DAVANTI ALLO SPECCHIO (2017) -Racconti dal XXIII Premio RiLL

Con un certo ritardo riesco finalmente a parlare dell'ultima uscita della Collana Mondi Incantati della RiLL, che raccolgono anno per anno il racconto vincitore (assieme ai vari finalisti) dell' omonimo premio.
Davanti allo Specchio è infatti uscito nell'ottobre dello scorso anno, in occasione della tradizionale kermesse di Lucca Comics & Games, ed è una ennesima ottima conferma del buon lavoro che sta compiendo la RiLL passo dopo passo.
Infatti quella dell'associazione romana (e dell'editrice Wild Boar che materialmente stampa il volume) può tranquillamente essere definita come la politica dei passi piccoli ma costanti.
Anno dopo anno le loro antologie vengono costantemente migliorate ed arricchite, ad ogni nuova uscita si potrà essere automaticamente certi di scoprire qualche nuova sorpresa, delle nuove aggiunte e tutte realizzate con estrema passione e cognizione di causa.
Detto questo potrei tranquillamente chiudere qui la mia recensione (se siete curiosi potete leggere i miei precedenti interventi QUI, QUI, QUI e QUI) e limitarmi a consigliare l'acquisto del presente volume ribadendo la validità delle cose dette negli anni precedenti.
Però le cose non funzionano così. Un lettore sente sempre il bisogno di condividere le proprie sensazioni, le proprie idee in merito alle letture fatte.
Specie quando si tratta di incontri che si ripetono annata dopo annata.

La RiLL da alcuni anni ha raggiunto un certo equilibrio nella suddivisione in sezioni del volume, con una prima parte destinata ai racconti classificatisi nelle prime posizioni del concorso,non importa se horror, fantasy o science-fiction , basta che apprtengano in senso lato al genere fantastico una seconda parte  ribattezzata RiLL World Tour che ospita invece racconti provenienti da concorsi internazionali gemellatisi con quello italiano (e-come ho ripetuto spesso- si tratta della sezione da cui in passato sono provenute alcune delle maggiori sorprese per i lettori) ed una sezione denominata Sfida che raccoglie le opere vincitrici (ancora cinque o sei ) provenienti da un concorso parallelo riservato agli scrittori giunti in finale al concorso principale.
Quest'anno poi si è aggiunta una ulteriore sezione denominata Heroes in Haiku, con i finalisti di un concorso che mescola poesia,fotografia e immaginario fantastico.
Cosa che finisce per aggiungere una ulteriore aurea di diversificazione a tutto il volume.
Veniamo adesso alle opere premiate.


Ad aggiudicarsi il Premio  RiLL, quest'anno è stato il bolognese Valentino Poppi con il bel  Davanti allo Specchio, un sottile horror che parla di mutanti e di suggestioni quotidiani, un opera che sa giocare con i silenzi e le apparenze della routine giornaliera sulle quali non ci fermiamo mai a riflettere.
Piccole combinazioni, infinitesimali schegge della realtà, ancora per questo più perturbanti

Con il podio d'onore siamo invece più dalle parti della fiaba, una fiaba certamente  molto fantascientifica ma delicata. A ottenere il secondo posto è uno dei validi abituè della manifestazione, il veronese Davide Camparsi, con l'ottimo Quando gli Animali Parlavano. Una storia che parla di infanzia e di cose perdute e che conferma il talento di Camparsi, già vincitore della manifestazione qualche anno fa.
Molto belle anche le altre opere classificate:

Il Dolore del Pianto, di Nicola Filippi (terzo classificato, ex aequo)
Questione di Previdenza, di Nicola Catellani (terzo classificato, ex aequo)
A Casa del Diavolo, di Laura Silvestri (quarto classificato)
L'Amico Speciale, di Giorgia Cappelletti (quinto classificato)


Tutte ottime performance, ognuna di loro rappresenta una ennesima ottima sfumatura del fantastico, personalmente posso dire di aver apprezzato Il Dolore del Pianto un gelido horror con ambientazioni e tematiche nord europee, e a Casa del Diavolo della romana Laura Silvestri, una divertente opera all'interno della quale si dimostra come l'Avversario, il nemico di tutta l'umanità si possa rivelare invece un eccellente e fedele amico di un "singolo" essere umano.

