2 MM - NATIVITY : Backstage & Making Of del Mio Capitolo.


Alla fine posso dire : missione compiuta!
Il mio capitolo per 2MM- Nativity è finalmente online, scherzando scherzando questa è la terza volta che partecipo ad un racconto collettivo. Il capitolo lo trovate QUI.
E mai come stavolta non mi ero preoccupato così tanto! La prima volta mi dovevo occupare del secondo capitolo, quindi in un certo senso ero uno dei padri della storia, non avevo limiti potevo fare quello che volevo. Ero io a decidere le direzioni da dare al racconto - il fatto che poi la maggior parte degli altri partecipanti non avessero per niente tenuto conto delle mie indicazioni è un altro paio di maniche però.
La seconda volta al contrario ero uno di coloro che avrebbe dovuto concludere la storia;  però talmente tante erano le sotto-trame impegnate, talmente numeroso il parco personaggi che avevo solo l'imbarazzo della scelta.
Infatti scelsi il tipo di storia che volevo raccontare, i characters che preferivo e raccontai la "loro storia".
E il risultato finale non fu nemmeno troppo male.

Ma stavolta?
Beh, stavolta le cose sono andate in maniera moooooolto diversa!


In questo frangente tutte le mie sicurezze settimana dopo
settimana erano andate tranquillamente a farsi benedire.
Ogni mercoledì leggendo il lavoro dei miei predecessori -
di tutti i miei predecessori- il mio sorriso diventava sempre
più flebile!
Come avrei potuto cavarmela, come avrei potuto confrontarmi io con dieci ottimi capitoli tutti scritti meravigliosamente?

Certo, una scappatoia c'era:  potevo far entrare finalmente in scena il misterioso Loxias ma non me ne sentivo degno, qualsiasi cosa avrei scritto non avrebbe reso giustizia al personaggio. Magari avrei potuto barare clamorosamente inventandomi nuovi personaggi o nuove trame giusto per scombussolare un poco le cose, ma sin dall'inizio avevo deciso che non lo avrei fatto.
Per dei motivi molto semplici.

Abbiamo già parlato parecchie volte di cosa sia una Round Robin  e di cosa comporti lavorarci quindi non starò a ripeterlo. Però quello che è e che deve rimanere chiaro è che quando si partecipa ad una Round Robin si lavora ad un progetto collettivo, quindi è l'autore di ogni capitolo che deve "servire" la storia  non il contrario. E bisogna ricordarsi che quello che si scrive deve rispettare il lavoro di chi è venuto prima senza danneggiare chi verrà dopo di te.

Ora non so se ci sono riuscito però questa è stata la linea direttrice della mia storia; ho cercato di far procedere il racconto, magari giusto quel minimo indispensabile per unificare alcune vicende.
Per cominciare bene però mi ci volevano i personaggi.
Avevo una figura cool come Bannon che volevo usare assolutamente, avevo una giovane "Super" dai poteri dirompenti e così deliziosamente francese come Valerie Broussard potevo continuare le loro vicende dal momento che nei capitoli precedenti li avevamo lasciati in balia del misterioso ed apparentemente onnisciente Aram Ohana.
Insomma, potevo cominciare da loro.

Se c'è una cosa che ritengo di conoscere è la cultura Pop, e cosa c'è di più Pop di una certa tipologia di film e telefilm?
Quando Davide Mana ha creato Bannon ha deciso di darli le fattezze dell'attore Lance Henriksen il veterano di ALIENS e MILLENIUM e chiunque vorrebbe Lance Henriksen dalla sua parte !


Mentre per quanto riguarda la piccola pel di carota Valerie, su di lei e sul suo grazioso visino colmo di efelidi erano stati disseminati diversi indizi:  Massimo Bencivenga aveva lasciato intendere che Valerie potesse essere più di quello che sembrava mentre Moreno Pavanello nel suo capitolo aveva detto chiaramente che il Grande Toth sapeva benissimo "di chi era figlia la ragazza".
Quindi perché non fare in modo che Valerie si rivelasse la figlia di Ammit, l' ex moglie di Toth ? 
L'occasione era troppo ghiotta per non provarci, dopotutto Ammit era stata colei che nel corso della stagione precedente aveva causato una infinita serie di lutti e distruzioni tra le file degli eroi di 2MM.

Uno dei momenti più seminali di tutto l'immaginario collettivo avviene nel finale de L'IMPERO COLPISCE ANCORA quando Darth Vader rivela ad un inebetito Luke di essere suo padre, certo Valerie Broussard non è sicuramente Luke Skywalker ( e io non sono certo George Lucas, non c'è bisogno di dirlo ma lo ripeterò a beneficio di eventuali Troll .) però sarebbe stato divertente raccontare la stessa storia, però al femminile.
Da qui immaginarmi Ammit che urla con voce cavernosa a Valerie: -  Luke Valerie sono tua padre madre! - il passo è stato breve.
La cosa mi ha anche permesso di citare il mè stesso della stagione precedente, quando col mio capitolo  mi divertii ad accennare ad una probabile passata simpatia tra Ammit -quando era  normale e si faceva ancora chiamare Isabelle- e il vecchio Super Rebel Yell.  Per questo ho fatto comparire Yell in Egitto, perché vuole riparare a suoi errori passati.
Che sia questa la risposta definitiva ad una parte degli enigmi ? Che la francesina lentiginosa sia in realtà la figlia segreta di Ammit e Rebel Yell?
Possibile.
Però non è detto! In una Round Robin Story niente può essere certo. Se chi scriverà i prossimi capitoli vorrà seguirmi potrà farlo ed avrà almeno uno straccio di storyline su cui basarsi, se invece vorrà procedere su direzioni diverse potrà farlo altrettanto bene lo stesso.
In ogni caso leggerò con piacere tutti i restanti 16 capitoli che ci separano dalla conclusione della vicenda.


