GOTICO RURALE: TALKING ABOUT ERALDO BALDINI.

Eraldo Baldini  nasce nel 1952 a Russi ( in provincia di Ravenna). Appassionato da sempre delle antiche tradizioni rurali della sua terra, decide di trasformare questo suo interesse nell'attività di tutta una sua vita. Baldini si specializza infatti in Antropologia Culturale ed Etnografia, subito dopo comincia anche a scrivere dell' argomento.
Inizialmente si tratta di saggi, poi però all'inizio degli anni 90's arriva la svolta: pur continuando a scrivere ottimi saggi lo scrittore si dedica  anche alla narrativa.
Con grande successo, peraltro.
Nel 1991 Eraldo Baldini trionfa al Mystfest con il racconto Re di Carnevale, da quel momento in poi lo scrittore non si fermerà più.


Altre due date fondamentali:
Nel 1998 l'editore Frassinelli pubblica la novella Mal'Aria che trionfa al Premio Fregene mentre due anni dopo lo stesso editore dà alle stampe quello che, ad oggi, viene ancora considerato come il libro più conosciuto dello scrittore, cioè  Gotico Rurale.
Ma Gotico Rurale diventa anche la definizione universalmente utilizzata per indicare il complesso della produzione baldiniana, anzi alla tipologia della sua narrativa.

Legatissimo alla sua terra, Eraldo Baldini ce ne dà una immagine lontana anni luce dagli stereotipi Sole-Mare-Belle donne- Divertimenti che tanto siamo abituati a conoscere, piuttosto i racconti e i romanzi dell' artista ci presentano una Romagna più terrigna, estremamente più sanguigna forse più reale.  Per far questo attinge ai racconti, alle leggende e al folklore locale e alla (purtroppo morente ) civiltà contadina; laddove altri scrittori suoi conterranei si limitano a narrare delle assolate spiagge della riviera romagnola, Eraldo Baldini preferisce indicarci l'ombra dietro al Sole, la crepa dietro il sorriso, la smagliatura e la piega nascosta di una tradizione antica.

Sono opere quelle dello scrittore di Russi a metà strada tra il Mystery e l'horror, in cui un genere tipicamente anglosassone viene trasportato dalle ambientazioni inglesi a quelle adriatiche, oltretutto sostituendo i fantasmi con figure locali quali le Borde, le terribili streghe acquatiche dell' Emilia -Romagna.
Giuseppe Soleri ed Ettore Bassi
Immagine tratta da Mal'Aria (2009)

La fama di Eraldo Baldini si diffonde in Italia e all'Estero, nel 2009 la Rai trasforma Mal'Aria in una fiction di due puntate interpretata da Ettore Bassi, Sara Felberbaum; Stefano Dionisi; Giuseppe Soleri e i bravissimi Giorgio Biavati ed Eros Pagni. La fiction pur presentando diversi "tradimenti" rispetto al romanzo originale, ottiene un buon successo di pubblico e-in parte- anche di critica.

Eraldo Baldini oggi, oltre a continuare  con la propria attività di scrittore, lavora anche come sceneggiatore (sue ad esempio sono state alcune storie Mystery per Topolino), autore teatrale ed organizzatore di eventi culturali nella sua terra.
A giorni, Nocturnia pubblicherà l'intervista che lo scrittore mi ha rilasciato, se foste interessati il sito dell'autore è QUESTO.
Anzi adesso vado anche a lavorarci su.

12 commenti:

Ivano Landi ha detto...

Bella storia. Vuoi dire che la definizione stessa di "gotico rurale", che vedo ormai assodata e circolante in rete, proviene direttamente da questo scrittore?

A.H.V. ha detto...

Io ADORO Ravenna. Ci andai in gita scolastica al liceo e praticamente me ne sono innamorata subito, ho girato le mete bizantine di quelle zone e sono rimasta a cuore totalmente aperto e colmo di emozioni, mentre ho odiato le zone Rimini-Riccione perché troppo 'frivoleggianti', almeno per quel po' che ho visto.
Quindi leggerò con piacere questa intervista, voglio vedere che sensazioni mi da questo scrittore nostrano! :D

Nick Parisi. ha detto...

@ Ivano Landi
Infatti. La definizione "Gotico Rurale" è legata al tipo di romanzi scritti da Baldini, è nata con il romanzo omonimo e poi è stata posposta all'intero genere di romanzi e racconti dello stesso tenore. Anche di quelli scritti da altri autori che si basano sugli stessi presupposti.

Nick Parisi. ha detto...

@ A.H.V
Ravenna è una città bellissima, così come è bellissima tutta la Romagna, adesso è già qualche anno che manco. Quando ci andavo visitavo spesso S.Apollinare e tutte le altre chiese bizantine.
Bellissime zone, avrei voglia di tornarci.
Riguardo all'intervista, penso che tu mi abbia letto nel pensiero: con lo scrittore ho parlato proprio di certi aspetti della vera Romagna.

MikiMoz ha detto...

Ah, cavolo: Mal'Aria lo vidi sulla Rai, ricordo che aveva forse delle pecche ma mi piacque molto.
Sì, ci ha visto giusto il caro Eraldo, ha azzeccato il genere!

Moz-

Nick Parisi. ha detto...

@ MikiMoz
Mal'Aria aveva delle enormi pecche, però rispetto a molte altre fiction di questi ultimi anni perlomeno era ben recitata.
Sarebbe bello, se Mamma Rai adattasse anche qualcosa d'altro di similare invece delle solite fiction religiose.

Patricia Moll ha detto...

Autore interessante, Nick!!!! Grazie!

Nick Parisi. ha detto...

@ Patricia Moll
Grazie a te!!!!!

Anna Maria Fabbri ha detto...

Questo autore non lo conoscevo ma la tua recensione mi ha incuriosito e colpito, anche perché mi piace il carattere dei vicini romagnoli, e mi incuriosisce lo scenario contadino, io sono di Bologna. Domani vado in biblioteca e spero di trovare Mal'aria, vorrei cominciare da lì. Grazie

Nick Parisi. ha detto...

@ Anna Maria Fabbri
Spero che tu lo riesca davvero a trovare Mal' Aria e sono felice di averti incuriosito; ti assicuro che se esiste un autore che contrasta molto con i luoghi comuni sui romagnoli quello è proprio Baldini.
Grazie a te, sono felice di avere una nuova commentatrice.

Glò ha detto...

Mai vista la fiction e mai letto Baldini, ma dalle tue parole penso possa interessarmi.
Il fatto che ci siano riferimenti a leggende e folclore locali in particolar modo *__*

Nick Parisi. ha detto...

@ Glò
Penso davvero che sotto questo lato molte cose di Baldini ti possano interessare .;)

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...