L'Anno che Verrà....

 Anzi che è già arrivato.

Come vedete quest'anno mi sono concesso qualche giorno in più di lontananza dalla rete. E' vero che alcuni avvenimenti degli ultimi mesi mi avevano un poco scocciato, i dieci e più anni di attività si fanno sentire però la maledetta passionaccia c'è sempre, se mi soffermo a guardarmi indietro rivedo nomi, volti, commenti di tutte quante le persone che mi hanno accompagnato finora, di quelli che non ci sono più e di quelli che ancora animano queste ed altre pagine. Però penso anche a quelli che arriveranno, a coloro che mi faranno scoprire cose e sensazioni nuove.

Dichiarazioni roboanti, non è vero? ;)

In verità anche molto sincere, perchè se è esistita una costante nella mia attività 8e non solo, credo che ogni blogger possa dire lo stesso) è sempre stata la curiosità, la voglia di conoscere e di scoprire quanto c'è di nuovo e di inaspettato oltre il nostro stesso naso.

Probabilmente è il vero segreto dell'eterna giovinezza.

Certo la fine dell'anno è stata accompagnata da una nuova imoennata di contagi covid, tra varianti omicron, dosi booster e sinceramente mi auguro che ben presto si possa dire addio a mascherine, distanziamenti e quant'altro, prima o poi la pandemia dovrà anche finire, sta a noi scegliere il come ne verremo fuori.

Spero migliori di come eravamo in passato, ma sinceramente ne dubito....

Ora come ora mi basterebbe che ne uscissimo fuori, siamo animali sociali e tali dovremmo rimanere. Però fino a quel giorno (che spero arrivi il più presto possibile) lo Zio Nick e la Zia Venusia continueranno ad attenersi alle disposizioni e a seguire la scienza.

Ma non è di questo che volevo parlare.


 

Durante la chiusura ci hanno lasciati alcune personalità importanti, cito solo alcuni nomi e di sicuro ne dimenticherò parecchi: la scrittrice Anne Rice, l'attore Sideny Poitier, l'antologista e scrittore Gian Filippo Pizzo e ancora più recentemente il giornalista e politico David Sassoli.

Non nascondo che di Poitier amavo tutti i suoi film anche se il mio preferito rimarrà sempre La Scuola della Violenza (To Sir with Love), forse anche per la bellissima (almeno per il sottoscritto)  canzone finale To Sir with Love cantata da Lulu, un'altra di quelle artiste che ancora oggi si mantiene grazie a quel suo lontano successo....sono un maledetto romanticone, lo so.... Cercate la canzone in rete e poi sappiatemi dire...

Ma non è nemmeno di questo che volevo parlare, sono un inguaribile logorroico, so anche questo.... ;)

Questo capodanno finalmente dopo tanto, troppo tempo sono finalmente riuscito a scendere a Napoli, la mia città ed ho potuto finalmente rivedere quasi tutta la mia famiglia compresi alcuni nipoti nati da poco e che finora avevo visto solo in foto e su video, sono cose che corroborano l'animo. Una volta un tizio aveva scritto che "ogni famiglia è infelice a modo suo", beh non la mia, ve lo assicuro, sembrava che non fossimo mai stati lontani e che ci fossimo visti il giorno precedente.

Ora però è giunto il momento di ricominciare.

Di norma adesso dovrei fare qualche anticipazione, dire cosa scriverò, cosa leggerete, di quali argomenti ho intenzione di parlare. Beh, non stavolta, piuttosto vi dirò "cosa non troverete".

Su Nocturnia non troverete mai nessun tipo di fanatismo, nessuna esagerazione ma sempre rispetto per tutte le opinioni. Da un lato non farò (non ne ho mai fatte però è giusto ribadirlo ogni tanto) nessuna concezione ad alcune tendenze oggi in voga, specie nel mondo anglosassone come la woke o la cancel culture, al politically correct  ad ogni costo, dall'altro non concederò spazio a nessun genere di negazionismo, razzismo ed intolleranza ma sempre dialogo, gentilezza e rispetto. Il tutto sempre nella consueta cornice di e nel rispetto di ogni differenza. 

E delle opinioni motivate, ripeto motivate, democratiche e civili.

Tutte cose sempre fatte, ma come dicevo, visti i tempi che viviamo è giusto ribadirle.

Anche i tempi di pubblicazione saranno almeno all'inizio abbastanza dilatati, uno o due post la settimana. 

In buona sostanza: voglio divertirmi, senza pensieri e con il solito stile di sempre.

Mi auguro di avervi a bordo.

18 commenti:

Claudia Turchiarulo ha detto...

Sono felice che tu abbia trascorso le feste con la tua bella famiglia.
Mi ha fatto sorridere il tuo definirti logorroico, perché combinazione domenica parlerò proprio di logorrea e citerò il mio post che destó tanto scalpore, creando qualche incomprensione tra noi.
Oh, giuro che non sarà rivolto a te.
Lo sottoscrivo! 😂

Bentornato. Baci.

Caterina ha detto...