Con la seconda sezione ci troviamo invece davanti a quella che, in passato si è rivelata come uno dei maggiori punti di forza delle raccolte RiLL, ovvero quella dei concorsi internazionali con i quali l'associazione italiana si è gemellata.
I concorsi -ripetiamolo -sono da un paio di edizioni i seguenti: l’Aeon Award Contest dall' Irlanda, il  brutannico James White Award, il premio Visiones  dalla Spagna, la Flash Fiction Competition dell’ Australasian Horror Writers Association (Australia, ovviamente ) e il Nova Short-Story Competition nato in Sud Africa.
Stavolta, ammetto di aver amato molto di meno i racconti pubblicati,sarà che il flavour presente rimane essenzialmente quello di area anglosassone e quindi rimane depontenziato il piacere della sorpresa nello scoprire le varie opere. Però la sezione rimane importante per poter conoscere quanto avviene nei vari paesi -ed anche per poter semplicemente comprendere le produzioni di molte nazioni.
Ma principalmente per avviare collaborazioni che permettano di far pubblicare storie italiane all'estero. 
Racconto consigliato: Fujino, Takane e Kanoko della catalana Marìa Antonia Martì Escayol vincitrice del Visiones 2017, che testimonia le capacità della narrativa europea

Con la terza sezione,cioè Sfida, torniamo in Italia grazie alla competizione parallela aperta a tutti coloro che in passato sono giunti in finale al concorso principale.
Stavolta i premiati sono:

L'Ultima Persona Infelice, di Alain Voudì
La Cura, di Emiliano Angelini
Milan l’è On Gran Milan, di Francesco Nucera
Vera, di Giorgia Cappelletti

Un buon lavoro da parte dei bravissimi Voudì e Nucera.

Piano piano, senza eccessivi protagonismi , quasi in silenzio la RiLL continua il suo encomiabile lavoro.
Vale la pena sostenerlo.
Se appartenete a quel gruppo di lettori a cui piace andare oltre agli schemi, questa antologia fa per voi.

DAVANTI ALLO SPECCHIO
Rill \Wild Boar Edizioni
208 pagine.
Illustrazione di copertina: Valeria De Caterini
prezzo di copertina: 10 euro (disponibile su Amazon e Delos Store)
prezzo speciale RiLL: 8 euro (spese postali incluse)

14 commenti:

massimiliano riccardi ha detto...

Sempre puntuale nel proporre belle uscite editoriali. Bravo Nick.

Nick Parisi. ha detto...

@ Massimiliano Riccardi
Ci provo, considera che in questo caso sto parlando di un libro uscito più di sei mesi fa....non è che sia stato molto puntuale, sigh! :(

Ariano Geta ha detto...

Non è il genere che prediligo, però in effetti a volte ho avuto delle sorprese leggendo cose che "non erano il mio genere" e poi invece mi hanno conquistato. Chissà, magari...

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano Geta
Credo che questo tipo di antologie possano piacere anche ad un non appassionato di narrativa fantastica. Ovviamente non voglio costringere nessuno. ;)

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Grazie per i tuo preziosi consigli di lettura.
Serena domenica.

Nick Parisi. ha detto...

@ Cavaliere oscuro del web
Grazie, buon fine settimana anche a te.

Clementina Daniela Sanguanini ha detto...

Grazie dei bei consigli di lettura, Nick. Buona domenica e buona settimana! :)

Nick Parisi. ha detto...

@ Clementina Daniela Sanguanini
Buona settimana anche a te e grazie per essere passata.

Marco Lazzara ha detto...

Il fantastico in Italia non è morto e continua a lottare!

Nick Parisi. ha detto...

@ Marco Lazzara
Parole sante brò!

Alberto Panicucci ha detto...

come co-curatore del libro (e della collana) non posso che ringraziare ancora una volta Nick per l'attenzione e lo spazio che da anni ci dedica sul suo blog. spero che qualche lettore di Nocturnia vorrà "provare" l'antologia Mondi Incantati del 2017...

alberto panicucci
RiLL

Nick Parisi. ha detto...

@ Alberto Panicucci
E' stato un piacere.

Emanuele Di Giuseppe ha detto...

Fai bene a condividere le tue sensazioni su queste letture, pensa che a me piace quasi più parlare delle mie passioni che leggerle/guardarle/giocarle.
Inoltre mi fai conoscere un concorso di cui non sapevo nulla, addirittura con un volumone che raccoglie i primi classificati.

Nick Parisi. ha detto...

@ Emanuele Di Giuseppe
Sono anni che seguo diversi concorsi letterari, fa parte delle mie passioni. Direi che il RiLL è uno dei migliori dell'ambiente e che vale la pena diffonderlo e conoscerlo.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...