LO STRANO CASO DEI VOLTI DI BELMEZ.- Seconda Parte.

La prima parte di questo post è apparsa QUI.
Ne approfitto per ringraziare Lady Simmons per i continui incoraggiamenti e suggerimenti.



" Penso che la cosa più misericordiosa al mondo sia l'incapacità della mente umana di mettere in relazione i suoi molti contenuti. Viviamo su una placida isola d'ignoranza in mezzo a neri mari d'infinito e non era previsto che ce ne spingessimo troppo lontano. "
H.P. Lovecraft.




 Quasi tutti col tempo si  sono dimenticati degli strani disegni apparsi sul pavimento della casa di Maria Gomez Camara Pereira al numero 5 di Via Rodriguez Acosta nel paesino di Belmez de la Moraleda
Qualcuno però non si è stancato, alcuni studiosi continuano ad analizzare il fenomeno


- VOCI DAL NULLA

Negli anni successivi alla comparsa dei primi Volti
vengono compiuti esami, ricercate prove, effettuate registrazioni.
Tra i parapsicologi molti dichiarano di aver registrato sul nastro
dei misteriosi rumori: pianti di bambino, singhiozzi, spesso voci dal tono
soffocato.
Altre persone, dei Medium, sostengono di essere entrati in contatto
con gli spiriti di un uomo ed una donna morti nel 1700 e seppelliti sotto la
"Casa dei Volti".
Ma il  mondo va avanti, il tempo trasporta una cortina di polvere sulla storia.
Perché   il tempo è medico ed in questo caso anche un po madre matrigna.
Le sottili patine dell' oblio presto avviluppano su di se l'intero paese  di Belmez.
E della "Casa dei Volti" presto non parla più nessuno.
Finché molti anni dopo non avviene qualcosa d'altro.

- LA SECONDA CASA.

.

Nel 2004 Maria Gomez Camara  muore.
E se negli  anni precedenti il suo nome era praticamente stato dimenticato, la sua morte  invece riaccende i riflettori su tutta la vicenda.
 Ricomincia anche il flusso dei turisti.
Per gli studiosi, dalla Spagna arriva il SEIP  ( Sociedad Española de Investigaciones Parapsicológicas ) che già anni prima aveva certificato la reale paranormalità del fenomeno, mentre dal' Italia sbarca il CICAP, tradizionalmente e solitamente più scettico, che invece respinge del tutto del tutto questa tesi.
Le diatribe tra le due associazioni riempiono per mesi le colonne dei giornali specializzati. Polemiche destinate a riacutizzarsi in maniera virulenta quando la SEIP dichiara che anche in una Seconda Casa del perimetro di Belmez stanno comparendo dei nuovi Volti.
E anche quella casa, era stata abitata da Maria Camara.



- UNA POSSIBILE SPIEGAZIONE RAZIONALE.

Possibile immaginare che la donna fosse una medium inconsapevole di esserlo? Possibile che fosse la presenza di lei a canalizzare la manifestazione da parte delle anime dei defunti ? I disegni apparsi rappresenterebbero un tentativo di comunicazione ?
Al punto attuale, questa nostra storia sembrerebbe essere arrivata alla fine col punto finale segnato dai credenti a danno degli scettici.
Forse.
O forse c'è anche un altra risposta.
Probabilmente non si è cercato nel posto o nel modo giusto.
Alcuni ricercatori hanno avanzato un altra ipotesi : qualcuno avrebbe si disegnato i volti sul pavimento ma senza utilizzare pigmenti o coloranti, bensì utilizzando un altra sostanza: il nitrato al cloruro d' argento.


La premessa di questa ulteriore teoria sarebbe semplice, a contatto con la luce, il cloruro d' argento si ossida e si scurisce. Grazie al' effetto della luce, anche a distanza di giorni la magia delle apparizioni improvvise  si spiegherebbe così.
Una truffa? Un gioco? Un accordo tra alcuni cittadini di Belmez per creare pubblicità al  paese ?
Probabile.

Del resto, in paese, quasi tutti ricordavano le vecchie storie sulla presenza di antichi cimiteri sotto le case.

C'è stato un momento in cui le cose hanno iniziato a cambiare, e quel momento è coinciso con la morte del primo fotografo del paese, lo stesso che vendeva le foto delle "Facce" ai turisti mentre la famiglia di Maria
li faceva pagare per visitare la casa. Dopo la sua scomparsa i volti hanno cominciato a diventare meno precisi, meno delineanti
La fine della storia?
Non proprio.


