Ricordi d'Infanzia.


So di comportarmi spesso da nostalgico, specie nei miei articoli, so anche come non sia sempre un atteggiamento corretto l'essere nostalgici. Certo, non sono una di quelle persone per le quali "un tempo tutto era migliore", "il passato è perfetto, mentre il presente è brutto, sporco e cattivo...e anche ridicolo come una cerimonia leghista", tutt'altro. Ci sono tante cose belle in questi tempi, ci sono tante meraviglie attorno a noi ( non le cerimonie leghiste ) Però sono un nostalgico.
 Specialmente oggi poi che è il mio 44 compleanno, e quindi oggi più che mai mi sento  un vecchio rottame derelitto  giovanile e freschissimo virgulto.
Eppure è divertente pensare come col passare degli anni cambino anche le maniere di divertirsi, o come quello che quando io ero piccolo fosse considerata l'ultima novità adesso invece- se va bene -sia diventata un oggetto di modernariato, o ridicole (qualcuno ricorda i vecchi Commodore 64 per caso?  ) Sono cose che fanno sentire tutto il peso del passare del tempo.
Ognuno di noi ha i suoi ricordi, i suoi giochi, i suoi miti dell'infanzia, ogni generazione poi ha le sue specificità.
Ecco alcune delle mie-  tutte rigorosamente anni 70s - ecco alcuni dei miei miti infantili.
Consideriamo poi che dal 3 fino al 6 maggio sarò a Napoli per il matrimonio di mio fratello, quindi ci sarò poco in rete...di conseguenza per non farvi sentire troppo la mia mancanza ( Seeee! Come no! ), ecco a voi un post di quelli belli corposetti.

BUD AND TERENCE.

                                                                               Difficile spiegarlo in questi tempi di feissbuk, di scaricamenti gratuiti più o meno legali o di  Ammicidimmmarriadefilippi   ma negli anni settanta, il massimo del divertimento per un bambino era andare al Cinema. Certo c'erano più sale, c'erano più film in circolazione, ma per un bambino era una cuccagna: si poteva scegliere tra uno spaghetti-westernun poliziottesco o un cartoon Disney. Il massimo del massimo però erano loro due: Bud Spencer & Terence Hill. ( In realtà l'ex campione napoletano di nuoto Carlo Pedersoli  e il veneziano Carlo Girotti ) Gli adulti li andavano a vedere per distrarsi un paio di orette (gli anni settanta sono stati un periodo molto complicato), i bambini invece per divertirsi con le finte scazzottate dei due.
La cosa bella è che a distanza di anni i loro film conservano intatta la loro freschezza, il che è ancora più interessante se consideriamo che la coppia nacque per caso sul set del film Dio perdona...io no! Il ruolo del protagonista sarebbe dovuto andare al bolzanino Pietro Martellanza ( A.K.A Peter Martel ) che però si fratturò un piede costringendo così il regista a sostituirlo con Girotti.
Il resto è storia.
Kult assoluto?  Altrimenti ci Arrabbiamo del 1974.
Che diavolo! In quale altro film si possono trovare contemporaneamente Birra e Salsicce e una Dune Buggy ?

GOLDRAKE.


Oggi anche i bambini sanno che in realtà il vero nome del robottone (oggi si preferirebbe dire mecha ) è Grendzinger mentre il vero titolo sarebbe UFOロボグレンダイザー
Ma quando nel 1978 la Rai trasmise la prima puntata di
Atlas Ufo Robot fu una vera e propria rivoluzione culturale.
Semplicemente non avevamo mai visto niente del genere, non potevamo nemmeno immaginare che sarebbe stato l'inizio di una vera e propria invasione di manga e di anime.
Non tutti accettarono di buon grado la novità, ci furono proteste da parte delle associazioni dei genitori, interrogazioni parlamentari, venne anche messa in giro la voce che le animazioni venivano fatte da computer e non da mani umane ( e molti ci credettero anche !)
In realtà a molti di noi non importava, ci bastava arrivare alla sera e poter assistere alle lotte di Goldrake contro le truppe di Vega.
Insomma chi lo direbbe mai  sentendomi parlare adesso che il Buon Vecchio Zio Nick sia stato uno dei responsabili della proliferazione dei manga in Italia ?

I CATTIVI DI ADOLFO CELI.


Ho parlato altre volte degli sceneggiati o dei vecchi programmi Rai.  Adolfo Celi ( 1922-1986 ) era una delle presenze costanti di quegli sceneggiati, spesso nel ruolo del villain.
Un villain con stile, di quelli che si amava odiare ma che però sotto sotto si faceva il tifo per lui.
Così è stato nel 1975 ne L'AMARO CASO DELLA BARONESSA DI CARINI, così è stato l'anno successivo
nel SANDOKAN televisivo di Sergio Sollima nel quale rivestiva il ruolo del sulfureo e luciferino Lord James Brooke.  Siciliano di origine, Celi è stato una figura interessante: spirito libero, dotato di una grande e potente voce nonché in grado di parlare diverse lingue ( grazie a questa conoscenza l'attore aveva spesso lavorato all'estero. ) Tra le altre cose l'attore aveva vissuto per quindici anni in Brasile, dove aveva lavorato principalmente come regista ( e in questo senso viene considerato come uno dei padri del teatro brasiliano nonché  uno dei registi più importanti di quel paese )
Però ci potete scommettere chiedete a qualcuno della mia generazione chi era Adolfo Celi e vi citeranno i suoi vari ruoli da cattivo da lui interpretati. E tra questi  quello che IO ricorderò sopra tutti sarà  il James Brooke in SANDOKAN.
In un certo senso anche lui ha segnato un epoca.


