DEAD SET ( 2008).



Stasera è la gran notte, la puntata dell' eliminazione. Eppure mentre i concorrenti del Grande Fratello si stanno preparando alla diretta "fuori" un male sconosciuto sta infettando la popolazione Inglese. I concorrenti rischieranno di essere gli unici sopravvissuti mentre la "casa" sarà assediata da migliaia di zombi famelici.

Da sempre il panorama Televisivo Britannico è estremamente variegato: se da un lato, infatti la BBC continua ad essere tra le migliori emittenti pubbliche del mondo(nonostante diverse cadute di stile ultimamente) e nel settore privato la ITV consolida la sua reputazione con programmi di stampo classico come MIDSOMER MURDERS (L'ISPETTORE BARNABY) dall'altro lato però l'emittente CHANNEL FOUR si ritrova ad essere spesso e volentieri accusata di produrre programmi "spazzatura" ed alle volte vera e propria "pornografia".
La rete produce però serie interessanti, indicatrici di un certo qual disagio giovanile come SKINS e SHAMELESS, ma da sempre, l'aver prodotto ad esempio la versione UK del BIG BROTHER (assieme ad altri programmi ritenuti volgari dalla maggior parte del pubblico e degli esperti)ha ottenuto il risultato dell'accrescere di una certa qual fama negativa.

Consci di questa reputazione però nel 2008 i vertici dell'emittente accolserò con favore l'idea del creativo Charlie Brooker, un idea semplice ma geniale : una mini di 5 episodi, da trasmettere in prima serata, in cui la rete giocava con sè stessa. Per andare sul sicuro venne scelto di contaminare il concept del Grande Fratello coi suoi riti, i suoi tic, il suo sottobosco con una ancor più classica storia di contagio zombi.


Il giochino continuò col la scelta di chiamare tra gli interpreti Davina Mc Call la vera presentatrice del "vero" grande fratello nel ruolo di sè stessa,e di far comparire nella prima puntata diversi tra gli ex concorrenti del reality nei panni delle vittime degli zombi.
La McCall accettò anche di essere truccata da morto vivente risultando anche credibile nel ruolo di attrice.
La storia comincia durante una delle tante eliminazioni tipiche del reality, fuori diverse città dell'Inghilterra sono già cadute in preda al contagio, delle origini della piaga non viene data alcuna spiegazione, ma la cosa all'interno degli studi di produzione dello show sembra non interessare. Per i produttori, come l'odioso Patrick interpretato da un convincente Andy Nyman, l'unica preoccupazione sembra essere rappresentata dalla paura di essere interrotti dal telegiornale durante la diretta; mentre la sua collaboratrice Kelly, la vera protagonista della serie (la giovane attrice Jaime Winstone) è più preoccupata di nascondere le recenti infedeltà al fidanzato Riq,oltretutto dentro la casa i personaggi degli "inquilini" sono rappresentanti del più puro e semplice festival del luogo comune: abbiamo il truzzissimo palestrato che si accompagna alla ancora più tamarra "bellona"del gruppo;abbiamo il classico "ribelle ma responsabile" Space (il rapper ed attore Adam Deacon interprete di tanti film giovanili); il supponente e noioso che nessuno sopporta; il gay dichiarato e finto isterico; la rossa e svampita scozzese Pippa(altra bella interpretazione questa, da parte di una indovinata Kathleen Mc Dermott).
Il tutto con l'evidente fine di rendere i personaggi odiosi, di far quasi desiderare la loro eliminazione fisica da parte dei "non morti", perfino quello che dovrebbe essere l'altro coprotagonista della serie, Riq (l'attore Riz Ahmed ),il fidanzato di Kelly quello che per tutta la serie cerca di raggiungere la casa per salvare la fidanzata, viene presentato come un inadeguato incapace dalla sceneggiatura facendogli sbagliare praticamente tutte le scelte compiute nel corso della storia.

La zombi outbreak lascerà coglierà tutti di sorpresa, e se come nella migliore tradizione alcuni di loro come Space o parzialmente Marky ,il truzzissimo palestrato, lasceranno affiorare scampoli di buonsenso ed eroismo sarà proprio l'egoismo degli altri, Patrick in testa,con i loro difetti quello che perderà i personaggi, portandoli verso un finale apparentemente scontato ma carico di e disperazione. Quasi un apologia delle storture di causate d aun certo tipo di televisione.