- BELMEZ DE LA MORALEDA, OGGI.

Belmez convive ancora col suo mistero.
La diatriba tra il CICAP e il SEIP è continuata fino ai nostri giorni, sono stati anche compiuti degli esami per verificare la presenza di cloruro d'argento nei disegni dei Volti .
Con esito negativo.
Ma è presto  per poter sostenere che tali esami siano conclusivi.
Il SEIP ha trasformato la Seconda Casa in una sorta di museo mentre la Prima Casa è ancora di proprietà di
Miguel Pereira, il figlio di Maria.
L'uomo forse venderà il palazzo , forse invece no.
Il primo tra i Volti ad essere apparso è stato staccato ed inserito dietro una teca di vetro appesa ad una parete; lì è rimasto per anni a testimoniare quello che è accaduto.
Testimoniare che probabilmente nel tranquillo villaggio di  Belmez de la Moraleda c'è stato qualcuno che se n'è approfittato,  ma testimoniare anche  la curiosità dell' umanità, il desiderio di capire e di dare una risposta alla domanda delle domande.
Ovvero capire cosa avviene "dopo". Specialmente conoscere "se" esiste un "dopo".
Forse perché  abbiamo semplicemente paura di scoprire che, alla fine dei conti, nella vita siamo veramente ....soli.

20 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Insomma, alla fine la cosa più vera è la frase con cui concludi il post. Non so perché ma sono quasi "contento" che esista una spiegazione razionale.
P.S.: ho reperito "Hector Umbra".

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano
l caso è ancora aperto e ci sono prove sia a favore dell'ipotesi scettica (a cui io sono più vicino ) sia a favore dell'ipotesi possibilista.
Bisognerà studiare ancora il caso per poter giungere ad una risposta certa.

Fammi sapere le tue impressioni su "Hector Umbra".

Fra Moretta ha detto...

Io personalmente non saprei proprio a cosa credere,sarebbe facile pensare subito ad una truffa eppure non mi sento nemmeno di scartare l'ipotesi che qualcosa di strano sia veramente successo.

Nick Parisi. ha detto...

@ Fra
Anche per questo bisogna continuare le ricerche, senza prevenzioni in un senso o nell'altro.

Maxciti ha detto...

Molto probabile la spiegazione razionale, ahimé. Purtroppo non mi è ancora riuscito di trovare un evento davvero, inoppugnabilmente paranormale. Quindi tutte le mie speranze di una vita ulteriore dopo la vita continuano a venire deluse. Aspetto il prossimo evento, senza perdere del tutto la speranza : )

Nick Parisi. ha detto...

@ Max
Anche io, anche io amico mio.
Però dai, su Belmez non è ancora detta l'ultima parola. ;)

Sam ha detto...

E' una storia interessante!
Ma sono scettica, anche se a malincuore :/

Nick Parisi. ha detto...

@ Sam
Guarda, è più probabile che sia tutta una truffa, però concordo...è un peccato. :/
Sarebbe stato bello avere una prova che qualcosa esiste "dopo".

Artemisia1984 ha detto...

che mistero, una lotta avvincente tra il paranormale, lo scetticismo e l'approfittarsi di alcune persone...

Molto bella la citazione iniziale

Nick Parisi. ha detto...

@ Misia.
La citazione è stratta da "The Call of Chtulhu" un racconto di uno dei miei autori preferiti H.P.Lovecraft, uno dei giganti dell' Horror.

angie ha detto...

Caro Nick, la storia che tu hai raccontato sarebbe formidabile, se non vi fosse quel piccolo particolare: far pagare le persone...ma certo potrebbero esservi comunque delle verità, la nostra energia psichica, può rivelarsi in mille modi. Spero con tutto il cuore che non siano residue energie psichiche a manifestarsi come stranezze paranormali, di viventi e di persone morte. Il problema è uno solo, stiamo analizzando le stelle, ma non riusciamo a comprendere il mistero di noi stessi, in fondo proveniamo dalla stessa fornace delle stelle, ma anche le stelle sono soggette a morire ed allora? Cosa resterà di noi, dopo? quando la vita sembrerà abbandonarci? Appunto sembrerà!!, la vita è infinita e si trasforma continuamente, "nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma" Inoltre la stessa fisica quantistica, sostiene che non esiste un unico universo, ma molti, anche le dimensioni stesse non sono solo tre o quattro, ma molte di più.
Finale: io so di non sapere nulla, e questo mi spinge a cercare ....
anche l'uomo più sapiente e geniale, non sa nulla.
Arrendiamoci a questa consapevolezza e cerchiamo di scoprire tutto ciò che è possibile scoprire....
E non disperiamo...
Bellissimo il tuo articolo, mi ha Tanto ispirato. Un abbraccio Angie

Lady Simmons ha detto...