TOPOLINO, GEPPO E GLI ALTRI.


Leggevo molto, oh si che leggevo...il  calcetto non eisteva nemmeno per me!
Tra i must della lettura ve ne sono alcuni presenti ancora oggi nelle
edicole: Topolino, Tex oppure Zagor. Certo, il massimo erano ovviamente i personaggi Disney, almeno per me che conservo ancora
la maggior parte dei giornaletti di quando ero bambino.
Anni dopo da adolescente ci rimasi di merda quando scoprì che il "buon"
Walt non era poi così buono ma questo è un altro discorso.
Il fatto che tra le altre cose, avesse denunciato alcune persone all'epoca del maccartismo, beh...questa è una cosa che personalmente non gli perdonerò mai.
C'erano però altri giornaletti : Akim  (una sorta di clone di Tarzan ) e i vari Tiramolla; Soldino e Poldino (a loro modo invece dei cloni dei personaggi disneiani ). Ma il preferito era il povero Geppo, un povero diavolo ( in tutti i sensi ) dal buon cuore che cercava sempre di compiere delle buone azioni.
Che sia nata allora la mia simpatia nei confronti dei personaggi sfigati e perdenti?
Questa è solo una parte dei miei ricordi infantili, ovviamente.
Però quali sono i vostri? Avete voglia di raccontarne qualcuno?
Indipendentemente dall'età, dalle generazioni di appartenenza, questo post è per voi.
Io adesso vado a festeggiare il mio compleanno, poi il giorno 3 dovrò scendere a Napoli per il matrimonio di mio fratello, quindi almeno fino al giorno 6 non ci sentiremo.
 Ciao a tutti!
A proposito vi ho mai detto quanto consideri ridicole le cerimonie della Lega Nord ?

24 commenti:

LaLeggivendola ha detto...

Ma millemila auguri, allora!
Non so, credo che quello che fa parte dei ricordi d'infanzia abbia quella patina d'irrealtà e perfezione nella nostra memoria che difficilmente può competere con quanto viviamo adesso... però credo anche che tante cose un tempo fossero migliori. Tempo fa riguardavo Hook-Capitano Uncino e pensavo a quanto mi manchi vedere un film con una sceneggiatura così perfetta e curata. Di film così non ne fanno più...
E comunque il Commodore64 rimane la mia consolle preferita di sempre u__u Io e mia sorella a litigarci furiosamente il joystick, nostra madre che ci aiutava a passare i punti più difficili di Ritorno al Futuro *__*
E i film di Bud Spencer e Terence Hills sono fantastici è_é Punto.
Ancora millemilla auguri \*O*/

Marcella Andreini ha detto...

Mettiamola così: i tantissimi cambiamenti hanno fatto sì che rimanessero molti ricordi e quindi siamo (mi ci metto anch'io) degli inevitabili nostalgici...tantissimi auguri di buon compleanno!!

marco ha detto...

Buon compleanno vecio il primo maggio, che bella data...pensa che una mia amica festeggia oggi anche se all'anagrafe è nata a febbraio.
Geppo non l'ho mai letto (anche se l'ho visto) - qualche volta Tiramolla, ma erano troppo da "bambini" per me, che avevo scoperto i fumetti marvel ;)
Buona Napoli e felici festeggiamenti colla famiglia (compleanno, matrimonio, tutto quanto)

Obsidian M ha detto...

Essere nostalgici non è un difetto. Anzi. Tutti in un certo qual modo lo siamo. Tra l'altro a me piace leggere le altrui nostalgie, se poi come in questo caso sono più o meno le stesse mie (visto che abbiamo più o meno la stessa età) ancora meglio. Diverso è leggere le nostalgie di chi ha 20 anni di più o di meno di noi, perché sono storie che non si possono condividere e capire.
Buon compleanno!!!!

Obsidian M ha detto...

A proposito... anche il mio papà compiva gli anni il primo maggio. Lui visse in anni molto più difficili di questi e, per il solo fatto di avere quella data di nascita sulla carta d'identità, ad un controllo fu accusato di antifascismo e picchiato.
Tutto questo per dire che ci sono generazioni che non possono guardare al passato con nostalgia...

Nick Parisi. ha detto...

