LA NUOVA FANTASCIENZA: TALKING ABOUT CAT RAMBO.


E' sempre difficile introdurre una nuova intervista, specialmente se si tratta di qualcuno non ancora molto conosciuto in Italia. L'autrice in questione non ha ancora mai avuto suoi racconti tradotti da noi, a parte il racconto breve: "La Passione della Macchina da Caffè" uscito sul numero 68 di Robot, ma è molto conosciuta negli States come scrittrice/editor e curatrice di antologie.
Inoltre da alcuni anni è vicepresidente della SFWA  la maggiore associazione che raccoglie gli scrittori di fantasy e fantascienza americana, quella che- tra le altre cose- ogni anno assegna i Premi Nebula, per intenderci.
Quindi, una chiacchierata con quest'autrice, diventa anche un'occasione per poter comprendere qualcosa in più sulle tendenze del settore.

Presentiamo ora la futura intervistata di Nocturnia
Cat Rambo  (nome simpatico, vero? Cat è semplicemente l'abbreviazione di Catherine, mentre Rambo è il cognome del marito), texana purosangue, conosciuta anche per l'abitudine a tingersi i capelli in tutte le possibili varianti dello spettro visivo, nasce nel 1963 nella cittadina di Bryan
 e nel corso della sua vita compie diversi lavori: programmatrice Microsoft; creatrice di giochi di ruolo ( ha collaborato alla creazione del gioco online Armageddon MUD ) redattrice di articoli su riviste di giochi di ruolo; lettrice di Tarocchi e molti altri.


Near+Far l'antologia doppia più famosa
scritta da Cat Rambo.
Ecco, la copertina della parte Far
Certo, Cat/ Catherine scrive anche racconti, ma sarà solo al partire dal 2005 che l' autrice comicerà a dedicarsi a tempo pieno alla scrittura.
L'occasione nasce con la frequenza del prestigioso Clarion West Writers Workshop  ( dove la Rambo  studia con scrittori del calibro di Octavia Butler, Connie Willis, Gordon Van Gelder, e Michael Swanwick ).
Terminata la frequenza la Rambo comincia a scrivere dedicandosi sia alla  fantasy che alla fantascienza; ci sono opere scritte in collaborazione con Jeff VanderMeer come il bellissimo The Surgeon's Tale che romanzi e racconti scritti a solo.

Lentamente i suoi racconti cominciano ad uscire sia su riviste cartacee come la Asimov's; Weird Tales che su pubblicazioni online come Clarkesword e Strange Horizons, la scrittrice, profondamente di Sinistra e femminista convinta inserisce queste visioni all'interno dei suoi racconti.
E sono racconti in cui un topo dotato di parola si può innamorare di un zombie, o dove  bigfoot rilascia tranquillamente interviste ai giornali.  Un critico definisce le sue storie come works of urban mythopoeia.

Ma è il Tempo ed il rapporto della razza umana con il futuro che lentamente diventerà l'elemento ricorrente delle sue storie, al punto che l'opera più conosciuta dell' artista sarà la raccolta Near+Far .
Pubblicata nel 2012 dall'editore specializzato Hydra House Books, l'antologia Near+Far è un volume "bifronte", con una doppia copertina strutturato come i vecchi volumi doppi tipici degli anni 50s e 60s (negli USA, ad esempio sono ancora oggi ricordati i vecchi Ace Double ).
Nella prima metà del volume, e cioè  Near la scrittrice inserisce le storie da lei scritte ambientate nel futuro a noi più vicino, mentre sul dorso opposto  e ( Far), vengono raccolti i racconti ambientati molto più in là nel corso di lontanissimi futuri.


Ed ecco invece la metà
Near con le storie sul
prossimo futuro.
Ma la Rambo nel corso degli anni si dimostra anche un ottima curatrice di antologie e di riviste.
In particolare la scrittrice texana si fa notare come editor della rivista online Fantasy Magazine, in questa veste l'autrice accompagna la pubblicazione dal 2007 al 2011 attività che non cessa del tutto nemmeno  quando Fantasy Magazine viene accorpata con la "gemella" Lightspeed Magazine, dal momento che la scrittrice di tanto in tanto cura ancora numeri speciali come il recente  Women Destroy Fantasy

Nel corso della sua carriera la scrittrice ha ottenuto diverse nomination ai più svariati premi:  come scrittrice è stata nominata al Nebula nel 2013 per il racconto Five Ways to Fall in Love on Planet Porcelain  (apparsa nella citata raccolta Near+ Far) e come curatrice, nel 2012 è arrivata anche una candidatura al World Fantasy Award per il suo lavoro su Fantasy Magazine.

Tra qualche giorno farò uscire l'intervista che la scrittrice mi ha concesso nel mese di ottobre (la sua prima intervista italiana).
Siete tutti invitati.

14 commenti:

Eddy M. ha detto...

Scusa Nick, ma in italiano è uscito niente di questa scrittrice?

Salomon Xeno ha detto...

Di suo ho letto solo un saggio in "Writing fantasy heroes" in cui parlava della gestione dei punti di vista, per cui non la conosco bene come autrice. Mi piace molto l'idea retrò dell'antologia NEAR+FAR.

Nick Parisi. ha detto...

@ Eddy M.
No. Non è uscito niente di suo. L ' ho anche scritto nel post.;)
Potrei sbagliarmi comunque, quindi se qualcuno ha informazioni diverse me lo faccia sapere ed io correggerò il post.
Parlo di lei perché credo che sia giusto aprirsi un po anche nei confronti di scenari e scrittori nuovi.

Nick Parisi. ha detto...

@ Salomon Xeno
L' idea di Near+ Far è molto bella, a me piacciono molto queste idee retrò.
Magari cosi diamo un suggerimento anche agli scrittori ed editori nostrani.

A.H.V. ha detto...

Ci saròò! :D
Sono curiosa di vedere che domande le farai e come risponderà!

Nick Parisi. ha detto...

@ A.H.V
Sapevo di poter contare su di te! :D

Ivano Landi ha detto...

Mi hai fatto venire in mente Pynchon, dove un prete si dedica alla missione di convertire al cattolicesimo i topi nelle fogne di New York. Alcuni di questi alla fine diventano anche santi...

Nick Parisi. ha detto...

@ Ivano Landi
È vero!
Adesso che mi ci fai pensare...^^
Non avevo pensato a questo collegamento inizialmente....

Glò ha detto...

Interessante! Attendo anche io l'intervista *__*

Nick Parisi. ha detto...

@ Glò
Lunedì pubblico tutto.
Spero che ti piacerà. *___*

Hell Nuki ha detto...

Nik!! I'm sorry I hadn't pc! Happy New Year!! Sorry for my delay!!!

Nick Parisi. ha detto...

@ Hell Nuki
Nuki Hello!
I am happy to hear from you!
Happy New Year to you too!

Giovanni De Matteo ha detto...

Ciao Nick, grazie per aver presentato e intervistato questa autrice. In effetti, per rispondere anche a Salomon Xeno, di suo dovrebbe essere apparso in italiano un solo racconto finora, sul n. 68 di Robot: "La passione della macchina da caffè". Ora corro a leggere l'intervista...

Nick Parisi. ha detto...

@ Giovanni De Matteo.
E' vero! Mi ero perso quel racconto !
Grazie per la correzione, l'ho aggiunta nel post!

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...