Sotto questo profilo i due personaggi più rappresentativi sono proprio i due che interpretano i produttori televisivi: Patrick risulta odioso; sboccato, volgare ed insensibile dall'inizio alla fine; in una scena non si fa scrupolo nel farsi scudo di un portatore di Handicap per salvarsi dall'aggressione di uno zombi, in un altra pur di raggiungere il suo scopo mette l'uno contro l'altro gli inquilini della casa.
Kelly dal canto suo, pur essendo in scena dall'inizio alla fine, pur diventando la vera leader del gruppo manca continuamente di spessore, risulta fredda e calcolatrice in tutto, salvo che nelle scene finali quando il personaggio esplode letteralmente.
La serie presenta qualche limite ed almeno un vistoso buco di sceneggiatura: come fa il personaggio di Space ad essere ad introdurre armi all'interno della casa senza che nessuno, nè i produttori, nè i tecnici, nè i telespettatori se ne accorga, se per definizione la casa stessa dovrebbe essere il luogo più sorvegliato del globo?

A parte questo la storia è godibile, ben realizzata e sicuramente una visione adatta alle serate estive in compagnia degli amici. Consigliato sopratutto a chi come me odia i reality con il loro sottobosco di personaggi inutili che ne derivano.

PICCOLA CURIOSITA': In Inghilterra la serie è stata u buon successo di pubblico e di critica ma ha scatenato anche una simpatica discussione. Sulle pagine del Guardian l'attore Simon Pegg l'interprete di Shaun of the Dead (a sua volta tratto da SPACED, un altro serial di CHANNEL FOUR) ha elogiato la serie ed il lavoro di Brooker ma si è lamentato per la presenza di zombi veloci ( a "la Snyder" per capirci)al posto dei più classici lenti ed impacciati morti romeiani.
Brooker ,rispondendo, ha giustificato la scelta con il motivo di poter evitare inquadrature troppo dettagliate dei mostri per via del basso budget.


In Italia DEAD SET è stato trasmesso e già replicato almeno due volte da Mtv se vi dovesse capitare di vederla dategli un'occhiata, non ne rimarrete delusi.

18 commenti:

Fra Moretta ha detto...

Recuperata un annetto fa su internet un pomeriggio,uno dei migliori pomeriggi di visione zombesca che ricordi.Inoltre per essere un prodotto televisivo riesce a piazzare delle sequenze molto crude e forti.(Per non parlare della gioia di vedere gli zombi mangiarsi i concorrenti di un programma che detesto)
P.S.In tema di zombi europei ti consiglio il recente "Rammbock",merita.

Nick ha detto...

Ciao Fra, darò sicuramente un occhiata a Rammbock, anzi se hai altre segnalazioni dello stesso genere fai pure.
Tra un poco di giorni dovrei parlare anche di "La Horde".

Michela ha detto...

MAMMA MIA 'ste foto mi verranno a cercare stanotte :( :(
Volevo leggere il posto ma proprio non posso... scusami :( :(
(e sì che sono grandicella per aver paura dei mostri in TV...)

gian_74 ha detto...

Bella Nick, messa subito in download! ;)
Che ne dici di "the walking dead"? L'hai vista?

Nick ha detto...

@Michela.
Dont' worry, anzi mi dispiace essere stato il responsabile del tuo spavento.
@Gian.
Di Walking Dead ho visto solo la prima puntata quindi sarei parziale nel mio giudizio, però ti consiglio il fumetto che è pubblicato anche in Italia ed è molto bello.

Iguana Jo ha detto...

Bella presentazione! 'mo me la vado a cercare…

Anche a me piacerebbe un confronto con Walking Dead.
Ho visto la serie americana qualche settimana fa e ok, non sarà un capolavoro, ma l'ho trovata comunque piacevole.

Nick ha detto...

