L'ORIGINALE E LA PARODIA.

Il precedente post su FRANKENSTEIN JR ha riscontrato un certo successo, segno che l'opera di Mel Brooks attira, ancora a distanza di anni,molti appassionati. Tuttavia, come scrivevo, la vera bravura del regista e dei suoi attori consistette nell'appropriarsi, stravolgendoli debitamente, di diversi elementi utilizzati in molti film "de paura" precedenti.
Se avrete la voglia di seguirmi- il post è lungo perfino per i miei standard abituali- stavolta parleremo di alcuni personaggi delle pellicole originarie facendo i debiti confronti con le loro parodie.
Si parte.


- LA MOGLIE.

L'Originale.


Da dove nascono gli archetipi?
Ecco una prima risposta.
Ne BRIDE OF FRANKENSTEIN (La Moglie di Frankenstein -1935) s'immagina un(im)probabile seguito del FRANKENSTEIN, che tanti soldi aveva fatto finire nelle casse della Universal.
Il Dottor Henry Frankenstein giura a sè stesso che non ripeterà mai altri esperimenti sennonchè un altro scienziato pazzo, il Dottor Pretorius lo obbliga a creare una seconda Creatura, stavolta di sesso femminile, per farla accoppiare col mostro, che in realtà è sopravvissuto.
Forse il miglior film del gruppo.
Ad interpretare la Moglie venne chiamata Elsa Lanchester (1902-1986) la prima dei tanti artisti britannici che incontreremo in questo post, la Lanchester in realtà interpreta due ruolo in questa pellicola, dal momento che nel prologo veste i panni della scrittrice Mary Shelley mentre spiega a degli attoniti ma affascinati Percy Shelley e Lord Byron la sua idea per il seguito della storia.

Elsa Lanchester, ebbe una lunga carriera prima in film del Terrore poi come interprete di pellicole e serie Tivù di ispirazione Disneiana, spesso in ruoli da svampita.


La Parodia.


Visto da dove deriva l'idea della striatura nei capelli?
Brooks e Wilder non lasciarono niente al caso, ogni loro idea, ogni loro battuta derivava da una lunga frequentazione del Ciclo di Frankenstein originale della Universal degli anni Trenta-Quaranta.
Anche il ruolo di Elizabeth la fidanzata di Frederaik Frankenstiin, ha una sua logica da citazione-omaggio.
Per il ruolo di Elizabeth venne chiamata l' Attrice di Boston,Madeline Kahn (1942-1999).
La Kahn, donna di gran fascino e dotata di fine umorismo, fu una collaboratrice abituale di Mel Brooks ed apparì in almeno quattro film del regista; in seguito però preferì dedicarsi all'attività teatrale riuscendo a vincere anche diversi premi importanti.
"Taffetà Cari !!!"


- YGOR.

L'originale.


Ygor o Igor è un criminale gobbo che si finge amico del Mostro di Frankenstein,allo scopo di vendicarsi degli abitanti del villaggio. Anni prima, infatti l'uomo era stato accusato ingiustamente e condananto all'impiccagione, riuscito a sopravvivere perseguiterà con l'aiuto della creatura i suoi antichi accusatori.
L'altro scopo recondito di Ygor, sarà quello di tentare di convincere i figli del Barone Von Frankenstein, prima Wolf e poi Ludwig, di trapiantare il suo cervello in quello del mostro allo scopo di continuare la sua vendetta.
Ygor compare in due film :THE SON OF FRANKENSTEIN del 1938 e nel suo seguito realizzato nel 1942 THE GHOST OF FRANKENSTEIN (In Italia circola sia come Il Terrore di F. che come Il Fantasma di F.)
Ad interpretare il villain venne chiamata l'icona del Terrore Bela Lugosi(1882-1956); non basterebbero mille pagine per parlare dell'importanza di Lugosi nel Cinema, basti dire che inizialmente, prima che fosse scelto Boris Karloff, fu proposto a lui il ruolo della Creatura nel primo film della serie, ma il Divo di origine ungherese rifiutò sdegnosamente ritenendo quel personaggio inadatto a lui. Solo nel 1943 quando la sua carriera già cominciava a scricchiolare, si rassegnò ad interpretare il Mostro nel quinto film della serie FRANKENSTEIN MEETS THE WOLF MAN.

La parodia.


Impossibile non riconoscerlo.
Igor è senza ombra di dubbio il ruolo più famoso interpretato da Marty Feldman (1934-1982).
Londinese purosangue, Feldman oltre che attore è stato anche regista, sceneggiatore nonchè autore di testi tealtrali. Inutile dire che parte della sua fortuna derivava dal volto bizzarro e asimmetrico, l'attore però non era nato così: una combinazione di problemi di tiroidismo unita a un naso rotto da un pugno durante una gara di Boxe e ua un incidente stradale giovanile, lo resero come lo abbiamo conosciuto sul set di FRANKENSTEIN JR .
Quando si dice il destino.
E comunque si pronuncia Aigor !!!