@ LaLeggivendola
"Non so, credo che quello che fa parte dei ricordi d'infanzia abbia quella patina d'irrealtà e perfezione nella nostra memoria che difficilmente può competere con quanto viviamo adesso... però credo anche che tante cose un tempo fossero migliori. "

Non avrei saputo dirlo meglio, credimi. Devo concordare con te sull'ultima parte, a proposito di Hook....l'altra sera vedevo Arrow in televisione e devo dire che mi è capitato di fare i paragoni con serie televisive di nemmeno dieci anni, notando come a livello di sceneggiature fossero meglio le serie di dieci anni fa, adesso invece mi sembra si producano solo giocattoloni senza idee e senza anima.
Lunga vita a Bud Spencer e a Terence Hill...e anche al Commodore64! :)
Grazie per gli auguri! ^___^

Nick Parisi. ha detto...

@ Marcella Andreini
Grazie per gli auguri!
Hai ragione, viviamo in un periodo di enormi cambiamenti e questo fa si che anche i ricordi acquistino una valenza diversa. :)
Viva i nostalgici come noi !;)

Nick Parisi. ha detto...

@ Marco
Fai gli auguri a quella tua amica da parte mia. ;)

Nick Parisi. ha detto...

@ Obsidian Mirror
Mi dispiace per quello che è capitato a tuo padre, purtroppo temo che l'Italia la mentalità non sia poi così tanto cambiata da quei tempi. :(
Parlando di cose allegre, mi fa piacere che condividiamo lo stesso background culturale. ;)

Donata Ginevra ha detto...

AUGURI ZIO NICK!!!!! e complimenti, bel tuffo nel passato...quanti ricordi, e il bello è che anche io mi ricordo tutte le cose che hai detto...curioso! un abbraccio<!

Nick Parisi. ha detto...

@ Donata
Grazie mille! Ricambio l' abbraccio. :)

Camilla P ha detto...

Tantissimi auguri! :DDD
Goditi il ritorno a Napoli e congratulazioni per il matrimonio di tuo fratello :)

Io adoro i film di Bund Spencer & Terence Hill, anche se li ho visti tutti alla TV e non al cinema (sarebbe stato un po' difficile, visto che sono del '92...).

In effetti, come ha scritto La Leggivendola più su, l'infanzia è coperta da una patina di nostalgica perfezione. Io ricordo con molto affetto i vecchi telefilm mandati in onda a orari antelucani (da piccola avevo la tendenza a svegliarmi senza alcun motivo alle 6 del mattino, Dio solo sa perché) - è così che ho conosciuto Star Treck e Happy Days. Oppure i cartoni animati del pomeriggio, mentre mangiavo pane e Nutella, prima di fare i compiti. O ancora, i libri letti e riletti, magari mentre ero in macchina coi miei, mentre si andava a fare un fine settimana fuori porta; ricordo gli zainetti in cui li mettevo, per portarli con me.

Ogni tanto è bello ricordare ed essere un po' nostalgici :)
Ancora auguri!

Angelo ha detto...

Auguri per il tuo compleanno e divertiti in quel di Napoli.

Nick Parisi. ha detto...

@ Camilla P.
Io ti devo fare i complimenti per questa bella e sentita testimonianza.
Comunque è proprio vero,i ricordi della nostra infanzia e della nostra adolescenza sono coperti di una patina che ce li rende ancora più cari ai nostri occhi.

Nick Parisi. ha detto...

@ Angelo
Mercì...ci sentiamo al mio ritorno.

Massimo Citi ha detto...

Una montagna di auguri, dal profondo del cuore. Quanto alle nostalgie, ognuno ha le sue, né più belle né più brutte. Soltanto diverse. Un grosso abbraccio.

Nick Parisi. ha detto...

@ Max
Ricambio l' abbraccio.

Matteo Poropat ha detto...

AUGURONI NICK!!!!
Passato bene il compleanno a mangiare qualche specialità? :)

Nick Parisi. ha detto...

@ Matteo Poropat
Ho fatto un piccolo strappo alla dieta, niente di eccessivo però mi ha " rallegrato la giornata
Auguri a te per oggi! :)

Matteo Poropat ha detto...

Grazie!:)

Iguana Jo ha detto...

Ohi bell'uomo!
Ogni tanto riesco a passare, anche se, mannaggia, mi son perso il tuo compleanno.

Vabbé pazienza, meglio tardi che mai… oltretutto gli anni per altri 363 giorni non li compi più, quindi, beh… accontentati! :-)

Tanti tanti auguri Nick, che sebbene in ritardo sono molto sentiti.

Nick Parisi. ha detto...

@ Iguana
Per cominciare, tiratina d' orecchie perchè ti sei perso il mio compleanno,poi...:P
A parte gli scherzi, gli auguri sono sempre graditi.;)
Ciao bell' uomo.

Salomon Xeno ha detto...

E io che ho posticipato la lettura di questo post... dovevi scrivere COMPLEANNO nel titolo!

Tanti tanti auguri, anche se in ritardo!

Nick Parisi. ha detto...

@ Salomon
Auguri sempre graditi!
:)

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...