Certo, il mio è un capitolo dove c'è poca azione e molti dialoghi, non ho seguito per niente le regole, su tutte la " regola aurea " dello show don't tell ma bensì il suo opposto, ho reso  il personaggio di Aran un pò troppo onnisciente, decisamente un vero deus ex machina. Insomma non ho seguito per niente il Manuale del Perfetto Manualista che tanto successo sembra riscuotere presso una certa parte della rete. Però io non sono mai stato un buon writer (forse un discreto plotter, uno di quelli in grado di trovare piacevoli trame, questo si  ma di certo non sono uno scribacchino )



Venendo ad Aran. è stato divertente vedere come giochi ad umiliare i due agenti vaticani Rosenkreutz ed Angelo, specialmente come interferisca col potere di teletrasporto di quest'ultimo, umiliando i due in tutti i modi possibili
La ragione di questa scelta?
Ho sempre trovato ridicoli quei fumetti supereroistici in cui i personaggi si prendono eccessivamente sul serio e non ho mai amato molto le storture e le degenerazioni della mentalità militare ( e penso che chiunque abbia fatto la naja in Italia possa capire a cosa mi riferisco ) quindi ogni volta che posso attuare un piccolo sberleffo a quel tipo di mentalità machista ed obsoleta non mi faccio certo problemi a praticarlo.


Del resto quando Gherardo Psicopompo  creò i due (bei ) personaggi fu subito chiaro a molti che dalla interazione tra i due era molto divertente, anzi per quanto mi riguarda i due mi ricordavano molto il farsesco duetto Blue Bettle\ Mr. Miracle nella indimenticata JUSTICE LEAGUE di qualche anno fa a gestione Giffen- De Matteis e in questo senso ho cercato di muovermi.

Adesso il mio compito è finito, il capitolo bello o brutto che sia è leggibile assieme agli altri.
Critiche?
Oh, ne arriveranno di sicuro ma proprio perchè non ho alcun tipo di ambizione letteraria apprezzerò anche quelle perchè mi aiuteranno a migliorare, spero comunque che possiate apprezzare il mio modesto lavoro.
2MM è una bellissima iniziativa e sono felice di averne fatto parte, ne sarei stato un appassionato lettore tutti i mercoledì anche se Alex McNab non mi avesse coinvolto, non posso che consigliarne la lettura a tutti gli appasionati di Super eroi.
Adesso per me arriva il vero divertimento, finalmente mi posso sedere e
gustarmi il seguito della storia senza dovermi preoccupare di cosa dover scrivere io.
Come direbbe qualcuno sono cose senza prezzo.

12 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Capisco l'ansia.
Io stavolta non sono incluso nel lotto degli staffettisti, ma ricordo bene l'esperienza 2MM.
Alla fine, l'importante è scrivere. Trattandosi di scrittura collettiva è inevitabile che sia difficile raccordare il tutto e scegliere la giusta sequenza da integrare.

Alex McNab Girola ha detto...

Ottimo making of, bello denso di informazioni e sfiziosità.

Grande impegno il tuo, come sempre.

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano
L' ansia è stata grande, alla fine sono riuscito comunque a divertirmi.
Certo che questi esperimenti di scrittura collettiva sono una grossissima sfida, eh!

Nick Parisi. ha detto...

@ Alex
Ti ringrazio!
Come sempre è stato un piacere lavorare su un tuo progetto.

Gianluca Santini ha detto...

Ottimo anche il making of! :)

Nick Parisi. ha detto...

@ Gianluca.
:)

angie ha detto...

Ciao Nick, direi ottimo
Angie

Nick Parisi. ha detto...

@ Angie
Grazie ! :)

Donata Ginevra ha detto...

Ottimo lavoro, zio NIck!

Nick Parisi. ha detto...

@ Donata
Grazie mille nipotuzza!

Salomon Xeno ha detto...

Ottimo il making of! Finalmente mi sto portando in pari... :)

Posso dire che forse potevi osare e scrivere un capitolo su Loxias, ma anche così è andata bene. Hai ripescato Rosencoso, che era uno dei personaggi che rischiava di rimanere un po' indietro, anche se dopo il siparietto spero che qualcuno trovi come impiegarlo seriamente. Buona la svolta su Valerie, hai dato una spinta decisiva alla storia!

Nick Parisi. ha detto...

@ Salomon
Su Loxias ho ricevuto diverse critiche per non averlo utilizzato, più qualche altra( parte di Effrodini ) per non aver tenuto conto del fatto che Valerie non potesse essere la figlia di Isabelle, Efrodini aveva ragione, tuttavia alcune cose che mi ha scritto sul non aver rispettato i personaggi mi hanno un po ferito, quindi credo che con questo la mia partecipazione ad ogni futuro progetto di round robin sia da ritenersi chiusa.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...