio Villa (Vedi Napoli e Poi Muori-1951) che deve essere compreso e letto come Vedi Nocturnia e Poi Cominci a Vivere.
Il suo è un lavoro meticoloso e completo, una stanza aperta in cui gli amici si riuniscono per scambiare idee, dove non mancano interviste e notizie da tutti i tipi di letteratura e fumetti, mistero e   con l'occasionale vampiro che arriva durante la notte per spaventarci e poi finisce col vivere con noi. È un mondo fantastico e di fantasia  nel senso più nobile di quest'arte.
Con Nocturnia imparo a parlare italiano e c'è una frase che ho memorizzato molto tempo fa, che è: "Grazie, amico Nick".

Andrea Gibbo Miskatonic:
Devo dire che non sono un grandissimo fan dei blog, non ne seguo molti perché trovo che la maggior parte di essi (almeno quelli a tema letterario) tendano ad essere un po’ troppo piatti e ad assomigliarsi troppo. I pochi che seguo invece, li seguo con grande piacere e Nocturnia è senza dubbio uno di questi.
Mi piace in particolare il fatto che non sia la solita piatta esposizione di recensioni incolori e interviste a volte fatte anche in modo approssimativo; niente di tutto ciò. Nick non è mai banale, e la passione che lo anima si percepisce subito. Il risultato è uno spazio vivace, pieno di informazioni di ogni tipo sul panorama del fantastico italiano (e non solo), rubriche interessanti e molto, molto altro. Quindi, bentornato Nick

NOTA: 
Inizialmente nel post avevo intenzione di inserire un breve intervento nel quale spiegavo i motivi che mi avevano portato a sospendere Nocturnia, però al momento di passare dalle intenzioni ai fatti mi sono reso conto che qualsiasi cosa avessi scritto sarebbe stata comunque riduttiva
Avrò scritto e cancellato quanto da me pensato almeno una decina di volte, niente mi appariva definitivo. Quindi ho deciso di lasciare le cose così e che ognuno si faccia e si conservi le sue idee in proposito
Per chi vorrà ne potremo sempre parlare dentro ai commenti, in maniera molto più rilassata
Nei prossimi giorni tornerò a visitare i vostri blog con regolarità. Per il resto ho ancora voglia di provare a divertirmi, la passione è ancora tanta e del blog sentivo la mancanza quindi riprendiamo da dove avevo lasciato.
Ben ritrovati Gente!

28 commenti:

sinforosa c ha detto...

Bentornato e... resto in attesa. Ciao.
sinforosa

Ariano Geta ha detto...

Bentornato :-)
Guarda, penso che non esista un'opinione univoca su cui basarsi. C'è piuttosto una varietà di reazioni diverse allo stesso contenuto. Quindi già mettere molta cura, precisione e attenzione nel contenuto proposto, è un buon modo per rendere un blog interessante.

Nick Parisi. ha detto...

@ sinforosa c
Grazie, non ti farò attendere troppo. ;)

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano G.
Hai ragione, quelle sono le cose più importanti del far bloggin'.
Ben ritrovato! :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Finalmente, bentornato Nick!

Nick Parisi. ha detto...

@ Daniele Verzetti il Rockpoeta
Grazie di cuore amico! E' bello risentirti!

Il Moro ha detto...

Bentornato!

MAX ha detto...

Bentornato vecio!
Ti ta morti ..no vedo l’ora de lexerte!!!
😀😀😀

Nick Parisi. ha detto...

@ Il Moro
Grazie bello!

Nick Parisi. ha detto...

@ MAX
Ti ta morti...ghe semo vecio!

Pietro Sabatelli ha detto...

Soft e slow meglio, dopotutto chi va piano va lontano ed è più sano ;)

Pirkaf ha detto...

Bentornato, tornare a leggerti è sempre una bella abitudine. ;-)

Nick Parisi. ha detto...

@ Pietro Sabatelli
Parole sante amico, bentrovato anche a te! :)

Nick Parisi. ha detto...

@ Pirkaf
Così come per me è una bella abitudine ritrovarvi tutti! :)

Luz ha detto...

Quando uno degli amici torna a bloggare è sempre una buona nuova.
Bentornato, Nick! :D

Nick Parisi. ha detto...

@ Luz
Grazie di cuore! :D

Mariella ha detto...

Sono felice di rileggerti caro Nick. Ho letto i commenti e non posso che essere d'accordo con tutti. Sai che io, scoprendoti un po' più tardi di altri, sono andata a ripescare tutta la parte dei tuoi post riguardante il "mistero", rimanendo entusiasta grazie per la cura e la passione che metti im ogni post. Come Cristiana mi piacerebbe fossero raccolti in un volume cartaceo. E come Valeria sono particolarmente orgogliosa delle tue origini campane che sono anche le mie. Ci sei mancato tanto, non vedo l'ora che arrivino i nuovi post.Una abbraccio grande.

Pia ha detto...

Bentornato Nick!

Alessia H.V. ha detto...

Lo sapevo che non avresti mai seriamente mollato.
Qui c'è il tuo mondo ed i tuoi interessi, c'è quella parte bambina di te che ha bisogno di sognare e di guardare con curiosità alle cose. C'è un Nick che si rifugia dalla realtà che spesso delude per abbracciarne un'altra, più vera e più importante: quella del suo animo.
Buona giornata e bentornato!

Nick Parisi. ha detto...

@ Alessia H.V
Splendide parole, veramente azzeccate! Un commento come il tuo appartiene a quel genere di cose che rendono più bello praticare questa passione!

Nick Parisi. ha detto...

@ Pia
Grazie Pia! Benritrovata!

Nick Parisi. ha detto...

@ Mariella
Eccola qui, la mia fan N° 1!
Grazie e W sempre la splendida regione Campania!

Obsidian M ha detto...

Bentornato mitico Nick! Credo che non ci sia molto da commentare né tantomeno da aggiungere a tutto ciò che leggo qui. Una simile pioggia di sinceri apprezzamenti, proveniente dai più svariati angoli d'Italia (e non solo) vale certamente molto di più di quel dannato soprammobile che sai (e che devi pure spolverare).

Nick Parisi. ha detto...

@ Obsidian M
Hai perfettamente ragione, il mio errore è stato quello di dare al Premio Italia un valore che quel premio, pur meritevole, non poteva avere cioè di riscatto per le tante fregature della mia vita.
Molto meglio l'apprezzamento delle persone che mi leggono.
Ciao!

Vincenzo Barone Lumaga ha detto...

Sono contento che Nocturnia abbia riaperto il battenti. Nick ha saputo creare, grazie alla sua sincera passione, preparazione, umiltà e grande amore e attenzione al fantastico e tutte le sue novità, un blog che è un utile punto di riferimento non solo per lettori e semplici appassionati ma anche gli addetti ao lavori. Lunga vita, o meglio "non morte" a Nick e a Nocturnia! ��

Nick Parisi. ha detto...

@ Vincenzo Barone Lumaga
Grazie del tuo bel contributo, stasera lo aggiungo nel post.

Lucius Etruscus ha detto...

Arrivo tardi ma comunque... BENTORNATO! ^_^

Nick Parisi. ha detto...

@ Lucius Etruscus
Gli amici non sono mai in ritardo e sono sempre graditi! :)
Ben ritrovato anche a te. ;)

Posta un commento

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...