JACK OF (NEW) FABLES. TALKING ABOUT JACK MCDEVITT.

INTRO.



L'americano Jack Mc Devitt nel corso degli ultimi anni è diventato uno dei più importanti scrittori di Science Fiction. Jack nasce a Filadelfia nel 1935 ed arriva relativamente tardi all'attività di romanziere,il suo primo racconto The Effect Emerson infatti viene pubblicato nel 1981 su The Twilight Zone Magazine mentre il primo romanzo The Hercules Text con cui vince il Philip K. Dick Award è solo del 1986.
Prima di giungere alla scrittura McDevitt svolge diverse attività: presta servizio nella marina americana; lavora come Tassista; insegna Inglese in una High Scool ma una volta cominciato a scrivere fantascienza non si ferma più.
Per la fortuna di tutti i lettori di Science Fiction.
Le sue storie sono fortemente cariche degli echi della fantascienza dell' età dell' oro ed inoltre in lui è preponderante lo sguardo verso le conseguenze dell' esplorazione spaziale per l'umanità.
Nei romanzi di McDevitt siamo introdotti al contatto con razze aliene ed ai loro effetti sulla vita comune dei dei nostri discendenti ed in questo inserisce la sua passione per l' archeologia e la xenoarcheologia ( aspetto questo, per me che ho sposato un archeologa è particolarmente interessante).

Tecnicamente all'interno della produzione di McDevitt risaltano due cicli principali, entrambi ancora in corso d'opera.
Il primo quello dei romanzi del ciclo di The Academy (conosciuto nel nostro paese come Il Ciclo del Sogno degli Dei); con protagonista la carismatica pilota spaziale Priscilla "Hutch" Hutchins.
Nei romanzi del ciclo nella sua espansione verso le stelle, l'umanità s'imbatte nei resti di numerosi artefatti alieni, testimonianza di un passato lontano in cui le stelle brulicavano di vita.
Tra i Romanzi più importanti del ciclo contiamo THE ENGINES OF GOD ( 1995), trad. Italiana Il Sogno degli Dei; CHINDI (2002) e CAULDRON (2007), trad. Italiana Cauldron,Fornace di stelle.

Il secondo Ciclo invece è quello con protagonista il Cercatore di tesori archeologici del futuro Alex Benedict con titoli come POLARIS (2004) e SEEKER (2005) con cui vince un meritato premio Nebula.

In Italia Urania ha tradotto tre romanzi di McDevitt:
IL SOGNO DEGLI DEI ( Urania 1340).
SEEKER (Urania 1546).
CAULDRON, FORNACE DI STELLE ( Urania 1568).


Per questo ho fatto un balzo dalla sedia quando Jack ha accettato di rispondere ad alcune mie domande e farmele pubblicare su Nocturnia. Quindi tra un paio di giorni troverete una piccola intervista a Jack McDevitt su queste frequenze,niente di trascendentale giusto una chiacchierata tra appassionati, con il parere di un importante scrittore di science fiction.
Mi credete se dico che ho ancora paura di risvegliarmi?
Ah, piombando a terra ho distrutto la sedia, ma non importa, no.

12 commenti:

Fra Moretta ha detto...

Di Mc Devitt ho letto solo "Il sonno degli dei" quando andavo alle medie e non ricordo molto.Dovrei proprio rileggerlo e valutarlo con la testa che ho adesso.In merito all'intervista complimenti Nick!

Nick ha detto...

Grazie Fra, io però non ho meriti, è stato McDevitt a dimostrarsi molto gentile e disponibile.

Davide Mana ha detto...

Bel colpo!
McDevitt mi aggrada alquanto, e dimostra (se ce ne fosse bisogno) che la antascienza sta bene e vi saluta tutti.

Ferruccio gianola ha detto...

Grande Nick:-)

Eddy ha detto...

Ok, adesso ti odio ufficialmente... ;)
Per quest'anno ho fatto il pieno. Ma sono ripetitivo.
Ottima recensione (davvero completa!) e grande segnalazione di un autore che non conoscevo e che sembra davvero promettente!

Nick ha detto...

Grazie a tutti, ma io non ho meriti. Ce li ha tutti Mr.McDevitt che mi ha dedicato un po del suo tempo.

EDU ha detto...

Ottima segnalazione, Nick.
Attendo di leggere l'intervista. Bel colpo!

gian_74 ha detto...

Complimenti Nick! Non conosco il suddetto autore e sono curioso di leggere l'intervista! ;)

Nick ha detto...

Impegni sindacali permettendo, l'intervista dovrebbe uscire domani nel pomeriggio. ;)

Iguana Jo ha detto...

sì sì, diamo pur sempre la colpa al sindacato!
Dilla tutta: ti stai divertendo un mondo con la suspance che sei riuscito a creare!
:-)

(più serimanete, mi complimento anch'io per l'iniziativa. Bravo!)

Nick ha detto...

@Iguana Giorgione.
In realtà è vero. I casini della mia azienda mi stanno obbligando a vivere una tripla vita. :(
Poi dato che il mio inglese è quello che è sto attentissimo nella traduzione di quelle sette-otto domande che ho fatto a Mc Devitt.
A proposito ci sono insegnanti d'Inglese tra voi ?
LOL

Angelo ha detto...

Ottima iniziativa e dimostrazione di grande fair play dell'autore. Aspetto il risultato!

Angelo

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...