JACK MCDEVITT: L'INTERVISTA.



Nick:Oggi sei considerato uno degli scrittori americani più stimati di fantascienza,tutta
via prima di cominciare hai compiuto una lunga serie di lavori prima, puoi parlarci dei tuoi inizi ?

McDevitt:  Come sono "considerato"?
Dovresti fare ad altri quella domanda , Nick. Non è un qualcosa su cui possa essere obiettivo . Prima di cominciare a scrivere ho affrontato parecchie altre carriere. Sono stato un ufficiale di marina, un professore di inglese e un ufficiale della dogana. Inoltre, per dieci anni o suppergiù, ho formato i responsabili ed i supervisori per il servizio della dogana.


Nick: La fantascienza è stata per te un approdo naturale ?
McDevitt : Certamente. Ho amato la SF da quando avevo quattro anni,da quando mio padre mi portava al cinema e vedevo Flash Gordon pilotare quei razzi e quelle vecchie navi magnifiche nella sua serie di film. Inoltre mi ha fatto interessare all'astronomia ed alle scienza. Ho
amato sempre la sf perché fa le domande che la maggior parte della gente non si fa quasi mai. Come reagiremo quando la scienza raddoppierà o triplicherà la nostra vita?Che cosa facciamo se un medico ci dice che può manipolare i geni in modo che nostro figlio avrà un quoziente d'intelligenza 200? (Veramente voglio un bambino che potrebbe essere molto più astuto di me? E questo genera una domanda ancora più grande : quello che voglio io potrebbe essere è la cosa migliore per i miei bambini? O li voglio esattamente come me?)come la società reagirebbe se realmente sentissimo una trasmissione radio artificiale dalle stelle e scoprissimo che non siamo soli?


Nick: Nel tuo romanzo Seeker che ha vinto il premio NEBULA è evidente la tua passione per l'archeologia spaziale, nelle tue storie unisci l'ambientazione spaziale con la passione per le civiltà antiche e lontane. com'è nata questa passione ? 

Jack McDevitt :Non sono certo da dove provenga la mia passione per l'archeologia e la storia. In parte potrebbe derivare dal vecchio programma radio "YOU ARE THERE," che fingeva di inviare delle squadre di giornalisti radio a coprire degli avvenimenti storici,come il Combattimento delle Thermopili o l'assassinio di Cesare o la morte di Socrate. So solo che c’è sempre stata questa passione dacchè riesco a ricordare.

Nick: Credi che la fantascienza possa avere ancora capacità di attrazione ? Che riesca cioè ancora a parlare al cuore e alla mente delle persone?
Faccio questa domanda perchè in molti paesi, compresa l'Italia, il mercato è in crisi e so che anche in America le cose stanno cambiando, sopratutto nel mercato delle riviste che sta perdendo i suoi lettori.


McDevitt:  La tecnologia nel mondo cambia molto rapidamente. Così, raggiungiamo probabilmente un punto dove vedremo pochissime librerie e la maggior parte della fiction comparirà in rete. Queste sono delle buone notizie per gli alberi. Non penso che la SF in se soffrirà una battuta d'arresto, ma piuttosto saranno i veicoli, i libri di carta e le riviste, che la hanno sostenuto dal suo principio a cambiare. Questo esattamente perché abbiamo bisogno di SF, per convincere la gente ad adattarsi.
Se perderemo il nostro gusto per la fiction, la SF, il mainstream, o qualsiasi altra corrente, penso che saremo nei guai. La letteratura fornisce una capacità per vedere il mondo attraverso gli occhi di altre persone. Quella è una capacità senza prezzo.

NickCredi che le nuove tecnologie come gli E book possano contribuire ad avvicinare nuovi lettori al genere ? E qual'è il tuo rapporto con loro ?

 Jack McDevitt: Non  Penso che lo sviluppo delle nuove tecnologie possano portare nuovi lettori alla SF così come dubito possano persuadere la gente a leggere Dante. Questo lo fa l’ I’istruzione . O c’è o viene a mancare tutto. E questo perché abbiamo così disperatamente bisogno di buoni insegnanti, che accendano la passione per la lettura, che ci rendano la vita così proficua. E di genitori che diano l'esempio. Non posso immaginare la vita senza libri. Così come non che posso immaginare la vita senza, per esempio la musica.

Nick: La tua è una fantascienza "ottimista", sei realmente così ottimista per il futuro del genere umano?
McDevitt :Penso che le mie opere siano sicuramente ottimiste,. Non sono così sicuro di esserlo io . Il mondo ha troppe Armi nucleari disseminate ovunque. ( già una sola sarebbe troppo.) Finché non ce ne liberiamo --e non sarà facile-- rimaniamo in serio pericolo .Abbiamo dato una pistola carica ad una scimmia.
In cinquant’anni di ascolto non abbiamo mai captato un segnale radio artificiale. Succede perché la civiltà è un evento raro? O perché le civiltà si trasformano rapidamente a partire dalle trasmissioni radio a tecnologie più avanzate ? O potrebbe essere perché le civiltà tecnologiche, subito dopo il torchio tipografico, cominciano a sviluppare gli l'armamenti avanzati e si distruggono?

