E CI RISIAMO!!!!!!!!





Odio dover scrivere questo tipo di post, però quando è troppo è troppo.
Una notizia tra le tante passata quasi inosservata è questa QUI.

Ritorna la norma "ammazza blog"
Il governo ripresenterà lo stesso disegno di legge, compresa la disposizione che obbliga i gestori di un sito a modificare i contenuti pubblicati se oggetto di richieste di rettifica. Nessuna possibilità di replica e multe salate.

Praticamente torna e con una formulazione ancora peggiorativa la stessa norma che l'AgCOM intendeva far partire mesi fa e che la mobilitazione collettiva era riuscita a contrastare.

Inutile che ripeta cosa ne penso, a parte gli ovvi dubbi su un provvedimento simile.

Naturalmente spero che ci sia lo stesso risultato positivo di qualche mese fa, però un dubbio mi è rimasto e per una volta non sarò "diplomatico" e me ne scuso con tutti voi, però ...;)

Care persone che ci governate ma invece di pensare a queste cose, è troppo chiedervi tentare di fare qualcosa contro la crisi, contro la disoccupazione; contro la criminalità o magari per favorire lo sviluppo o migliorare la Scuola o l'Assistenza Sanitaria?

Così giusto per togliermi un dubbio, sapete.






Ne hanno parlato:
Pensierospensierato.
La Palude di Watewitch.
Web sul blog.
Ri-Presa nella Rete.
Angelo Benuzzi.
Lo scrigno di Sibilla.


Chi sarà il prossimo?

15 commenti:

Lady Simmons ha detto...

Inaudito.
Assurdo.
Se ci sarà da firmare e protestare io ci sarò.
Il web è l'unico posto libero rimasto, a parte la nostra mente. Fra un po' vorranno legiferare anche dentro quella.

Nick ha detto...

@ Lady.
Si il Web è praticamente l'ultimo spazio rimasto libero e forse è questa la cosa che non piace a "qualcuno".

michela ha detto...

ma che è, uno scherzo?
lo bocciano il mese passato e lo rifanno uguale il mese dopo?

Nick ha detto...

No Michela, purtroppo non è uno scherzo.
Del resto i precedenti sono:
-Le modifiche all'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, bocciate più volte nel corso degli anni e che il ministro Sacconi è riuscito a far passare nell'ultima finanziaria.
Risultato?
Sarà sempre più facile licenziare anche senza giusta causa, ma di facilitare le assunzioni non se ne parla mai.
- Un tentativo di aggirare il Referendum sull'acqua, compiuto sempre durante l'ultima finanziaria.
E potrei andare avanti così.
I "vantaggi" dell'avere un parlamento di "nominati" e non di eletti, suppongo.

Marina Waterwitch Lucchese ha detto...

Ciao Nick, grazie di avermi citata anche se QUESTA VOLTA non ne ho parlato seriamente, perchè sono stufa marcia di questo schifo!
Comunqeu qui ti segnalo altri blog che ne hanno parlato
-http://websulblog.blogspot.com/2011/09/grave-pericolo-vogliono-censurare-la.html
-http://presanellarete.blogspot.com/2011/09/web-sul-blog-grave-pericolo-vogliono.html?showComment=1317047359298#c4986695349589824799

Nick ha detto...

@ Waterwith.
Ciao, grazie a te per essere passata, e sai cosa ti dico?
Alle volte ottengono molti più risultati gli atteggiamenti come i tuoi, cioè con una sana presa per i fondelli, almeno servono a far capire la ridicolaggine di certi provvedimenti. Anzi invito tutti quanti a leggere il tuo post.
Aggiorno subito i link.

Adriana ha detto...

Grazie della citazione, Nick, e piacere di conoscerti.

Nick ha detto...

@ Adriana.
Grazie a te per esserti mobilitata.
Piacere mio davvero.

Romina Tamerici ha detto...

Ma di cosa hanno paura?
Forse ci sono dei blog che attentano al potere costituito oppure organizzano rituali macabri e omicidi? Probabilmente è per questo che fanno la legge, vero? (Ditemi che è così, vi prego!)Ecco... bene, allora sono contenta... garantire la sicurezza nazionale è un dovere. Basta che non si mettano a chiudere la bocca a chi, come noi, non fa altro che cercare di diffondere libri e cultura! Visti i tempi però (tra tagli e manovre in cui sono sempre l'istruzione e la cultura a fare una brutta fine) non so quanto possiamo stare tranquilli...

Nick ha detto...

Cara Romina, io credo che a molti faccia paura che ci siano spazi come internet ancora senza controllo, anzi senza il LORO controllo.
Credimi, il semplice fatto che un domani io debba cambiare una recensione di un libro o un film solo perché a qualcuno non è piaciuta una mia critica ( e chi mi conosce sa che cerco di essere gentile e costruttivo anche nelle critiche) bene, questa cosa non mi piace neanhce un po.
Ciao.

Romina Tamerici ha detto...

Non credo che si arriverà mai a questi livelli di censura o, meglio, spero che non accada! In teoria, in Italia c'è libertà di espressione...
In molti non sanno accettare le critiche, ma ritengo non debba essere un problema tuo: l'importante è essere sempre "gentili e costruttivi" come hai scritto tu!

Romina Tamerici ha detto...

Grazie mille per avermi inserita nel tuo blogroll!!!

Nick ha detto...

@ Romina
Spero anche io che non si arrivi a questi livelli.
Ma in Italia ormai mi aspetto di tutto.
Per il blogroll: è stato un piacere. ;)

gelostellato ha detto...

prima o poi, comunque, temo che lo faranno.
E non saranno tanto i nostri blog, a essere in pericolo. ma tutto ciò da cui non sappiamo le cose.
ciò che ciinforma
un po' come tagliare i rifornimenti in guerra, credo.
mah... teniamo duro.

Nick ha detto...

@ gelo.
Uelà, bentornato!
Si hai capito bene il vero pericolo. Non siamo noi o i nostri piccoli angoletti a doverci preoccupare ma un ben più grande principio di libertà. Per tenere duro, terremo duro; per adesso hanno dovuto fare marcia indietro, ma solo perchè sono stati costretti a farlo. Temo che prima o poi , più prima che poi, torneranno alla carica.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...