- L'ISPETTORE.
L'originale.


L 'Ispettore Krogh compare nel terzo film della serie THE SON OF FRANKENSTEIN (Il Figlio di Frankenstein ) del 1938, è un poliziotto che ha perso il braccio da giovane, letteralmente strappato via dalla Creatura. E' un personaggio molto positivo, che cerca di convincere Wolf von Frankenstein il figlio di Henry a non riprendere gli esperimenti del padre. Contemporaneamente cercherà di impedire i tentativi dei paesani di linciare Wolf e suo figlio Peter.
Krogh era interpretato dall'Attore britannico Lionel Atwill (1885-1946) specializzato in ruoli da cattivo in vari film horror; in seguito Atwill avrebbe interpretato tutti i successivi film della saga sia pure con ruoli diversi.

La Parodia.


Il mitico Ispettore Kemp era interpretato dal comico nonchè doppiatore Kenneth Mars (1935-2011), specializzato nel creare personaggi con curiosi accenti europei; Mars aveva debuttato nel primo film di Mel Brooks : PER FAVORE NON TOCCATE LE VECCHIETTE(1968),nel ruolo di un folle nazista; in realtà Kenenth Mars era un uomo molto gentile, amante dei bambini. Infatti si divertiva molto a doppiare i cartoni animati: a cominciare da I Pronipoti (1962) fino ai vari film dellla serie ALLA RICERCA DELLA VALLE INCANTATA,per concludere col personaggio di Re Tritone ne LA SIRENETTA (1989).
Adesso capite da dove Mars si era ispirato nel creare il suo Ispettore Kemp ?

"..Uno Sommosso, brutto, brutto, brutto...!!!"

Finito?
No; vi ho rotto gli zebedei finora, con i paragoni tra FRANKENSTEIN JR e i film originali
quindi il minimo che possa fare è di citare i film del Ciclo di Frankenstein realizzati dalla Universal.
A fianco troverete i nomi di chi interpretò il ruolo del Mostro nel film in questione.


- Frankenstein (FRANKENSTEIN, 1931). Boris Karloff
- La moglie di Frankenstein ( BRIDE OF FRANKENSTEIN, 1935) . Boris Karloff
- Il figlio di Frankenstein (SON OF FRANKENSTEIN, 1938). Boris Karloff.
-Il terrore di Frankenstein (THE GHOST OF FRANKENSTEIN, 1942). Lon Chaney Jr.
-Frankenstein contro l'uomo lupo ( FRANKENSTEIN MEETS THE WOLF MAN, 1943). Bela Lugosi.
-Al di là del mistero\ La Casa di Frankenstein( HOUSE OF FRANKENSTEIN, 1944). Glenn Strange.
-La casa degli orrori ( HOUSE OF DRACULA, 1945). Glenn Strange.
- Il cervello di Frankenstein (ABBOT & COSTELLO MEETS FRANKENSTEIN, 1948). Glenn Strange\Lon Chaney


E con questo, siamo veramente arrivati alla fine. Smetto anche perchè comincio a sentire una strana melodia di violino.

26 commenti:

Ariano Geta ha detto...

Confesso che ignoravo completamente l'entroterra legato ai film su Frankestein dai quali hanno preso spunto per "Frankenstein Junior".
Ancora una volta complimenti a te per l'accuratezza della ricerca e dell'esposizione.

Iguana Jo ha detto...

Bello questo viaggio parallelo tra vecchi film, attori e idee ricilate, citate, modificate, celebrate.

Non sono un fan di Frankenstein Junior, ne riconosco le qualità, ma per quanto l'abbia visto e rivisto non sono mai stato uno spettatore entusiasta (di Mel Brooks ho apprezzato molto di più altre pellicole), però oh… celebrarne i meriti è cosa buona e giusta.

A proposito di film figli/nipoti/parenti di altre pellicole, che a loro volta hanno generato decine e decine di discendenti, a quando un bel post sul Rocky Horror Picture Show?

TIM ha detto...

complimenti! non sapevo tutte queste cose e devo dire che mi hanno fatto apprezzare di più il film di mel brooks. Bravo!

Matteo Poropat ha detto...

Grande articolo Nick! Alcuni dei film originali li ho visti e la la Lanchaster con quella striatura è veramente incredibile.

Concordo su Iguana con una richiesta sul seguito di questa rubrica "parodie dell'horror e loro confronti con le pellicole originali"

Lavora Nick, lavora! :)

Fra Moretta ha detto...

Ottimo articolo Nick:-)

Ferruccio gianola ha detto...

Ho in mente di avere visto qualcosa legato al Frankestein vero e l'articolo mi ha fatto ripensare un po' a certi film del passato.

I tuoi post secondo me sono sempre velati da un po' di malinconia, anche quando li fai leggeri

bravo:-)

Nick ha detto...

