Mi dispiace ma....

Mi dispiace ma ora come ora non ce la faccio ad andare avanti col blog.
Il nuovo lavoro m'impedisce di curare Nocturnia come vorrei, certo si tratta di un part- time ma che presenta tanti spezzati, quindi spesso anche se lavoro in un giorno tre o quattro ore, il più delle volte mi tocca stare fuori l'intera giornata in attesa tra un' ora di lavoro e l'altro.
E' vero che - ora come ora- chi ha un lavoro coi tempi che corrono bisogna tenerselo stretto.
Capita però di tornare a casa la sera stanco ( oppure quel paio di ore al pomeriggio quando capita un certo turno) con il cuore che piange vedendo la mia creatura così abbandonata ma senza energie e totalmente svuotato.

Di chiudere il blog non se ne parla, però sto valutando un periodo di sospensione in attesa di riuscire a scrivere un certo numero di post per potermi garantire almeno l'autosufficienza per gestire il periodo.

Mi dispiace per tutti i progetti iniziati e - momentaneamente- accantonati.
Cercherò di tornare presto, nel frattempo non posso che dire che mi dispiace e che mi mancherete tutti.
A presto, spero.....

26 commenti:

Bara Volante ha detto...

Non credo che siano necessarie scuse, il lavoro è già una roba rara, e il blog non deve essere un obbligo, ti leggerò con piacere ogni volta che vedrò Nocturnia rispuntare nel mio blogroll, o tutte le volte che passerò di qui cosa che faccio piuttosto spesso. Stammi bene Nick, in bocca all’animale a tua scelta, Bro-fist! Cheers

Lucius Etruscus ha detto...

Un abbraccio digitale fortissimo e non preoccuparti: quando vuoi ci trovi tutti qui ;-)

Pietro Sabatelli ha detto...

Ora che stavo per seguirti più spesso...vabbé capita di periodi così, ma spero di rileggerti presto, ciao ;)

Long John Silver ha detto...

Non hai nulla da scusarti. Il blog è qualcosa che va fatto con passione e non come un obbligo con scadenze da rispettare. Quindi sentititi libero di pubblicare quando vuoi.

P.S hai mai provato a usare un tabelt per scrivere i testi per i post? È scomodo (leggermente meno se usi una tastiera bluetooth) ma forse così riesci a ricavarti un spazio tra un turno e l'altro per scrivere.

MikiMoz ha detto...

NikkeLikke, come sai ti capisco benissimo: lo scorso anno fu così anche per me, e trovare del tempo per bloggare (che appunto, non significa scrivere un articolo al giorno e pubblicarlo... come pensano in molti!) mi fu difficile.
Cerca di trovare un equilibrio e un compromesso, noi siamo qui (io ci sono sempre tranne che nella fantascienza :p)

Moz-

Fumetti di Carta (Orlando Furioso) ha detto...

Ti aspettiamo!
Buon tutto!
Orli

Ariano Geta ha detto...

Nick, già lo sai che ti capisco in pieno. Mi avevi spiegato bene le caratteristiche del tuo nuovo lavoro e ho capito quanto sia difficile far quadrare la giornata.
Non ti preoccupare per il blog, pensa al lavoro, alla famiglia e al tempo libero che puoi trascorrere in totale relax, che sono le cose primarie. Le cose "da tempo libero" che però necessitano di particolari cure, approfondimenti, impegno mentale, puoi ridurle a una volta al mese compatibilmente con i tuoi orari.
Io ci sono sempre, per quel che può servire ;-)

Patricia Moll ha detto...

Nick, noi saremo sempre qui pronti a leggerti quando potrai ritornare.
Per ora, pensa al lavoro, pensa a Venusia e a te.
Bacio grandissimo!

Marco Goi ha detto...

Anche io ho avuto un periodo in cui sono riuscito a curare il blog meno del solito, ma adesso pian piano sto riprendendo un ritmo maggiore.
Cerca comunque di non smettere di "bloggare", che non fa mai male. ;)

Moreno Pavanello ha detto...

è capitato anche a me, un lavoro così: un vero schifo. Ma come dici tu, già solo avercelo un lavoro al giorno d'oggi è già qualcosa per cui, per quanto non mi faccia piacere dirlo, tienitelo stretto.
Speriamo tutti di rivederti presto su questi lidi... ma non perché sei rimasto senza lavoro, mi raccomando! ;-)
Il Moro

massimiliano riccardi ha detto...