@ Iguana.
Ciao fratello.
Allora facciamo così, presto recensirò il comics (che merita) ed una volta finito di guardare la serie arriverà anche la rece completa della prima (e finora unica) stagione.
Come dicevo a Gian, avendone visto solo un episodio per mancanza di tempo, le mie impressioni sarebbero parziali e non mi va di parlare di una cosa che conosco parzialmente non sarebbe giusto nè nei confronti vostri, nè nei confronti della serie.
Quello che posso dire è che la prima puntata mi piace molto ed è abbastanza simile al comics, però mi hanno detto che già dalla seconda le strade divergono.
Un caro saluto.

Eddy ha detto...

Fantastico. Un cult. Veloce, cattivo e tecnicamente realizzato molto bene. Bella rece!
Questa è stata una di quelle volte in cui mi sono veramente girati i maroni vedendo cosa producono in inghilterra e cosa invece ci becchiamo in italia... meglio che non ci penso...
Quoto Fra per Rammbock. Di bello ha anche di essere di soli 60 minuti di pura follia.

Eddy ha detto...

P.S.: WD è troppo buonista... IMHO

Nick ha detto...

@ Eddy.
Non girano solo a te, voglio dire, teoricamente posso accettare DON MATTEO, che almeno è fatto con ottimi attori e che ha Gubbio come location, scelta accettabile per valorizzare il patrimonio di arte che abbiamo in Italia.
Ma Tamarreide?
Mistero?
Le Varie fiction sui santi? (qualcuna sarà anche carina, ma variamo un pò il menù!)
I vari Programmi finti di Maria de Filippi?
La Rai che spende i miei soldi di contribuente per il programma di Sgarbi, fiasco annunciatissimo (ed infatti ha chiuso subito) ?
Insomma, magari passerò per il solito polemico, però bisogna qualcosa non va.
Cambiando discorso, bisogna che lo veda prima o poi questo Rammbock.
Ciao.

liber@discrivere ha detto...

ciao Zio Nick! cavolo questa proprio nn me la perdo, considerando anche il fatto che odio e detesto i programmi in onda ultimamente, con qualche rara eccezione...tra le porcherie hai scordato Jersey Shore...da poco in Italia...povera Firenze!

Nick ha detto...

E' vero! E' che avevo rimosso. :)
Fammi sapere cosa ne pensi di Dead Set se lo vedi.

gian_74 ha detto...

Quasi pronto alla visione! ;)
Nick, passami il termine, ma non ne trovo altro abbastanza adeguato: La televisione italiana è pura MERDA. Punto.

Per quanto riguarda T.W. Dead mi hanno parlato bene del fumetto e a me la serie passata su fox è piaciuta un casino, a parte due o tre cavolate che io avrei evitato. Magari ne parliamo quando l'hai vista tutta; comunque, merita senz'altro! ;)

Nick ha detto...

Ciao Gian.
Fammi sapere il tuo giudizio su DEAD SET, sarai aiutato anche dal fatto che si tratta di una serie "veloce"; a parte la prima puntata che dura un ora, le altre sono di trenta minuti.E pensa che veniva trasmesse in prima serata.
Apro un O.T se tu e gli altri potete farmi sapere una cosa: stamattina non riesco a scrivere post sul mio blog, cioè apro la pagina e rimango in attesa. Potete farmi sapere se riguarda solo me o se è un altro problema di blogger?

gian_74 ha detto...

Ho provato adesso: stesso identico problema. E non cominciamo a dare la colpa a Chrome perché succede lo stesso anche con firefox e Explorer. ;)
E' un problema di blogspot. Google sta facendo parecchie rivoluzioni in questi giorni per lanciare google+; speriamo che sia una cosa temporanea, anche perchè sono un po' stufo di questi disservizi!

Nick ha detto...

Infatti io non penso che sia colpa di Chrome, ma di blogspot.
E sinceramente sono stufo anche io.
Capito Mr. Blogspot?

gian_74 ha detto...

HO iniziato a vedere Dead Set questa sera. E l'ho anche finito, mi sono fatto tutta una tirata. Proprio bella, grazie Nick per la dritta! ;)

P.S: A me gli zombi "veloci" mi piacciono un sacco, e il finale della serie credo sia l'unico ipotizzabile! ;)

Nick ha detto...

@Gian.
Lieto di essere stato utile. ;)
Sul finale: si credo che non se ne potessero ipotizzare altri.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...