COME FALENE NELLA NOTTE.


Nuova puntata della rubrica dedicata alle vite degli Attori; nelle esplorazioni precedenti abbiamo posto l'attenzione su casi in cui una diceria ha quasi rischiato di rovinare perfino il ricordo di un uomo già morto e defunto, abbiamo esaminato destini tragici, ultimamente con Rondo Hatton, perfino l'esempio su come Hollywood possa sfruttare una progressiva malformazione genetica ai suoi fini.

Adesso cambiamo scenario, affrontiamo un ulteriore tassello di quella gran simulazione che chiamiamo recitazione: quei casi, e non sono certo pochi, in cui un nome, un volto esplode improvvisamente, diventa subito popolare, magari in alcuni casi per un certo periodo ce lo ritroviamo dappertutto...per poi dimenticarcelo subito dopo.
Qualcuno ha nominato Scamarcio per caso ?
Sono quelli che sono ripiombati nell'oblio, quelli che hanno ballato per una sola stagione, gli inventori di un unica canzone di successo condannati a ricantare sempre e solo quella per tutta la loro carriera.
Sono loro.
LE METEORE.


- MICHAEL BIEHN.

A pensarci bene, il suo è il volto del Cinema di fantascienza degli anni Ottanta, a lungo è stato l'attore feticcio di James Cameron.
Cameron gli ha dato ruoli di primo piano in molti dei suoi film di maggior successo: Biehn ha interpretato Kyle Reesenel primo TERMINATOR (1984); il Caporale Hicks in ALIENS-SCONTRO FINALE (1986) e per finire è comparso nel ruolo del cattivo in THE ABYSS nel 1989.

Un successo nato per caso, anzi nato da un capriccio di Arnold Schwarzenegger, scelto inizalmente per il ruolo di Reese, il soldato venuto dal futuro per salvare Sarah Connor, che letta invece la sceneggiatura s'impuntò per interpretare il cyborg assassino.
Ma i tempi cambiano e cambia anche il modo di far cinema e perfino il sodalizio tra l'attore Biehn e il "suo" regista s'interrompe; Cameron taglierà alcune scene in cui compare Reese nel secondo TERMINATOR ed anche nel franchise di ALIEN, il personaggio del Caporale Hicks, valutato inizialmente come nuovo eroe della saga verrà cancellato.
Michael Connell Biehn continua a recitare, recentemente è apparso anche in GRINDHOUSE, ma per lui gli anni del successo sono ormai lontani.


- DUANE JONES.




Un nome che è entrato nella storia del cinema tout court, il protagonista del primo indimenticabile NIGHT OF LIVING DEAD, il primo afroamericano scelto come eroe buono in un film horror.
Del resto eravamo nel 1968, le lotte per i Diritti Civili insanguinavano ancora i nostri amati-odiati U.S.A, facile quindi che, in molti vedessero a posteriori una valenza politica nella scelta effettuata da George Romero di un attore di colore come protagonista del suo primo film.

Ho utilizzato l'espressione a posteriori non a caso, perchè se è vero che NIGHT OF LIVING DEAD ha delle precise valenze sociologiche e politiche, la scelta di Duane Jones come eroe della storia invece non ne ha per niente. Ed è stato lo stesso Romero a smentire la ricostruzione dei critici, dichiarando più volte di aver proposto a Jones l'interpretazione di Ben, semplicemente perchè tra tutti i suoi conoscenti fosse l'unico che sapesse recitare.

Duane Jones, infatti sapeva recitare, forte di una laurea alla Sorbona, era tornato nella sua natia New York e lì aveva studiato recitazione aggregandosi spesso a compagnie teatrali all black.
E al teatro tornò una volta terminato di girare il film che gli diede la notorietà, ma non il successo e da cui non ottenne nessun vantaggio economico.
Per il resto della sua vita, secondo le testimonianze di persone a lui vicine, si rifiutò non solo di parlare ma perfino di assistere ai successivi film girati sugli Zombi da Romero, preferendo dedicarsi alla direzione di compagnie teatrali e alla promozione di altri attori teatrali di colore.
Nel 1988 Duane Jones ha lasciato questo mondo per colpa di attacco di cuore. Ben pochi si sono ricordati di lui.

Altri esempi sarebbero da fare, altri sarebbero i nomi da fare, ma per ora può bastare.
Una piccola reminiscenza perchè viviamo in un mondo ricco, quello che ci manca alle volte è proprio la capacità di ricordare.
La prossima puntata di Kult Actors sarà dedicata ad alcune attrici italiane.
E dopo di loro parleremo di alcune scream queen.

15 commenti:

Judka ha detto...

