VOLTI DA FILM : I NATURALIZZATI -Prima Parte.

Il presente post rappresenta il seguito ideale di una serie dedicata agli attori stranieri che fecero grande il Cinema di genere italiano e straniero. I post precedenti li potete leggere QUI e QUI

Il mondo è bello perché è vario, questo almeno si diceva un tempo e, personalmente, ritengo che la ricchezza stia nella varietà, nell'amalgama delle differenze.
Certo, mi rendo conto che non si tratta di una cosa semplice, da un lato ci vuole una gran volontà di accettare il diverso, dall'altro lato ci vorrebbe una grandissima volontà di integrarsi, di comprendere a tutte le gradazioni possibili della scala cromatica la realtà dove si va a vivere.
In ogni modo quello che è sempre fondamentale è il reciproco e totale rispetto.
Tranquilli, non fate quelle facce,non intendo mettermi a fare un discorso politico, ancora una volta sto per mettermi a parlare del nostro Cinema Bis.
Anché perché certe cose sono sempre avvenute, magari su dimensioni più piccole, leggermente più ridotte rispetto all'attuale momento.
Però sono sempre avvenute.
Come il fenomeno dei "natualizzati" nel calcio o nel Cinema.

Volendo andare a comprenderne meglio il significato, alla voce naturalizzare il dizionario Treccani, fornisce questa definizione:  1. Concedere a uno straniero il diritto di cittadinanza che si diceva un tempo naturalità; nel rifl., non com., chiedere e ottenere tale diritto: s’è naturalizzato italiano
In un certo senso può essere considerato come "naturalizzato" anche il buon Tom Felleghy, di cui si è parlato nel primo capitolo di questa serie, oggi però voglio dedicarmi a tre figure in particolare.
Andiamo a cominciare.

- ANDREA BOSIC

Di questo attore di origine slovena (era nato a Maribor nel 1919) ma diventato orgogliosamente italiano d'adozione si parla sempre troppo poco, tutavia con il suo aspetto elegante e la sua recitazione, al tempo stesso, sobria ed auto-ironica ha impreziosito numerose piece teatrali, diversi sceneggiati dei primissimi anni della Rai e parecchi film della cinematografia nostrana.

La sua avventura comincia nel 1945 quando dopo essersi diplomato all'Accademia d' Arte Drammatica di Roma comincia a recitare per i Teatri dello Stivale, calca le scene assieme a personaggi come Anna Magnani e Vittorio Gasman, poi negli anni '50s passa al Cinema e alla nascente televisione di Stato.
Sul grande schermo appare spesso in varie produzioni peplum o di avventura, sempre e comunque in ruoli secondari,più raramente come comprimario. Come accadrà più avanti al già citato Felleghy, anche Bosic vivrà il destino di essere scelto per rivestire parti da anglosassone, ma lo sloveno-romano non solo non se ne curerà ma, anzi, reciterà sempre i suoi personaggi con gran divertimento e professionalità anche quando si troverà ad affiancare i benemeriti (e lo dico con tutto il rispetto e l'ammirazione possibili) Franco & Ciccio in parodie quali Due Mafiosi contro GoldGinger del 1965.
Ricapitolando, quindi: tanti film in costume, numerosi spaghetti-western, comedie come se piovesse, però piano piano, arrivano anche i film che ci interessano come horror e cine-comix


Si comincia nel 1962 quando Riccardo Freda lo chiama ad affiancare il Maciste interpretato da Kirk Morris (in realtà l'ex gondoliere e culturista veneziano Adriano Bellini) nel bislacco
Maciste all' Inferno, singolare prototipo di incontro tra il peplum e l'horror,streghe e demoni che incontrano semidei ed eroi greco-romani, insomma uno di quei film che prima o poi il buon Quentin Tarantino desiderebbere copiare omaggiare.
Nel  biennio'66/ 67 Bosic interpreta il baffuto ispettore Milton nel dittico Kriminal ('66) e Il Marchio di Kriminal  dell'anno dopoe, tanto per non farsi mancare niente, una piccola parte anche nel "concorrente" Diabolik di Mario Bava (è il direttore della Banca beffata dal ladro mascherato)

La carriera di Andrea Bosic terminerà negli anni '80s giusto in tempo per accompagnare gli ultimi sussulti del nostro Cinema del Terrore.
Nel 1982 è infatti parte del cast di Manhattan Baby di Lucio Fulci, mentre tre anni dopo sarà un prete esorcista nel demoniaco 7, Hyden Park-La Casa Maledetta di Alberto De Martino.

