LUSITANIA! TALKING ABOUT JOÃO AMARAL.

-FUMETTI IN PORTOGALLO.



Come vi avevo preannunciato Nocturnia torna a parlare di Comics e lo fa da partendo da una prospettiva inusuale.
Ecco quindi Il Giro d' Europa a Fumetti!
Interventi che non hanno nessuna pretesa di essere completi ma semplicemente di dare una prima infarinatura su quanto viene pubblicato nei vari paesi europei.

Negli anni scorsi la mia passione e la mia curiosità riguardo ai fumetti mi ha portato a parlare sul blog di alcuni fumetti e disegnatori provenienti da Spagna; Germania e Olanda. Adesso è arrivato il turno di  una realtà molto interessante e feconda ma poco conosciuta da noi.
Benvenuti in Portogallo.
L'argomento è molto vasto, molto più vasto di quello che solitamente si possa pensare. Di conseguenza il mio intervento portoghese sarà diviso in questa maniera: oggi vi introduco nell' argomento con una breve scheda dedicata ad un artista lusitano che mi ha concesso una intervista; tra qualche giorno poi uscirà l'intervista vera e propria in italiano, inglese e portoghese per dare all'intervista la maggior diffusione possibile. Immediatamente successiva all'intervista, a conclusione temporanea del Dossier Portogallo pubblicherò un secondo articolo che amplierà le informazioni sul mondo dei fumetti portoghesi o - per utilizzare uno dei termini impiegati dagli stessi portoghesi- della banda desenhada.

Questo non concluderà comunque l'argomento, ci potranno essere l'anno prossimo altre interviste con disegnatori portoghesi a cui nel frattempo, ho già inviato le mie domande.
Però nel frattempo cominciamo alla grande, quindi preparatevi a conoscere il futuro ospite Nocturniano:

JOÃO AMARAL.

Joao Amaral


João Amaral (che alle volte si firma anche con lo pseudonimo di Jhion )  è uno dei più talentuosi disegnatori lusitani, l'artista è dotato di un notevole tratto iper-realista, ma all'occorrenza sul suo blog personale ( Joaocamaral.blogspot.pt ) riesce a dimostrare anche un invidiabile padronanza dello stile da striscia comica e questo in particolare nelle strisce della serie satirica ed apparentemente per bambini"Fred & Companhia".   

 João Carlos Saraiva Amaral nasce  a Lisbona nel 1966.  L'artista inizialmente frequenta il corso di studi de Gestao de Empresas  ( che corrisponderebbe al nostro Business Management ) dell' Istituto Superior de Ciencias  do Trabalho e da Empresa - ISCTE ( che tradotto significa più o meno Istituto Superiore di Lavoro e Scienza delle Comunicazioni )
Insomma quanto di più lontano dall'ambiente artistico.
Anche se bisogna dire che tra gli studi sostenuti dal futuro disegnatore in seguito ci sarà anche un corso di Design Grafico.

Bisognerà aspettare il 1994 perché Amaral possa fare il suo ingresso nel mondo del fumetto: l'occasione viene data dall'album A Voz do Deuses , tratto dal romanzo La Voce degli Dei dello scrittore João Aguiar ( in Portogallo è una pratica abbastanza comune quella del realizzare versioni a fumetti di romanzi di successo, ma su questo torneremo tra pochi giorni nel prossimo articolo ) di cui Amaral realizza i disegni su testi dello sceneggiatore Rui Carlos Cunha.

Negli anni successivi  João Amaral pubblica numerosi fumetti in b\n sulla rivista a fumetti Selecções BD in particolare desta molto interesse il fumetto Quid Novi in Imperium? -Que Há de Novo no Império? uscito diviso in due parti tra il 1999 e il 2000.
Pagina tratta dalla graphic novel
Cinzas da Revolta.

Per la stessa rivista arriva  l'anno dopo anche O Fim da Linha*  in cui praticamente l'autore trasporta la atmosfere ed i personaggi del film Mezzogiorno di Fuoco all'interno di un ambientazione tipicamente lusitana.

In tutto questo c'è lo spazio per progetti collettivi come l'album Vasco Granja- Uma Vida...1000 Imagens (2003). Sorta di tributo realizzato dai maggiori disegnatori lusitani in onore di una figura molto importante nel panorama artistico e culturale portoghese. In sintesi  Vasco Granja è stato un popolarissimo presentatore delle televisione portoghese (più volte arrestato negli anni della dittatura militare a causa delle sue simpatie comuniste ); in particolare Granja ha condotto dal 1974 al 1990 per la RTP -la televisione pubblica portoghese-  il programma "Cinema de Animação"che ha contribuito molto alla diffusione dei fumetti e dei cartoni animati in quel paese. 
Assieme a molti altri suoi colleghi anche Amaral realizza una storia per il volume .