Hi Nick! Nice post! :D
I'm sorry, I know I fucked up... But I promise that I will be better friend now haha :D

Nick ha detto...

@ Judka.
Don't worry! :P
No problem. Ahahah. :D

angie ha detto...

L'ultimo mi ha veramente colpito, me lo ricordo...bravissimo...
Ciao
Angie

angie ha detto...

Nick hai mai visto un video su you tube http://youtu.be/s5IIj31NcDU e la seconda parte? Per favore guardalo anche tu e dimmi cosa ne pensi...follia pura, o secondo il tuo parere c'è qualcosa di vero?
Sono molto diffidente, però lo sai non ho pregiudizi e vorrei vederci più chiaro....Francamente so che esistono casini neri...ma fino a questo punto..mi sembrerebbe impossibile.
Fammi sapere... la tua opinione.
Un caro saluto
Angie

Nick ha detto...

Allora Angie, ho visto il video.
Pesce d'Aprile?
Allora, volendo analizzarlo per bene: non sono un gran fan delle Teorie Cospirazioniste, quello che è esistito veramente è Edward Teller, è vero che ha lavorato con Oppenheimer ma poi ne è diventato un fiero oppositore, è vero anche che non fosse amato dalla comunità scientifica americana. Sulla risonanza di Shumann esiste un dibattito da tempo.
Tieni presente che video del genere mescolano spesso elementi veri, elementi gonfiati e altri completamente inventati.
Ciao.

angie ha detto...

Grazie tante Nick, dunque la solita bufala sparviera....che però miete molte vittime ci sono persone che ci credono molto, il problema è che creare un mix tra verità e bugie...porta ad una confusione estrema....ma perdonami, quale sarebbe il loro fine? lo scopo vero nel raccontare queste cose alla gente? Diventare famosi?? Non sarebbe meglio scrivere un racconto o fare un film?? E' questo che non comprendo....lo scopo...
Grazie davvero tanto per la tua consulenza.Un affettuoso saluto.
Angie

mod ha detto...

un blog. un nome. una promessa mantenuta.
ispirazione è quel che cerco in un blog.

bello il tuo!

love, mod

Nick ha detto...

@ Angie.
Tieni presente che quello che dico è solo una mia opinione, potrebbe pure essere che col mio parere ho sbagliato clamorosamente.
Il tizio che fa la conferenza magari è totalmente in buona fede. Però sono io che come comincio a sentir parlare di complotti caccio fuori il mio lato scettico.
@ Mod.
Amica mia grazie per tutto il sostegno che mi hai dato sin dall'inizio, e scusami se finora non ho ricambiato in nessun modo.

Melinda ha detto...

Le meteore mi hanno sempre affascinato, è assurdo pensare come passino da un successo clamoroso al dimenticatoio. Hai fatto bene a tirarli fuori e ricordarli!
Ciao Nick, buona settimana ;)

occhio sulle espressioni ha detto...

Grande Duane, con molta sobrietà ha fatto parte della storia del cinema...
Mitico anche William Hinzman, scomparso da poco.

Nick ha detto...

@ Melinda.
Proprio ieri guardavo un programma sulle meteore: mi sembra di aver visto un ex vincitore (di AMICI? Possibile?)che era finito a fare il facchino al porto.
Il successo è imprevedile e specialmente, come viene, se ne può andar via.
@ Occhio.
Hai fato bene a ricordarlo. Di Hinzman, non è escluso che gli sia dedicato un post ad oc qui su Nocturnia.

Babol ha detto...

Non ho mai capito, in effetti, il meccanismo per cui certi attori, nonostante i ruoli cult, vengano masticati e poi sputati dall'industria cinematografica USA.
Mi immagino orde di questi poveri cristi pellegrinare davanti alla Casa di Tarantino, sperando si ricordi di loro e li riporti al successo come ha fatto con tanti altri...!

Nick ha detto...

@ Babol.
Ahhahhhahhh.
;)
Non credo che tu sia molto lontana dalla verità.
M'immagino la folla fuori casa di Tarantino e di quella di Roth.
;)
Non a caso lo stesso Biehn, ultimamente ha lavorato con Tarantino.

EDU ha detto...

Biehn non è stato proprio una meteora ma meritava maggior fortuna.
Del resto la fisicità di Swarzy metterebbe in ombra chiunque.
Vedi Pradator col duo Swarzy/Wheathers.
Il secondo sembra una fuffa.
Ciao.

Nick ha detto...

@ EDU.
Diciamo pure che Biehn era associato ad un certo tipo di Cinema passato di moda quel tipo di cinema è caduto nel dimenticatoio anche l'attore.
Purtroppo è una cosa che capita più spesso di quello che si crede.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...