Pensa alla vita, al blog ci penserai quando potrai. Chi ti segue con interesse e affetto ci sarà quando verrà il momento giusto.

Clementina Daniela Sanguanini ha detto...

Non hai nulla di cui scusarti, il lavoro è importantissimo e oggi lo è più che mai. Ogni volta che vedrò comparire Nocturnia in rete, arriverò di corsa a leggere i tuoi post. Un abbraccione! :-)

Cristina M. Cavaliere ha detto...

Con tutto quello che hai già pubblicato, per quanto mi riguarda posso andare avanti a leggere per tutto il prossimo anno. Devo ancora leggere alcuni articoli su fantasmi e vampiri. Non ti preoccupare per le scadenze del blog, meglio diradare le pubblicazioni se si è in un periodo particolarmente impegnativo. Noi non scappiamo! :-)

Glò ha detto...

Oh, anch'io come Cristina approfitterò per recuperare alcuni tuoi post :P
Capisco il dispiacere, noi tutti ti aspettiamo, un grande abbraccio!

Pirkaf ha detto...

La vita ha sempre la priorità.
Comunque vada, se tornerai io ci sarò. ;-)

Massimo Citi ha detto...

Stai tranquillo, Nick. Noi possiamo aspettare, tu pensa a sopravvivere, che, inevitabilmente, è una priorità. Un grosso abbraccio.

Recenso ha detto...

Mi dispiacerà vedere il blog fermo per un po', ma ti capisco e sostengo la tua scelta.
La vita ha la precedenza e, a ogni modo, quando un giorno tornerai a scrivere noi saremo sempre qui, con lo stesso piacere di leggerti. Un forte abbraccio.

Marco Lazzara ha detto...

Fai ciò che riesci, è più importante occuparsi della vita vera, che di un hobby. Poi quando ritornerai noi saremo tutti quanti qui ad aspettarti. Forza! :)

Ivano Landi ha detto...

Niente di cui doversi scusare, Nick. Si fa quel che si può, quando si può... A presto, comunque.

Donata Ginevra ha detto...

Beh noi siamo sempre qua, adesso l'imperativo è il lavoro, senza quello non si campa c'è poco da aggiungere... xò noi siamo qua. E capisco il tempo è quello che è, per tutti.. a presTo!

Obsidian M ha detto...

Sono situazione paradossali. Mi verrebbe da dire "kafkiane" se non fosse quello un termine di cui ultimamente ho abusato anche troppo. Vorrei dirti che in fondo il blog è solo un gioco, ma so che non saresti del tutto d'accordo (e nemmeno io lo penso davvero).

Coriolano ha detto...

Ci si risente quando sarà possibile, con l'augurio di tempi migliori.

Federica L. ha detto...

Il blog può aspettare. Tanto noi notturni non ti molliamo ;)

Nick Parisi. ha detto...

@ Tutti
Vi ringrazio per il supporto, per gli auguri e per la vicinanza, scusatemi anche per il ritardo nella risposta, ma anche questo è dovuto alla natura del nuovo lavoro, un lavoro che mi fa stare quasi tutta la giornata fuori casa ma per il quale poi lavoro e mi vengono pagate poche ore al giorno.
Tutto legale, tutto corretto intendiamoci e l'azienda è una di quelle serie, però per la natura del lavoro riesco a seguire poco tutto il resto, mi dispiace in particolare lasciare sospeso il blog, specie in questo momento, cercherò quindi a giugno di pubblicare qualcosa e di provare a riprendere lentamente la programmazione lasciata in sospeso.
Promesse sulle tempistiche non mi sento di farle, però ci proverò.
Domani forse uscirò con una segnalazione per un libro di un giovane autore valido, poi proverò nei prossimi giorni a scrivere alcune recensioni.
Incrociamo tutti le dita....ed auguratemi il meglio. ;)

Salomon Xeno ha detto...

Caro zio Nick, mi dispiace per il blog da una parte ma dall'altra sono molto contento per il lavoro! Io in passato mi sono preso più volte delle pause, per cui posso capire che a volte sia necessario, per quanto pianga il cuore. Mantenere un blog è un impegno, soprattutto se lo si porta avanti con competenza e profondità come fai tu.
Buon "riposo" e buon lavoro!

PiGreco ha detto...

Nick, che fai? Io torno e tu vai? :D

Anche io, come tanti hanno già detto, capisco bene la situazione, ma se son tornato io (nonostante gli impegni), arriverà senza dubbio anche il tuo turno. Piano piano, un passo alla volta ;)

Un abbraccio e a presto!

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...