In effetti non c'è uan conclusione certa. la scettica che c'è in me da ragione a Maxciti, per me non c'è nulla dopo la morte.

In queste case è stato cercato solo il nitrato o anche altre sostanze? Un chimico esperto potrebbe avere a disposizione diverse sostanze, aver scoperto un composto che in qualche modo resta invisibile agli esami, ma non alla luce.

Nick Parisi. ha detto...

@ Angie.

In pratica è stato proprio il fatto che la gente si facesse pagare per mostrare i "Volti" a spingere molti a farsi domande sulla veridicità o meno del fenomeno.
Io credo che finché ci porremmo domande su noi stessi, sull'universo, su chi ci ha creato (e se qualcuno ci ha creato o se siamo solo il frutto di un caso fortuito) la razza umana potrà andare avanti. Noi siamo in mezzo tra l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo, presi nelle nostre contraddizioni, ma continuiamo a cercare.
Finché ci continueremo a porci domande vuol dire che dentro di noi siamo ancora vivi.

Nick Parisi. ha detto...

@ Lady Simmons
E' stato cercato appositamente il nitrato d'argento, sono stati trovati altri minerali però.
Quindi il caso è ancora aperto.

Salomon Xeno ha detto...

Hai presentato molto bene la questione. Anch'io sono scettico, ma lo sono per formazione e per indole. Come dicevo altrove, mi piace pensare che possa esistere un pizzico di trascendenza al mondo, ma lo trovo bello così com'è. Ed è il punto di maggior disaccordo con il vecchio HPL e il suo alter ego Randolph Carter.

PS: Stai facendo proselitismo con Hector Umbra!

Nick Parisi. ha detto...

@ Salomon
Io più che scettico mi definisco possibilista, cioè credo che ci possa essere tanto che non conosciamo, solo che mi piace valutare bene i fatti senza gridare al "miracolo". Insomma non accetto i fanatismi di entrambe le parti, sia da parte degli scettici estremisti sia da parte dei creduloni più esagerati.

"PS: Stai facendo proselitismo con Hector Umbra!"

Comincio a sentirmi responsabile. ;)

EDU ha detto...

Ho letto molto sui volti di Belmez e ho letto con piacere anche i tuoi post. Non so se siano il prodotto di qualche entità o sia una bufala ma quei volti da quando li ho visti la prima volta su una rivista mi fanno provare ancora discreti brividi. Strano che non abbiano ancora fatto un film horror su quei volti...

Nick Parisi. ha detto...

@ EDU.
Me lo sono chiesto spesso anche io mentre componevo i due post il perchè non abbiano mai fatto un film sui Volti, probabilmente per non incorrere in grane legali.
Certo che a leggere la storia e a vedere le foto di quei disegni un po di paura la si prova.

Sekhemty ha detto...

Anche io sono piuttosto scettico sull'autenticità di tali apparizioni.
Certo si tratta sempre di storie particolari e la cui aura di mistero suscita sempre curiosità, ma per come la vedo io si tratta più che altro di buon materiale da romanzi. Al soprannaturale proprio non credo, spesso anche in buona fede molti cosiddetti misteri possono essere risolti con banali spiegazioni razionali, e in moli casi dove si ferma l'evento in questione, è poi la suggestione a tappare i buchi e a dare forma a queste leggende.
E in questo caso specifico, mi pare che il comportamente delle persone ad esso legate possa legittimamente far venire il dubbio che di buona fede ce ne fosse poca.

Nick Parisi. ha detto...

@ Sekhemty.
Infatti è stato proprio l'atteggiamento della Maria Gomez e di altri abitanti del paese che ha fatto nascere molti dubbi sull'attendibilità del fenomeno paranormale.
Del resto come dico sempre: voglio anche credere nel paranormale, ma è nella natura umana che non credo per nulla.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...