Carlo Rambaldi & Harry Harrison.

Proprio un estate schifosa!
Devo dare notizia di altre due scomparse, e se il primo risale ormai a qualche giorno fa- ancora non riuscivo a crederci- del secondo l'ho saputo pochi minuti fa su un forum.

Carlo Rambaldi    (15 Settembre 1925- 10 Agosto 2012).




Dell'artigiano italiano si sa più o meno tutto: che aveva vinto tre Premi Oscar per il settore Effetti Speciali  rispettivamente per i film King Kong (1978); Alien (1982) e, ultimo ma non  ultimo, E.T. L'extra-terrestre.

Originario di Vigarano Mainarda un  comune della zona del ferrarese, aveva cominciato la sua attività nel cinema  a partire dal 1957, tra le altre cose aveva collaborato a Profondo Rosso di Dario Argento, le sue abilità nel campo della meccatronica lo avevano portato anche a collaborare spesso con registi d'oltreoceano.
Oltre alle pellicole citate all'inizio del post ricordo anche Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo di Spielberg e a Dune di David Linch.

Da anni risiedeva a Lamezia Terme.

Harry Harrison    ( 12 Marzo 1925- 15 Agosto 2012).


Pochi minuti fa mi ha avvertito Davide Mana della sua morte.
Harrison era uno dei più famosi scrittori di fantascienza americano,  conosciuto principalmente per il Ciclo di Jim DiGriz Il Ratto D'Acciaio e per il Romanzo Largo ! Largo! del 1966 in cui descriveva una distopia su una Terra sovrapopolata e senza più risorse alimentari.
Da quest'ultimo Romanzo nel 1973  tratto il film 2022 : i Sopravvissuti, interpretato da Charlton Heston.

Spesso Harrison si dilettava a scrivere anche sceneggiature per storie a fumetti come Flash Gordon.
Lo scrittore era conosciuto anche per la sua passione per l' Esperanto, che alle volte utilizzava nei suoi libri.

Gran viaggiatore aveva vissuto in diversi paesi come Messico; Inghilterra; Irlanda; Danimarca e, per un certo periodo anche in Italia.

Buon viaggio: che la terra vi sia lieve!

9 commenti:

Salomon Xeno ha detto...

Ho visto "I sopravvissuti", tratto dal libro di Harrison. Molto triste. L'avrei detto più ottimista, essendo un esperantista. Però non ho mai letto nulla di suo. Quanto a Rambaldi, un grande senza se e senza ma!
Addio a entrambi.

Nick Parisi. ha detto...

@ Salomon.
Bentrovato in questo strano ferragosto amico mio, in realtà Hamilton era molto ironico, Jim DiGriz, tanto per dirne uno era un concentrato di humour e satira, un altro suo romanzo BILL, THE GALACTIC HERO altro non era che la presa per i fondelli di scrittori come Heinlein e di testi come suo FANTERIA DELLO SPAZIO che si prendevano troppo sul serio.
Semplicemente con LARGO! LARGO! aveva voluto lanciare un avvertimento.

Ferruccio Gianola ha detto...

Che dire Nick: così è la vita:-)

Nick Parisi. ha detto...

Già! Il Ciclo della vita. :(

angie ha detto...

Peccato, purtroppo siamo di passaggio, Nick leggi l'articolo di oggi,stanno accadendo cose strane.
Ciao
Angie

michela ha detto...

Di tutto quello che potevi dire di Rambaldi, penso che la definizione di "artigiano italiano" sia la più bella che potevi trovare. Peccato che siano morte due persone capaci di fare un lavoro così buono.

Nick Parisi. ha detto...

@ Angie.
Arrivo subito! :)

@ Michela.
La definizione "artigiano italiano" era doverosa è stata anche gente come Rambaldi a far grande il Cinema italiano.

Piscu ha detto...

acc... non sapevo di Harrison.

Nick Parisi. ha detto...

@ Piscu.
Purtroppo, pare che sia successo in queste ore. :(

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...