@ Ariano.
Sono io a dover ringraziare te per i tuoi commenti. Mi sono veramente divertito a ricostruire un capitolo poco trattato della storia del cinema, almeno qui in Italia.
@ Iguana.
Per Rocky Horror, dovrò cercare di convincere Venusia a scrivere un guest-post sull'argomento.
E' lei l'esperta di Rocky Horror in famiglia. :)

Nick ha detto...

@ TIM.
Ti ringrazio, come dicevo ad Ariano mi piace molto scrivere questo tipo di post e la soddisfazione maggiore consiste nel vedere il gradimento di tutti voi.
@ Mattteo.
Se pò fà, se pò fà...
Cosa ne direste se se cominciassi con "Shaun Of The Dead" o con "Scary Movie"?
Decidete voi.

Nick ha detto...

@ Fra.
Mi sa che è il tuo genere di post, questo vero? :D
@ Ferruccio.
Sai che mo fanno notare in parecchi?
Non lo faccio apposta, credimi. Spero che la cosa non crei fastidio o problemi a nessuno.
Mi sa che questo diventerà il mio marchio di fabbrica. :)

Ferruccio gianola ha detto...

Nessun fastidio Nick, anzi:-)

Fra Moretta ha detto...

Ci puoi scomettere;-)

Nick ha detto...

@ Ferru.
Meglio così. :D
@ Fra.
Immaginavo. ;)

Melinda ha detto...

Cavolo, hai fatto un bel lavoro per questo post, con tutti i riferimenti...complimenti (ho fatto anche la rima :P)

Nick ha detto...

@ Melinda.
E io ti ringrazio anche per la bellissima rima. :)

Eddy ha detto...

Questo post merita davvero. Mi ha incuriosito.
Un post A...B... normal... ;)

Nick ha detto...

@ Eddy.
Ma non era un post alla Hans Delbruck? :D

Lady Simmons ha detto...

Il bello di questa "parodia" è che diventa letteratura al pari dell'originale.
Come giustamente fai notare Brooks e Wilder nulla lasciano al caso, perchè il loro Frankestein jr. non è il cinepanettone stile Mordimi, ma è un capolavoro con tutte le lettere maiuscole.
Gli omaggi sono mirati, e chi conosce bene i film "storici" horror li riconosce, e ne è grato, perchè non è uno sberleffo e basta, è arte, è poesia comica, è la pancia che non smette mai di sussultare dalle risate.
STRASTUPENDO POST (cos'è questo suono dentro il blog? Hai messo la musica? Pare...un violino...da dove viene?)

Artemisia1984 ha detto...

''lupo ululà e castello ulu lì''!!! XD
Bellissimo lavoro Nick, dalla citazione capirai quale preferisco :)

angie ha detto...

Ma sei una sorpresa continua...hai il dono di analizzare e ricercare, comparare, raffrontare, ed esporre in modo professionale e originale, spero che qualcuno che sa il fatto suo passi di qui perbacco...non montarti la testa, ma personalmente penso che tu abbia molto talento...
Ciao amico
Angie

Nick ha detto...

@ Lady Simmons.
Non lo so, c'è questo strano tipo gobbo e strabico che continua a chiamarmi "Fridiraik" oppure darmi del Dottore.
Io non lo conosco per niente e lui continua a suonare il violino a casa mia. :P
Per caso me l'hai mandato tu? :P
@ Misia.
Non ho proprio idea di quale tu preferisca. Lol
Non è che puoi darmi un altro aiutino? :D :D :D
@ Angie.
Mi piacerebbe farlo diventare un lavoro, però visto come funzionano le cose in Italia non mi faccio troppe illusioni.
Grazie a tutte e tre per aver apprezzato il post. ;)

AntiGG ha detto...

Ho amato questo film..dopo questo tuo posto lo amo ancora di più! Se passi da me c'è una domanda a cui mi piacerebbe rispondessi..diciamo un consiglio! Grazie!

Nick ha detto...

Arrivo subito. :)

occhio sulle espressioni ha detto...

Davvero poco da aggiungere.
Come detto nell'altro thread, è vero Amore per gli archetipi, un remake serio non sarebbe stato genuflettente come questa parodia.
Per capire la storia dell'orrore è un fondamentale! Un film comico? Certo!

Nick ha detto...

@ Occhio.
Veramente caro Luigi, un vero amore per l'originale, e proprio perchè si tratta di un film comico che scherza su su una serie di film del terrore, che si vede tutto l'amore per quel tipo di Cinema.
Ce ne fossero di capolavori così.

Gian DeSteja ha detto...

Gran bel pezzo Nick. Di recente ho visto il Film Demoni e Dei, sulla vita privata di James Whale, il regista dei Frankenstein originali. A dire la verità è un po' noioso e tutto incentrato sulla dichiarata omosessualità del regista...

Nick ha detto...

@ Gian.
Di quel film ho pessimi ricordi, me n'ero avvicinato con grandi speranze anche perchè uno dei produttori era Clive Barker e l'attore principale era il grande Ian McKellen, ma obiettivamente era abbastanza noioso come trama.

Ricordando il passato

Ricordando il passato
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...