Nick: Progetti futuri: a cosa stai lavorando? E ti vedremo mai in Italia?

McDevitt:A Novembre sarà pubblicato negli Stati Uniti FIREBIRD , il sesto romanzo diAlex benedict. Un fisico leggermente eccentrico ha speso la sua carriera per provare che ci sono altri universi. Ha mantenuto un ponte con uno di questi universi. Quarant’anni fa è scomparso dalla sua casa . Ma non ha lasciato tracce dietro di sè e nessuno ha scoperto mai che cosa gli è accaduto. Alla fine gli artefatti dalla sua proprietà arrivano alla Raimbow Enterprises(la compagnia di Alex benedict Ndt) ed Alex si trova invischiato nel mistero .L’uomo ha attraversato il ponte? In caso affermativo, perché non è ritornato?

Non sono mai stato in Italia. Mi piacerebbe molto,Nick, che tu ed io ci potessimo salutare di persona un giorno.


Nick:In conclusione: ringraziandoti per la tua gentilezza e pazienza,c'è qualcosa che vorresti dire ai tuoi lettori italiani?

McDevitt: Ho ricevuto molti complimenti dai lettori italiani. E vorrei ringraziarli tutti.

Ecco qua nel ringraziare ancora Jack McDevitt per la sua disponibilità vi rimando alle prossime interviste. I romanzi di McDevitt sono pubblicati da ACE negli Usa e da Urania Mondadori qui da noi.

21 commenti:

Ferruccio gianola ha detto...

Be' ottimo lavoro Nick, davvero interessante, complimenti e bravo:-)

Nick ha detto...

In realtà, erano anni che non facevo più interviste, avevo paura di sbagliare qualcosa. Invece è andata bene, dai. ;)

Fra Moretta ha detto...

Mi unisco a Ferruccio nel farti i complimenti,Mc Devitt oltre a essere piuttosto gentile ed educato sembra anche essere uno scrittore di Sf vecchio stile,di quelli che usavano grandi idee per le loro storie.

Nick ha detto...

@Fra.
Lieto che l'intervista ti sia piaciuta. Riguardo McDevitt è veramente uno dei migliori scrittori di hard Science fiction (che è poi il gentere che preferisco) in circolazione, ma è anche una persona veramente gentile. Se tutto andrà bene nei prossimi mesi dovrei riuscire a fare un altro paio di interviste. Incrociamo le dita...

Michela ha detto...

capperi che bella questa intervista! :)
McDevitt è stato molto gentile, e tu sei stato molto abile! :)

Bravissimo Nick :)

Nick ha detto...

@ Michela. :):) :)

Iguana Jo ha detto...

Non so se leggerò mai McDevitt, ma di certo sembra essere una bella persona!

Bel colpo, Nick!

Nick ha detto...

@Iguana.
Sono contento. ;)

TIM ha detto...

Ciao, fratè. Io arrivo solo oggi perché il mio orologio biologico è indietro di un paio di secoli in questi ultimi giorni e pur avendo letto l'intervista non ho 'potuto' rispondere. Comunque complimenti! Sembrava quasi un'interbista vera!! oh ma... era vera... cioé tu hai veramente intervistato... non ci posso credere! ti stimo, fratè.
Temistocle

Angelo ha detto...

Two thumbs up Nick. Bel lavoro.

Nick ha detto...

@Angelo.
Grazie.
Se tutto va bene in futuro ci saranno anche altre interviste.
@TIM.
Stima ricambiata fratè.
Ma io non ho fatto niente, è merito di McDevitt che ha dato risposta intelligenti alle mie domande stupide. ;)

liber@discrivere ha detto...

gran bella intervista, bravo come sempre!
Attendo novelle ;)

liber@discrivere ha detto...

complimenti Nick, bravo come al solito! Ti rileggo sempre con piacere!

Nick ha detto...

@liber@discrivere.
Quanto entusiasmo. Grazie mille. :)

EDU ha detto...

Finalmente posso commentare!
Interessantissima intervista Nick.
Ottimo lavoro
Edu

Nick ha detto...

@ Edu.
Grazie dei complimenti paisà. ;)

TIM ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
TIM ha detto...

mi associo a tutto quello che hanno detta sopra. bravo!
temistocle

Nick ha detto...

@TIM. Grazie anche a te per aver ripostato il commento cancellato da quei simpaticoni di blogger.

marco ha detto...

Bella intervista, Nick. Devo ammettere di non aver mai letto nulla di McDevitt.

Nick ha detto...

Ciao Marco, se le cose andranno bene dovrebbero arrivare altre due o tre interviste in futuro.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...