In seguito l'artista realizza almeno altri quattro album a fumetti tutti purtroppo inediti in Italia,  nell'ordine arrivano :  Historia de Manteigas(2004) ; Bernardo Santareno (2006), História de Fornos de Algodres (2008), e per concludere Cinzas da Revolta**(2012


Copertina portoghese della graphic novel Cinzas da Revolta.
In questo caso 
João Amaral si firma come " Jhion"
In particolare meriterebbe almeno una edizione italiana l'ultimo dei libri da me citati.
Cinzas da Revolta  pubblicata dall'editore iberico ASA è un infatti volume unico, decisamente particolare che partendo da una vicenda assolutamente di fantasia, come il rapimento della figlia di una famiglia di coloni europei in Africa all'inizio degli anni 60s affronta temi importanti come il colonialismo portoghese e la conseguente lotta per l'indipendenza da parte della popolazione dell' Angola.
Sceneggiato dal giovane scrittore Miguel Peres e disegnata da un Amaral in stato di grazia  Cinzas da Revolta si rivela così una perfetta denuncia contro la stupidità di tutte le guerre, affrontando anche un argomento importante per la società portoghese.
Di Amaral in Portogallo è appena uscita la graphic novel A Viagem do Elefante adattamento dell'omonimo romanzo di José Saramago.

Presto potrete leggere l'intervista che João Amaral mi ha rilasciato, probabilmente la prima che un disegnatore portoghese rilascia ad un blog italiano .
Siete tutti invitati!

- RINGRAZIAMENTI.

Ci sono due persone che mi hanno aiutato tantissimo ad orientarmi nel variegatissimo mondo della banda desenhada portoghese, due persone che citerò parecchie volte nel corso dell' articolo conclusivo di questo mio dossier lusitano ma che nel frattempo desidero ringraziare di cuore:
la prima persona è l'esperto Geraldes Lino, sicuramente il massimo conoscitore (nonché divulgatore) del mondo dei fumetti portoghesi, che oltre a darmi dei preziosi consigli mi ha materialmente messo in contatto con Amaral  e con altri bravissimi fumettisti locali (cito tra gli altri Santos Costa  e Jorge Coelho su cui tornerò in futuro ). La seconda persona che desidero ringraziare è Marco Sabatini un italiano che vive e lavora a Lisbona da anni e che dalle pagine del suo blog personale non manca di far conoscere in maniera simpatica e precisa ogni aspetto della cultura lusitana ai suoi connazionali ( e forse anche in contrario).
Entrambi sono stati fondamentali - e senza di loro il mio dossier lusitano non esisterebbe.
Quindi. grazie ragazzi!
Muito Obrigado!

* In Italiano si tradurrebbe come La Fine della Strada.

** In Italiano si tradurrebbe come Le Ceneri della Rivolta

6 commenti:

Ivano Landi ha detto...

Visto le premesse, immagino che i lusitani abbiano realizzato anche una vita di Pessoa a fumetti.
Sai una cosa? Mi avessero chiesto di indovinare chi ha disegnato la copertina di Cincas da Revolta, avrei risposto Manara.

Nick Parisi. ha detto...

@Ivano Landi
Sinceramente non ti saprei dire su Pessoa, la cosa però non mi stupirebbe.
Leggendo l' intervista vedrai che Joâo Amaral ha comunque avuto influenze da parte di un ben noto fumetto italiano.

Angie Ginev ha detto...

Sono passata di qua per salutarti, e dirti che stai davvero facendo un gran bel lavoro sul tuo blog..
Un abbraccio Nick

Nick Parisi. ha detto...

@ Angie
Si fa il possibile...
Ricambio l' abbraccio Angie.

Ariano Geta ha detto...

Un passo avanti a tutti, davvero! Riesci a proporre temi che sfuggono persino a webzine sicuramente più attrezzate di un blog unipersonale.
Attendiamo di scoprire lo sconosciuto (per noi, sino ad ora) fumettista portoghese.

Nick Parisi. ha detto...

@ Ariano Geta
Grazie! :)
Io ci provo dal momento che si tratta di cose che incuriosiscono me per primo; magari a parte il sottoscritto non interesseranno nessun altro però intanto ci provo... ;)

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...