Superata quella soglia Bosic compirà le sue valutazioni, piuttosto di essere l'ennesimo testimone di una cinematografia morente preferirà ritirarsi e trascorrere i suoi ultimi anni a Bologna, nella Casa di Riposo Lyda Borrelli per artisti drammatici, lì morirà nel 2012 in silenzio e dignità.
Esattamente com'era sempre vissuto.
Ma non era nemmeno lui l'esempio più importante dei frutti dell'impegno degli attori "naturalizzati" nel nostro mondo dello spettacolo, questo verrà -e ne parleremo nel prossimo post- da altri due artisti  provenienti sempre dall'area dell' ex-Jugoslavia.
Un uomo e sua sorella.
I Rassimov.
(Continua....)

22 commenti:

Patricia Moll ha detto...

Ma che serve wikipedia con te, Nick???? ahaaahhahaha
Tante cose che non conoscevo su questo post. :)

Riccardo Giannini ha detto...

Devo rivedermi Manhattan Baby, lo so, è un film del maestro Fulci, ma l'ho visto una sola volta e tanti anni fa! Bosic ha fatto un sacco di spaghetti western, ho letto l'elenco, anche qualche film meno memorabile come Arizona Colt :D

Nick Parisi. ha detto...

@ Patricia Moll
Ahahah! :D
Si fa quel che si può! ;)

Nick Parisi. ha detto...

@ Riccardo Giannini
Verissimo! Anche Bosic ha fatto molti film poco memorabili , era un po' il destino degli attori di quegli anni: pur di lavorare preferivano la quantità alla qualità.

Ivano Landi ha detto...

Così è lui il Milton dei due "Kriminal", che non rivedo da una vita. Meno male che il post sulle sexy eroine mi ha "costretto" a rivedermi almeno "Satanik".
Inutile dire che attendo con fervore il post sui Rassimov :-)

Nick Parisi. ha detto...

@ Ivano Landi
Cercherò allora - lavoro permettendo- di non farti aspettare troppo. ;)

Ariano Geta ha detto...

Questo attore onestamente non lo ricordo, però sicuramente lo avrò anche visto in uno dei peplum che ogni tanto trasmettevano in estate sulla Rai molti anni fa.

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano Geta
Molto probabile.
Anzi visto che l' estate si sta riavvicinando è possibile che trasmettano presto qualche peplum o i due kriminalcon Bosic.

fperale ha detto...

Serie di articoli interessantissima!!! Parlerai anche di Tomas Milian? E' il nome che mi salta in mente quando si parla di attori naturalizzati italiani..

Nick Parisi. ha detto...

@ fperale
Citerò ovviamente anche Milian. Di lui parlerò però limitatamente alle sue partecipazioni a film horror quindi non affronterò tutta la sua lunga e meravigliosa carriera.
Ciao!

Mariella ha detto...

È sempre un piacere seguirti e apprendere cose nuove (almeno per me).
Dovrò recuperare il film di Fulci che non ho mai visto.
Un abbraccio!

Emanuele Di Giuseppe ha detto...

Ammetto che il nome non mi dice nulla ma l'ho sicuramente visto all'opera, soprattutto se mi citi Franco e Ciccio!
Comunque mi hai fatto venire voglia di rivedere quei vecchi film in costume, sia seri che parodie (con Totò).

Nick Parisi. ha detto...

@ Mariella
Fulci era un vero e proprio genio. Ha realizzato film di tutti i generi, dai comici ai musicarelli fino ai suoi celebri horror. Sono sicuro che tra i suoi film ci sarà di sicuro qualcosa che ti piacerà.
Ricambio di cuore l' abbraccio.

Nick Parisi. ha detto...

@ Emanuele Di Giuseppe
Ne vale sempre la pena. Coi grandi classici del passato si va sempre sul sicuro.

Marco Lazzara ha detto...

Rispetto al solito è un post molto breve questo! :O

Nick Parisi. ha detto...

@ Marco Lazzara
Eh, lo so.:(
Per via dei turni che sto facendo col nuovo lavoro, sto avendo meno tempo.Comunque te ne parlerò meglio per mail.
Ciao!

Marco Lazzara ha detto...

La mia era solo una constatazione, non una critica! :D

Nick Parisi. ha detto...

@ Marco Lazzara
L' avevo capito, tranquillo. ;)

Clementina Daniela Sanguanini ha detto...

Quel volto non mi è nuovo, devo aver visto qualche film con Bosic. Sempre molto belli e interessanti i tuoi post. Ciao.

Nick Parisi. ha detto...

@ Clementina Daniela Sanguanini
Grazie, spero di riuscire presto a scrivere la seconda parte.

vanessa varini ha detto...

Molto interessante questo post 😊 non conoscevo questo attore. Buon weekend!👋

Nick Parisi. ha detto...

@ vanessa varini
Buon w.e anche a te.
Ciao!

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...