Bentornato Nick!!! È vero, purtroppo sono venute a mancare tante persone di un certo rilievo e a proposito di Sideny Poitier vorrei dire che era davvero un grande e La scuola della violenza è un film bellissimo. Lo vidi un po’ di anni fa e mi piacque tantissimo. Peccato che non lo trasmettano spesso in tv. Son contenta che tu sia riuscito a scendere a Napoli e riunirti con la tua famiglia, gli affetti familiari sono importanti. Complimenti per la passione con cui porti avanti il blog. Ciao.

Nick Parisi. ha detto...

@ Claudia Turchiarulo
Che poi di persona sono un tipo molto silenzioso che preferisce ascoltare piuttosto che parlare....è quando scrivo che diventò logorroico. 😉
Si, è vero quel post creò qualche incomprensione tra noi al primo impatto, ma da persone intelligenti quale siamo entrambi parlandoci abbiamo chiarito e di questo ne sono felice. 😃 Anzi, magari le cose andassero sempre a finire così. 😉

Claudia Turchiarulo ha detto...

Tra persone educate e civili è sempre bello confrontarsi. È possibile pensarla in maniera opposta su determinati temi, ma non per questo si deve scadere in insulti gratuiti, minacce e simili.
Insomma, non è nel mio stile né nel tuo, ed era inevitabile che finissimo a tarallucci e vino. 😉😘

Nick Parisi. ha detto...

@ Caterina
La Scuola della Violenza è uno dei miei film preferiti, so che in confronto ad altri più celebrati fatti da Poitier viene sottovalutato da molti invece ( parere personale) andrebbe trasmesso molto più spesso.
La mia famiglia è importante per me non ti nascondo che quando mi hanno messo in braccio l'ultimo nato tra i nipotini ( lo avevo visto solo in foto) piangevo di commozione, non mi vergogno a dirlo.
A prestissimo e grazie per i complimenti che ovviamente ricambio.

Nick Parisi. ha detto...

@ Claudia Turchiarulo
Facciamo una cosa: i tarallucci li porti tu che al vino ci penso io. 😉 Anzi tu e la tua famiglia portate le tante specialità pugliesi buone e belle ed io e mia moglie pensiamo a quelle campane e venete. Così facciamo l' unità d' Italia a modo nostro.😂😘

Claudia Turchiarulo ha detto...

Ci sto. Però c'è un grossissimo problema di fondo.
Io sono astemia. Ma mio marito sarà felice di poter bere due bicchieri in compagnia, visto che da quando stiamo insieme va avanti ad acqua naturale e rarissimamente una birra in solitaria.
Pensa che alla prova del nostro pranzo di nozze uscì dal ristorante allegretto, perché fu costretto ad assaggiare tutti i vini da solo. 😂😂

Nick Parisi. ha detto...

@ Claudia Turchiarulo
Gli farò volentieri compagnia, non sia mai detto che lo abbandoni. Sono generoso lo so. 😂
Parlando seriamente a noi succede con i funghi, io li adoro ma Venusia ne è allergica. Quindi da quando siamo sposati evito i funghi.

Mariella ha detto...

Mi sembrano ottimi propositi.
Buon proseguimento.

Nick Parisi. ha detto...

@ Mariella
Grazie! A prestissimo.

Ariano Geta ha detto...

Bene, non vedo l'ora di leggere il tuo primo post così potrò criticarlo aspramente per la mancanza di politically correct e inclusiveness ;-P
Mi fa piacere percepirti così sereno, motivato e "carico" al tempo stesso. Il nuovo anno è iniziato, rianimiamo la blogosfera!

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano Geta
Ah beh, se è per questo cercherò di non deluderti scrivendo un post scorrettissimo e cattivo. :P

Anzi domani comincio a scriverlo. Un grande abbraccio.

Pietro Sabatelli ha detto...

Fai bene a ribadire, ed ovviamente io a bordo ci sono già ;)

Nick Parisi. ha detto...

@ Pietro Sabatelli
Ne sono felice, vedrai il prossimo post ti soddisferà sia come cinefilo che come amante di serie televisive. Non aggiungo altro. ;)

Mirtillo14 ha detto...

Sono contenta di sapere che hai trascorso dei bei giorni a Napoli, con la tua famiglia.
A me spiace molto che siano mancati David Sassoli e Sidney Poitier (conosco a memoria tutte le battute di "Indovina chi viene a cena ?") .
Per la pandemia, è la speranza di tutti che finisca, non se ne può più, ma mi sa che dovremo aspettare ancora per un bel pò !!! Buon anno e saluti.

Nick Parisi. ha detto...

@ Mirtillo14
Grazie di cuore e ricambio gli auguri. Napoli e la mia famiglia mi erano davvero mancati molto, per fortuna ho potuto recuperare il tempo perduto.
Grandi perdite quelle di Sassoli e Poitier, incalcolabili.... davvero.

SamSimon ha detto...

Mi sembrano degli ottimi propositi, buon anno! :--)

Nick Parisi. ha detto...

@ SamSimon
Buon anno anche a te. :)

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...